Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Bolzano: sequestrato quasi un chilo e mezzo di hashish, arrestato un 28enne cittadino straniero

Pubblicato

-

In vista delle imminenti festività, la Questura di Bolzano ha ulteriormente innalzato il livello di attenzione ed intensificato le attività di controllo del territorio per garantire la sicurezza dei cittadini e dei turisti che già affollano la provincia e che nei prossimi giorni arriveranno in numero ancora più consistente.

In particolare, nelle settimane a venire, i servizi, sia delle pattuglie di Volante, che di quelle in abiti civili, queste ultime essenzialmente disposte per contrastare furti e spaccio di droga, verranno incrementati, al fine di far trascorrere a tutti giornate serene.

Per quanto concerne la scorsa settimana, lo spiegamento di forze ha dato buoni risultati.

Le pattuglie della Squadra Volante, con il supporto quotidiano di due pattuglie specializzate del Reparto Prevenzione Crimine “Lombardia” di Milano, hanno identificato oltre 650 persone e fermato 171 veicoli, nell’ambito di 28 posti di controllo svolti lungo le principali arterie stradali di accesso al centro città.

In seguito alla costante attività di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti è caduto nella rete dei controlli ed è stato arrestato un 28enne cittadino straniero, al quale è stato sequestrato quasi un chilo e mezzo di hashish oltre alla somma di 6.000 Euro in contanti, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Un altro giovane, controllato in centro città, è stato trovato in possesso di un pericoloso coltello a scatto con lama di 7 centimetri che presentava tracce di stupefacenti. L’immediata perquisizione del suo alloggio ha permesso di sequestrare 3 ovuli contenenti circa 25 grammi di hashish oltre ad un bilancino di precisione. Al termine è stato denunciato a piede libero per il porto del coltello e per la detenzione della sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sempre nell’ambito dell’attività di contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti, rientra anche il ritrovamento e sequestro di un chilo di anfetamina in zona Don Bosco. Sono in corso indagini per accertarne la provenienza.

Tra i fenomeni legati alla microcriminalità che vengono tenuti costantemente monitorati rientrano i furti, spesso strettamente legati al consumo ed allo spaccio di droga.

Le Volanti della Polizia di Stato sono frequentemente chiamate ad intervenire e nella maggior parte dei casi riescono ad individuare e denunciare gli autori, recuperando la refurtiva, come è avvenuto presso un noto esercizio di articoli sportivi del centro.

L’autore, un 25enne straniero, è stato denunciato per il furto di un giubbotto del valore di quasi 500 euro che aveva nascosto sotto il suo giaccone, tentando di guadagnare l’uscita. Intercettato da un addetto alla vigilanza insospettito dall’insolito rigonfiamento, ha cercato di allontanarsi ma è stato bloccato dagli Agenti, nel frattempo allertati dal personale del negozio.

Dai successivi accertamenti è emerso che il ragazzo si era appartato in un camerino, riuscendo a staccare la placca antitaccheggio e così danneggiando irrimediabilmente il capo di abbigliamento, rendendolo di fatto invendibile. Al termine degli accertamenti è stato deferito alla competente A. G. per tentato furto aggravato.

In un altro grande magazzino del centro un soggetto è invece riuscito ad impossessarsi di alcuni giacconi, per un valore di quasi 1.000 Euro, ed a fuggire facendo perdere le proprie tracce. La Polizia sta comunque indagando per riuscire ad identificarlo.

I poliziotti sono intervenuti anche presso un parcheggio in zona periferica per il danneggiamento del finestrino di un camper, divelto da un uomo che vi si è introdotto, probabilmente per trascorrervi la notte.

In un parcheggio del centro è stato invece richiesto l’intervento della Volante a causa di un uomo che, in evidente stato di ebbrezza, ha aggredito gli addetti alla vigilanza ed è stato pertanto denunciato per resistenza a pubblico ufficiale oltre ad essere sanzionato per ubriachezza.

Due sono stati gli episodi di aggressione ai danni di operatori di Polizia in servizio: uno in viale Druso ed uno nei pressi del centro commercialeTwenty”. Entrambi gli autori sono stati denunciati a piede libero.

Gli altri deferimenti riguardano persone che hanno contravvenuto al foglio di via del Questore con divieto di ritorno nel comune di Bolzano.

Un caso decisamente curioso è avvenuto nel fine settimana. Un solerte ed onesto cittadino ha chiamato la Polizia per segnalare che, in un cestino all’interno di un’area bancomat, erano state gettate alcune banconote. I poliziotti hanno recuperato 180 Euro di denaro contante e cercheranno ora di venire a capo del mistero, ricostruendo la dinamica dell’insolito ritrovamento.

Gli operatori della Polizia di Stato si occupano anche delle situazioni di disagio e di abbandono minorile: nel corso della settimana sono stati ben 4 i minori stranieri non accompagnati che sono stati affidati alle competenti strutture assistenziali.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza