Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Economia e Finanza

Decreto Crescita, rischio flop per credito d’imposta a PMI che vanno a fiere internazionali

Pubblicato

-

Rendere inefficace e inutile una misura disegnata per sostenere l’internazionalizzazione delle piccole imprese. Trasformare un incentivo in un premio a sorte, un altro click day alle porte”.

È quanto, secondo la CNA Trentino Alto Adige, si prospetta per il credito d’imposta a favore delle Pmi che partecipano a fiere internazionali.

La norma è tra le principali novità del Dl Crescita che ha ripreso l’iter di conversione alla Camera.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il provvedimento fa parte del pacchetto di interventi a favore dell’export e prevede un beneficio fiscale nella misura del 30% delle spese sostenute da micro e piccole imprese per partecipare a eventi fieristici internazionali che si svolgono all’estero.

Una misura molto pubblicizzata dal governo e che sta alimentando aspettative nel mondo delle imprese.

L’intervento copre, per il 2019, le spese per l’affitto e l’allestimento degli spazi espositivi, le attività pubblicitarie, di promozione e comunicazione connesse alla partecipazione fieristica.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il beneficio fiscale riconosciuto è pari al 30% dei costi sostenuti dall’impresa fino a un massimo di 60mila euro. Un’azione concreta e mirata per sostenere la crescita delle Pmi sui mercati internazionali.

Purtroppo – afferma Claudio Corrarati, presidente regionale della CNA – il rischio è che si tratti dell’ennesima delusione. Se non interverranno sostanziali modifiche al Dl Crescita nell’iter parlamentare saranno vanificati i buoni propositi”.

La CNA ha fatto un po’ di calcoli e i conti non tornano, sia in termini di risorse, sia analizzando i criteri e le modalità di concessione del credito d’imposta triennale.

La dotazione finanziaria per il beneficio fiscale ammonta a 5 milioni di euro – osserva Corrarati – largamente insufficiente a fronte della platea delle imprese. Ma anche le modalità e i criteri per assegnare il credito d’imposta rischiano di trasformare la misura in un’altra lotteria, dove vince il più fortunato”.

Le imprese esportatrici italiane sono circa 200mila e di queste oltre 131mila hanno un organico fino a 9 addetti e quasi 35mila hanno tra 10 e 19 dipendenti. In Trentino Alto Adige le aziende esportatrici sono quasi 7.000, in gram parte piccole e medie imprese, e rappresentano la spina dorsale del sistema imprenditoriale che esporta e porta nel mondo il Made in Italy, il Made in Südtirol, il Made in Trentino.

Aprirsi a nuovi mercati per queste aziende è un investimento strategico e poter contare o meno sul credito d’imposta diventa un elemento dirimente nelle scelte imprenditoriali – aggiunge Corrarati -. Considerata l’esiguità della dotazione finanziaria, però, il rischio è che a beneficiare dell’agevolazione siano poche decine di imprese, un’inezia rispetto alla platea di potenziali beneficiari.

Sono quindi necessarie alcune modifiche per non ridurre un intervento di sistema a una lotteria.

La strada più efficace è aumentare sostanzialmente la dotazione finanziaria del provvedimento. Al tempo stesso è ipotizzabile una riduzione del limite massimo del contributo e una riduzione della tipologia di spese ammissibili limitandole a quelle direttamente riconducibili all’evento fieristico.

Nella individuazione, poi, delle fiere internazionali da includere nell’elenco a cui si farà riferimento, è fondamentale il coinvolgimento delle associazioni di categoria. Così facendo si amplierebbe la platea dei beneficiari e si eviterebbe di trasformare un incentivo nell’ennesima illusione”.

NEWSLETTER

Bolzano1 settimana fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano2 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano1 settimana fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige5 giorni fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige5 giorni fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano5 giorni fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano3 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Politica1 settimana fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Valle Isarco2 settimane fa

Il bis dell’Ibis a Vipiteno

Alto Adige2 settimane fa

Bollettino di allerta: attese le prime nevicate in Alto Adige

Politica3 settimane fa

Sicurezza sul lavoro: nominato il nuovo Comitato di coordinamento

Archivi

Categorie

di tendenza