Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dillo a Noi

Contro il terrorismo, le fake news e con Assad: Forza Nuova al sostegno della controinformazione

Pubblicato

-

La guerra in Siria, l’attacco mediatico al presidente Assad, le “fake news” proposte dai media generali e il terrorismo confezionato ad uso di guerra: Forza Nuova vuole parlare e lo fa con energica presa di posizione su alcune  dinamiche della politica internazionale già invero molto dibattute.

Lo fa attraverso le pagine del nostro giornale perché La Voce di Bolzano adempia alla sua vocazione di essere la voce di tutti, al di la delle posizioni e senza pregiudizi, perché la libertà di espressione sia un diritto ancora garantito in un Italia e in un’Europa libere.

La guerra in Siria, scoppiata il 15 marzo 2011 sull’onda della Primavera araba, l’insieme delle proteste e delle rivolte di piazza che tra la fine del 2010 e l’inizio del 2011 hanno mosso il Medio e Vicino Oriente e il Nord Africa, alla ricerca di una democratizzazione contro gli autoritarismi, fa ancora molto discutere.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Recuperiamo una citazione del blog Gli occhi della Guerra: “Nel caos orrendo di una guerra complessa e articolata, sia a livello strategico che politico, la narrazione ha preso spesso i connotati dell’ideologia. Parte dei media si è da subito schierata apertamente con l’uno o l’altro schieramento. E come si ripete spesso, anche in questo conflitto la prima vittima è stata la verità. Ammesso che ce ne sia solo una e valida per tutti“.

Scrive Forza Nuova:

La guerra in Siria rappresenta una delle più grandi tragedie del nostro tempo che dura da, oramai, lunghi 8 anni. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per analizzare questa vicenda occorrono competenza e preparazione ma soprattutto onestà intellettuale al di fuori di ogni logica di sistema: una controinformazione.

Su Assad e la Siria son state dette tante cose, nessuna corrispondente alle realtà dei fatti; la mala informazione pilotata dal potete unico non fa altro che passare notizie contro il governo siriano dipingendolo, così, quale Stato dittatoriale che mina costantemente la libertà del proprio popolo. 

Non servono studiosi di geopolitica per capire ciò che ci vogliono propinare ogni santo giorno: fake news studiate e redatte a tavolino e confezionate ad hoc per la disinformazione giornalistica che, attraverso i media, semina odio contro il governo siriano.

E così vediamo come un paese come la Siria, ove coesistono diverse religioni, ove ha radici profonde la più grande comunità cristiana in Medio Oriente, ove i giacimenti di petrolio sono proprietà dello stato, ove la moneta è di proprietà della banca centrale siriana, ove la donna ha un posto di rilievo anche tra le cariche istituzionali, uno stato che mai si è piegato al potere forte israeliano, viene trasformato in un ‘colabrodo’ per l’egemonia filo sionista.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Gli attacchi da parte di Israele non sono a caso: si proclamano ‘salvatori’ della Siria, di fatto stanno tentando di conquistarla  e ridurla sotto il suo potere

L’attacco ingiustificato israeliano con conseguente sacrificio di alcuni soldati siriani è l’ultimo capitolo di un’ aggressione oggi diretta, ieri attraverso l’Isis.

L’alleanza Isis – Israele emerge infatti come fatto conclamato; il popolo siriano ed il suo esercito possono con i loro alleati sconfiggere questa  minaccia che incombe da decenni creando instabilità e guerra

Forza Nuova, attraverso il suo progetto Evita Peron foto Syria che tende a stabilire cordone umanitario in difesa delle fasce più deboli siriane, è a fianco del popolo di Assad nella lotta e nella vittoria“.

Coordinamento Regionale Forza Nuova

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza