Connect with us

Bolzano

Albanese evaso fugge e scatta inseguimento per il centro: agente sale al volo su un taxi e lo arresta

Pubblicato

-

Un cittadino albanese evaso dagli arresti domiciliari che scontava in un’abitazione di Ciampino (Roma), è stato identificato e arrestato a Bolzano dalla polizia ferroviaria dopo un lungo inseguimento, a piedi e in taxi, per le vie del capoluogo.

Gli agenti lo hanno dapprima avvicinato all’interno dell’atrio biglietteria della stazione, chiedendogli l’esibizione dei documenti d’identità.

Notando che i poliziotti si stavano apprestando ad interrogare la banca dati del Ministero degli Interni e rendendosi conto di conseguenza che sarebbe stato scoperto, l’uomo si è dato alla fuga.

Pubblicità
Pubblicità

Immediatamente inseguito, l’evaso si è diretto verso il centro, in direzione di via Laurin.

Ai passanti, che si trovavano in piazza Stazione, sarà sembrato di trovarsi all’interno di set di un film d’azione americano, quando uno degli agenti inseguitori è salito al volo a bordo di un taxi intimando all’autista di inseguire il fuggitivo.

L’albanese è stato così raggiunto e ammanettato sul posto dai poliziotti in piazza Walther, galleria Greif, grazie appunto alla preziosa collaborazione dell’ignaro taxista.

Giudicato per direttissima, lo straniero ora si trova in carcere.

La Corte d’Appello di Bologna, che aveva confermato la misura degli arresti domiciliari il giorno prima dell’evasione nel corso del giudizio di appello svoltosi per precedenti fatti di droga, ha infatti disposto l’aggravamento della misura, trasformandola in quella più afflittiva della custodia in carcere.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza