Connect with us

Italia ed estero

2200 persone positive. Anche Trento ora rischia la zona rossa

Pubblicato

-


Se in dati sul contagio da Covid in Alto Adige non sono per nulla confortanti, ora anche Trento potrebbe diventare zona rossa o zona arancione. Il rischio è concreto. Attualmente la città conta 600 tamponi molecolari positivi e altrettanti 1600 tamponi antigenici positivi.

La situazione è già di per sé preoccupante. Alla situazione dei contagi si è infatti pure aggiunto il problema degli assembramenti, con le persone che si sono ammassate sabato pomeriggio per un aperitivo o per un brulè in centro storico.

Vista la situazione Ianeselli ha subito deciso di chiudere le casette di castagne e brulè. Ianeselli ha incontrato ieri  i gestori delle casette, che non hanno accettato di buon grado la chiusura visto che si troveranno in casa quintali di castagne invendute acquistate all’inizio della stagione.

Pubblicità
Pubblicità

La scelta è stata però inevitabile. Oggi è comunque entrata in vigore l’ordinanza di Fugatti e quindi l’apertura di tali casette non sarebbe stata in ogni caso possibile. Ianeselli ha firmato l’ordinanza che ne impone la chiusura fino al 31 dicembre. Il Natale a Trento quindi forse per la prima volta nella storia sarà senza vin brulè e caldarroste.

Ianeselli spiega che le misure restrittive sono state fatte per cercare di mantenere aperte le scuole e le attività produttive per le quali non è possibile lo smart working.

Il sindaco ha spiegato inoltre che bisogna evitare sia il collasso del sistema sanitario che appunto la chiusura completa delle attività produttive. L’unico modo è quello di chiudere tutto ciò che non è essenziale per lo meno nei giorni festivi.

Si è poi assunto la responsabilità per ciò che è successo sabato pomeriggio, ammettendo di non aver imposto i giusti controlli. Ha assicurato che d’ora in poi i controlli delle forze dell’ordine si faranno più forti.

Ianeselli avrà un incontro questa settimana con gli operatori della montagna e con Trento funivia. Si discuterà su quali saranno le attività che potranno svolgersi in sicurezza.

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza