Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Italia ed estero

Codici: attenzione ai finanziamenti e alle offerte delle carte revolving, numerosi i casi di decreti ingiuntivi nei confronti dei consumatori

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Anche un semplice finanziamento per l’acquisto di un prodotto di elettronica può nascondere insidie e problemi. Lo sanno bene i consumatori che si sono rivolti all’associazione Codici per segnalare la loro disavventura e chiedere aiuto per uscire da una situazione diventata insostenibile sul piano economico.

È un problema che potrebbe capitare a moltiafferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, perché parliamo di finanziamenti e di carte revolving. Sono due metodi di pagamento sempre più diffusi, ma non abbastanza conosciuti e questo può sfociare in situazioni molto complicate. Pensando di firmare un semplice contratto, ci si ritrova a sottoscrivere un’offerta che, in alcuni dei casi che stiamo seguendo, ha portato il consumatore a ricevere addirittura un decreto ingiuntivo. Il nostro invito, quindi, è quello di prestare la massima attenzione quando si firma un contratto“.

Il caso più frequentespiega Livio De Miranda, consulente esperto di anomalie bancarie è la sottoscrizione di un finanziamento per l’acquisto di un prodotto di elettronica, ad esempio uno smartphone o una tv. Parliamo, quindi, di importi nell’ordine delle centinaia di euro. L’addetto alle vendite del negozio fornisce il contratto da firmare per ottenere il prestito finalizzato all’acquisto. Solitamente si tratta di un foglio con allegato il riepilogo del finanziamento. Sulla destra di questi contratti c’è lo spazio per le firme per finanziamento e privacy, mentre più in basso ci sono altre voci con altrettante firme da mettere.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ed è lì che nasce il problema, perché è il paragrafo in cui viene indicato che la finanziaria invierà una carta revolving con tanto di credito. Il negoziante non ne sa nulla o comunque pensa solo a vendere il prodotto e quindi non informa il cliente, che, dal canto suo, si aspetta di sottoscrivere un finanziamento e quindi firma. Passano alcune settimaneprosegue De Mirandaed il consumatore riceve una raccomandata con la carta revolving e l’invito a spendere come vuole il credito attivo. Parliamo anche di 2mila euro, da restituire però con tassi che oscillano tra il 15 ed il 25% e rate da 50-70 euro.

Questo aspetto non è adeguatamente evidenziato e così il cliente, che pensa di aver ricevuto un regalo, utilizza la carta, fa acquisti, solo che ad un certo punto non è più in grado di restituire i soldi e così riceve un decreto ingiuntivo. Attenzione, questo può avvenire anche a distanza di anni. A volte, infatti, capita che la finanziaria propone un ulteriore credito, ma a tassi e rate più alti, a chi si dimostra un buon pagatore, ma che successivamente, perché la situazione è cambiata o perché ha avuto un imprevisto, non riesce più a regolare i conti.

Questi casi sono meno rari di quanto si possa immaginare. È bene tenere a mente una cosa: contratti del genere sono nulli. Lo dice l’Arbitro Bancario Finanziario e lo stabiliscono numerose sentenze dei Tribunali. Questo perché il negozio è autorizzato a vendere un bene e non è abilitato come intermediario finanziario, unici autorizzati ad erogare credito non finalizzato ad un acquisto. È importantissimo, dunque, verificare sempre cosa prevede il contratto che si sta per sottoscrivere, anche quando sembra il più banale possibile.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Meglio impiegare qualche minuto in più piuttosto che ritrovarsi con decreti ingiuntivi. Se poi dovessero sorgere problemi, come quelli descritti con l’attivazione di carte revolving di cui si ignorava l’esistenza, allora è bene segnalare, perché c’è la possibilità di annullare il contratto senza dover restituire il capitale utilizzato oppure restituendo il capitale senza interessi”.

Gli Sportelli di Codici sono a disposizione per fornire assistenza anche per questioni economiche e finanziarie. È possibile contattare l’associazione al numero 06.55.71.996 oppure all’indirizzo e-mail segreteria.sportello@codici.org.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano13 minuti fa

Grave incidente motociclistico in Val Pusteria, 64 enne in ospedale con l’elicottero

Alto Adige39 minuti fa

Controlli da parte dei Carabinieri nelle scuole di Bolzano e Merano: sequestrati 34 grammi di hashish

Alto Adige3 ore fa

Centro emergenza freddo: sarà riattivato l’ex Alimarket

Bolzano3 ore fa

Infortunio in un cantiere a San Pancrazio: 29 enne in elicottero all’Ospedale di Bolzano

Alto Adige3 ore fa

Container dall’Alto Adige destinati all’inverno in Moldavia

Alto Adige4 ore fa

Via libera della Giunta alle nuove tariffe in conformità al listino prezzi della Scuola provinciale antincendi di Vilpiano

Arte e Cultura4 ore fa

«Ella women on stage»: presentata l’edizione 2022 della rassegna dedicata al mondo dell’arte al femminile

Bolzano4 ore fa

Oktoberfest, rientrati i Carabinieri altoatesini da Monaco: due weekend impegnativi

Alto Adige4 ore fa

Amministratori di sostegno: in autunno partono i corsi base gratuiti

Politica5 ore fa

Kompatscher in Carinzia: l’Alto Adige è solidale con le minoranze

Alto Adige5 ore fa

Kompatscher incontra il nuovo comandante regionale dei Carabinieri

Italia ed estero6 ore fa

Con il caro bollette aumenta il rischio usura. Dalla Dia arrivano dati allarmanti

Alto Adige8 ore fa

Lana, l’incredibile vincita al “gratta e vinci”: da 20 euro a 5 milioni

Alto Adige8 ore fa

Abitare nella terza età, analisi e proposte

Alto Adige9 ore fa

Coronavirus: un decesso in Alto Adige, più di 1.300 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano4 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero4 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano6 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano3 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza