Connect with us

Alto Adige

Controlli di polizia nel fine settimana: 4 arresti, 2 denunce e 1 chilo e mezzo di marijuana sequestrata

Pubblicato

-

Quattro persone arrestate, due denunciate, un chilo e mezzo di stupefacente e 450 euro in contanti sequestrati: questo il bilancio dell’intensa attività di controllo svolta dalla polizia lo scorso fine settimana in Alto Adige.

Lo scorso sabato, in tarda serata, una pattuglia della Squadra Volante è giunta nei cortili di un immobile per segnalazione di una donna priva di sensi. Sul posto, gli Agenti hanno prestato soccorso alla signora, la quale era cosciente ma in evidente stato da alterazione alcolica.

Aiutando la donna nei movimenti, gli operatori l’hanno accompagnata nei pressi della sua abitazione e, giunti davanti alla porta di casa, hanno iniziato a sentire un forte odore di Marijuana. A quel punto, entrati nell’appartamento, dove era presente il compagno della donna e proprietario di casa, gli agenti hanno visto sul tavolo dello stupefacente e hanno deciso così di perquisire tutto il locale.

Pubblicità
Pubblicità

Dalla ispezione sono stati rinvenuti 50 grammi di Hashish e quasi un chilo e trecento grammi di Marijuana, nonché è stato scoperto un vero e proprio impianto di coltivazione occultato nella cantina. Infatti, nel locale, sono stati trovati due motori con collegati dei grossi tubi rivestiti di materiale termoriflettente, un telo cerato rivestito dello stesso materiale, un riflettore termoriflettente con dei portalampade installati, due flaconi di concime in polvere nonché 300 sacchettini di piccole dimensioni con il logo della foglia di Marijuana.

L’intero impianto di coltivazione e lo stupefacente sono stati sequestrati, il proprietario di casa, un bolzanino pluripregiudicato di 58 anni, è stato arrestato e la donna con lui convivente, colombiana di 51 anni con piccoli precedenti, è stata denunciata a piede libero per il reato di produzione e detenzione di sostanza stupefacente.

Un ulteriore arresto ha riguardato invece un serbo di 27 anni con numerosi precedenti per spaccio di droga, trovato al parco della stazione di Bolzano con 23 grammi di eroina.

Un controllo esteso alla sua abitazione di Brunico ha portato inoltre al ritrovamento di due bilancini di precisione e 30 grammi di Marijuana, mentre a casa del sospetto che si trovava con lui il giorno dell’arresto, un marocchino di 28 anni, sono state scovate svariate boccette di metadone, pari ad un quantitativo superiore all’uso per egli prescritto.

Per quest’ultimo è subito scattata la denuncia a piede libero per il reato di detenzione illecita di medicinali contenenti sostanze psicotrope, nonché il sequestro del contante ritenuto provento dello spaccio.

Infine, nel pomeriggio di domenica, una Volante è stata chiamata al Centro Commerciale Twenty per un furto di portafogli ai danni di una giovane.

La vittima, allontanatasi un attimo dal suo passeggino con la borsa attaccata, è stata avvisata da un passante che una coppia di soggetti l’avevano derubata e le mostrava una foto dei responsabili scattata con il cellulare.

Gli operatori, viste le immagini, hanno immediatamente cominciato a cercare i ladri nei pressi del centro commerciale, fino a trovarli in attesa ad una fermata dell’autobus. Avvicinati e identificati hanno proceduto ad un controllo più specifico.

Da esso è emerso che i due, una donna marocchina di 26 anni e un libico di 25, entrambi con diversi precedenti a carico, avevano al seguito una borsa contenente il portafogli della vittima. Per questo motivo, i due responsabili, sono stati arrestati per concorso in furto portati rispettivamente in carcere a Bolzano e Trento.

Alla vittima, invece, è stato riconsegnata immediatamente la refurtiva.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Adige

Schianto con la macchina in val Ridanna: morte due giovani di 17 e 19 anni

Pubblicato

-

Grave incidente ieri sera (23 luglio) in val Ridanna dove due ragazze di 17 e 19 anni hanno perso la vita e altre due giovani che si trovavano in macchina con loro sono rimaste ferite.

Dopo il loro turno di lavoro alla malga Aglsbodenalm, erano dunque quattro le giovani donne che stavano tornando a valle lungo una strada forestale.

All’improvviso la loro auto, per cause ancora da verificare, è uscita di strada e precipitata per alcune centinaia di metri.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto due elicotteri di soccorso.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Adige

Sciopero generale: domani giornata nera per i trasporti anche in Alto Adige

Pubblicato

-

Domani, mercoledì 24 luglio, è previsto uno sciopero degli addetti al trasporto pubblico anche in regione.

Per i treni regionali potranno verificarsi ritardi, cancellazioni o variazioni.

In Alto Adige il personale treni di SAD e le biglietterie SAD scioperano dalle ore 14.00 alle ore 18.00. Gli autobus extraurbani SAD dalle 18 alle 22, i servizi funiviari SAD dalle ore 19.30 alle ore 23.30.

Pubblicità
Pubblicità

Dalle 9 alle 17 si fermano le ferrovie e dalle 15 alle 19 i mezzi pubblici della SASA.

I dipendenti del trasporto merci e della logistica si fermeranno per quattro ore, mentre quelli del gruppo FS e dell’autostrada incroceranno le braccia per ben otto ore.

Il personale delle Ferrovie dello Stato sciopera dalle 9 alle 17 non solo in Alto Adige ma in tutta Italia. Ferma per l’intera giornata lavorativa anche Autobrennero.

Sciopero di 4 ore a fine turno anche per il personale Anas turnista delle sale e operativo sulle strade e per l’intera giornata il restante personale.

Stop di 4 ore, a fine turno anche per gli addetti al noleggio auto, sosta e soccorso stradale e gli addetti al servizio taxi.

Si fermano per l’intera giornata di lavoro anche gli addetti ai servizi di trasporto funerario.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Adige

Schianto in moto sul Renon: grave centauro

Pubblicato

-

Per cause ancora da accertare ha perso il controllo della sua due ruote ed è uscito di strada finendo in una scarpata.

L’incidente che ha coinvolto un centauro è accaduto ad Auna di Sotto, sul Renon, nella tarda serata di ieri (22 luglio).

L’uomo è stato trasportato all’ospedale di Bolzano in gravi condizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto i sanitari della Croce Bianca, i carabinieri e gli uomini del soccorso alpino.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza