Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Bosco ripariale di Bressanone, la trasparenza fa paura?

Pubblicato

-

Da tempo si combatte una battaglia per evitare l’abbattimento della foresta ripariale che sorge nella zona industriale di Bressanone, come previsto dalla Giunta comunale.

Uno studio ad hoc commissionato dal Comune sulla spinosa questione è rimasto nelle mani dell’amministrazione comunale per più di un anno e sono mesi che il consigliere provinciale Franz Ploner e la consigliera comunale Sabine Mahlknecht stanno cercando di rendere pubblico il documento per consentire una dibattito il più possibile informato. Invano, purtroppo.

Ho presentato una mozione in Consiglio per salvare il bosco ripariale, poi sospesa proprio in attesa della pubblicazione dello studio – costato quasi 10mila euro – e del conseguente dibattito pubblico che ne sarebbe scaturito. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel corso del dibattito in aula, dalle file dell’Svp si era ripetutamente citato questo studio di cui però di cui però ufficialmente disporrebbe solo l’amministrazione comunale. Ho richiesto il documento con una richiesta di accesso agli atti, ma senza successo e anche se evidentemente è invece disponibile all’interno dell’Svp.

I vertici della Svp di Bressanone vogliono sacrificare un pezzo di natura unica per un ampliamento della zona industriale, ma informazioni e dati importanti su questo progetto vengono negati al pubblico. Domani questo studio verrà reso disponibile almeno ai membri della seconda commissione del Consiglio provinciale, vedremo però con quali esiti in termini di trasparenza”, spiega Franz Ploner.

Nell’espletamento delle loro funzioni di controllo, i membri del Consiglio provinciale hanno il diritto di informarsi e di chiedere copia degli atti alle amministrazioni pubbliche locali. Il Comune di Bressanone si è rifiutato di pubblicare e trasmettere la perizia sul bosco ripariale di Bressanone in riferimento a un’interpretazione molto discutibile delle disposizioni di legge.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il sindaco commenta sulla stampa il contenuto dello studio e a me non è permesso di esprimere il mio punto di vista? Ma perché?sbotta Sabine Mahlknecht. Che poi puntualizza: “L’interrogazione contenente la richiesta di disporre di copia dello studio è stata inviata il 10 ottobre, seguita da diverse e-mail (8.11 e 16.11) e telefonate. La risposta della segreteria generale è arrivata il 23.11, quindi oltre il termine di 30 giorni”.

Soprattutto però ci sono ancora diverse domande importanti rimaste inevase. “La Progress ha pagato 9.140.000 euro per due ettari di bosco e un ettaro di pratocontinua Mahlknechtavendo già la certezza che verrà dichiarato terreno edificabile? E’ già stato promesso che in futuro ci sarà una modifica del piano paesaggistico e del piano regolatore?

Tutte domande peraltro già emerse in un articolo apparso sul settimanale FF, ma rimaste senza risposta. E si potrebbe anche ragionare sul conflitto di interessi in capo all’assessore comunale, che è anche l’amministratore del Vinzentinum”.

Considerate le premesse, la conclusione della consigliera comunale è sferzante: “Sono delusa da questo modo di amministrare il bene comune, trasparenza e condivisione delle informazioni sono l’abc della serietà in politica. In questa vicenda ne abbiamo vista ben poca”.

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica3 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza