Connect with us

Bolzano

Circoncisioni mascherate: è Paolo Girardi il chirurgo arrestato

Pubblicato

-

Il suo nome è Paolo Girardi, ha 66 anni ed è dirigente presso il reparto di chirurgia pediatrica al San Maurizio di Bolzano il medico arrestato ieri (17 maggio) dai Nas di Trento.

Peculato, falso e truffa aggravata ai danni della Asl le accuse per il professionista altoatesino che avrebbe praticato circoncisioni rituali su minori mascherate da interventi ordinari, caricando quindi sul servizio pubblico i relativi costi.

Attestando false patologie Girardi avrebbe inoltre incassato migliaia di euro poiché i genitori dei piccoli pazienti, prevalentemente musulmani, avrebbero pagato direttamente a lui dai 300 ai 400 euro per intervento.

Pubblicità
Pubblicità

I bimbi sarebbero chiaramente stati sottoposti all’intervento per motivi religiosi.

A insospettire alcuni membri della direzione medica dell’ospedale cittadino era stato un numero eccessivo di presunti casi di “fimosi serrata” che avrebbero giustificato l’intervento chirurgico con costi, come detto, a carico dei cittadini.

La segnalazione alla Procura è quindi partita dal direttore della ripartizione legale dell’Azienda sanitaria altoatesina Marco Cappello e l’indagine affidata al sostituto procuratore Andrea Sacchetti e ai carabinieri dei Nas di Trento comandati dal tenente colonnello Davide Perasso.

Un’indagine iniziata nel 2016 ma che non si ferma qui, e sono al momento 14 i casi che riporterebbero pesanti elementi accusatori per Girardi, la cui attività di truffa, secondo gli inquirenti, sarebbe iniziata da almeno quattro anni.

A difendere il dirigente medico che da ieri si trova agli arresti domiciliari è l’avvocato Beniamino Migliucci, il cui principale compito al momento è almeno quello di chiarire molti aspetti della vicenda, eventualmente scagionando il suo assistito se le accuse si rivelassero infondate, facendo venire meno la custodia cautelare.

Fissata invece per mercoledì prossimo la data dell’udienza preliminare davanti al giudice Walter Pelino.

Paolo Girardi è persona incensurata e molto stimata in ambito sanitario”, ha precisato l’avvocato Migliucci, dichiarandosi sicuro che già nell’interrogatorio di mercoledì il medico sarà in grado di chiarire eventuali equivoci riguardo alle accuse a lui rivolte.

Pubblicità
Pubblicità

Bolzano

Punta la pistola al veterinario e lo rapina: arrestato a Bolzano 33enne ucraino

Pubblicato

-

Questa mattina la Squadra Volante di Bolzano ha arrestato un 33enne ucraino per rapina a mano armata ai danni di un veterinario e messo in stato di fermo anche il ricettatore della refurtiva, un lettone di 30 anni.

Il rapinatore, entrato con una scusa nell’ambulatorio e trattenutosi nella sala d’attesa, ha rovistato in alcune stanze sottraendo ori e una pistola legalmente detenuta dal titolare.

Quest’ultimo, scoperto il ladro sul fatto, gli ha chiesto di lasciare la refurtiva. Lo straniero, a quel punto, ha impugnato l’arma appena rubata e, minacciando pericolosamente la vittima, ha costretto il dottore ha consegnargli la fede nuziale e una collana d’oro che aveva al collo. Ottenuto quanto chiesto, è fuggito via portando con sé la pistola.

Pubblicità
Pubblicità

Intercettato in via Garibaldi dalle volanti della polizia, gli agenti hanno avvicinato lo straniero per identificarlo e questo, vistosi scoperto, ha estratto l’arma dalla tasca. L’operatore più vicino, allarmato dalla minaccia di quest’ultimo, ha estratto l’arma di ordinanza ordinandogli di arrendersi.

Dopo aver fatto cadere in terra la pistola, l’uomo è stato immediatamente bloccato e arrestato con l’accusa di rapina aggravata.

Insieme all’arrestato è stato poi identificato l’altro uomo che aveva cercato nel frattempo di allontanarsi dal luogo dell’intervento. Da accertamenti e dalle dichiarazioni fornite, si è potuto verificare che il sospetto era complice del rapinatore e che aveva poco prima ceduto parte della refurtiva ad un compro oro del centro per un profitto di oltre 400 Euro.

I due uomini, con numerosi precedenti per detenzione di armi, furto e ricettazione sono stati portati in carcere a Bolzano. La refurtiva recuperata è stata immediatamente restituita alla vittima che, fortunatamente, non ha subito alcuna lesione. 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Motociclista centra due scooter in Corso Libertà e poi fugge a piedi

Pubblicato

-

Incidente ieri sera verso le ore 22.30 quando una potente moto con a bordo due persone, dirigendosi da Corso Libertà verso Ponte Talvera ha centrato due scooter regolarmente parcheggiati all’altezza di Piazza Vittoria.

Secondo le prime testimonianze il conducente della potente Bmw, probabilmente perdendo il controllo del mezzo, è andato addosso ai due mezzi e poi è sbalzato in avanti cadendo rovinosamente a terra.

Successivamente il centauro, sanguinante in volto, assieme al passeggero si è dato alla fuga in direzione opposta abbandonando il mezzo e facendo perdere le proprie tracce.

Pubblicità
Pubblicità

In seguito al rumore generato dall’impatto, l’incidente ha attirato parecchie persone uscite da un locale sulla piazza tra cui gli stessi proprietari degli scooter.

Immediata la chiamata al 112 che ha fatto intervenire la Polizia Municipale per i rilievi di legge.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Due 31enni nigerani spacciano eroina in zona Stazione: denunciati

Pubblicato

-

Nel corso di un servizio di controllo effettuato nella serata di ieri i carabinieri hanno denunciato a Bolzano un cittadino nigeriano di 31 anni mentre spacciava eroina ad alcuni consumatori noti alle forze dell’Ordine.

Quando è stato fermato dai militari l’uomo si trovava nell’area della stazione ferroviaria.

Sempre nel corso del medesimo servizio, i militari dell’Arma hanno sorpreso un altro 31enne nigeriano mentre spacciava eroina a un 29enne.

Pubblicità
Pubblicità

La droga è stata subito sequestrata e per il cittadino straniero ne è scaturita una denuncia alla Procura di Bolzano per spaccio, mentre l’acquirente è stato segnalato al Commissariato del Governo di Bolzano quale consumatore.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza