Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Benessere e Salute

E-cig vs terapia nicotinica sostitutiva: qual è il metodo più efficace per smettere di fumare?

Pubblicato

-

Come migliora la salute quando si smette di fumare (e perché si possono aumentare le chance di successo grazie allo svapo)

Sempre più fumatori abbandonano le sigarette tradizionali in favore dello svapo e molti tra questi affermano di aver trovato la soluzione definitiva alla loro dipendenza grazie alle e-cig.

Alle accuse mosse dai detrattori delle sigarette elettroniche sulla dannosità di questi dispositivi, i vaper rispondono spiegando che il pericolo sussiste solo quando si acquistano prodotti di dubbia provenienza.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Insomma, basterebbe utilizzare articoli certificati come questi liquidi per sigaretta elettronica di qualità per rendere lo svapo l’arma finale contro la dipendenza dalla nicotina.

È davvero così? Cercheremo di rispondere a questo interrogativo nel seguente articolo nel quale illustreremo anche quali sono i benefici per la salute che è possibile raggiungere smettendo di fumare una volta per tutte.

Cosa succede quando si smette di fumare? Ecco tutti i benefici che si possono ottenere abbandonando le sigarette tradizionali. Ormai sappiamo molto bene che chi smette di fumare può beneficiare di numerosi vantaggi per la salute, ma quali sono di preciso?

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ecco cosa succede al nostro corpo quando riusciamo a dire basta alle sigarette – Dopo appena 20 minuti la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca tornano alla normalità e la circolazione sanguigna migliora notevolmente.

Passate 8 ore dall’ultima sigaretta i livelli di nicotina e monossido di carbonio nel sangue si riducono del 50%.

Dopo 24 ore tutto il monossido di carbonio è completamente scomparso dal sangue e i polmoni iniziano a rimuovere il muco in eccesso e gli altri prodotti di scarto del fumo.

Trascorsi 2 giorni la nicotina è stata espulsa totalmente dal corpo e il senso del gusto e dell’olfatto iniziano a migliorare in modo sensibile.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dopo 3 giorni le cellule dei bronchi hanno riacquisito buona parte della loro funzionalità rendendo più facile la respirazione.

Dalle 2 alle 12 settimane di distanza dall’ultima sigaretta la circolazione sanguigna si è in buona parte ristabilita su livelli ottimali, ma questo periodo è probabilmente il più duro per quanto riguarda i sintomi dell’astinenza.

Una volta passati tra i 3 e i 9 mesi la funzionalità polmonare è migliorata di circa il 10% grazie alla formazione di nuove cellule in salute. L’appetito ritorna su livelli normali e la tosse e i problemi di respirazione sono ormai un ricordo lontano.

Dopo un anno il rischio di avere un infarto si è dimezzato e dopo 5 anni la possibilità di soffrire di ictus si è attestata sui livelli di un non fumatore.

Al termine del primo decennio anche il rischio di tumore ai polmoni si è ridotto della metà e, dopo 15 anni, l’incidenza di infarto ritorna ad essere la stessa di quella di un non fumatore.

La nicotina è il nemico più formidabile di coloro che tentano di smettere di fumare – Smettere di consumare le sigarette può sembrare semplice, per lo meno per i non fumatori. Il mantra è sempre lo stesso: basta buttare il pacchetto e non acquistarne più. L’importante è volerlo davvero.

In realtà, però, liberarsi dal vizio del fumo è più complicato di quanto si possa immaginare e i tabagisti di lungo periodo lo sanno bene. La dipendenza dalla nicotina, infatti, non perdona e i sintomi dell’astinenza provati da chi tenta di smettere di fumare possono essere davvero insopportabili.

Alcuni ce la fanno e riescono nel loro intento, ma la maggior parte di chi prova a dare un taglio alle sigarette ricade nel vizio, presto o tardi.

Per aiutare i fumatori a superare la loro dipendenza sono stati sviluppati diversi prodotti attraverso i quali è possibile assumere nicotina in modo meno dannoso per la salute rispetto al fumo delle sigarette. Tra questi i più diffusi sono i seguenti:

  • cerotti alla nicotina, da applicare sulla pelle e mantenere per l’intera giornata in modo che rilascino gradualmente il principio attivo soddisfacendo la dipendenza degli ex fumatori;

  • gomme da masticare alla nicotina, che permettono l’assunzione di questa sostanza attraverso il circolo sanguigno del cavo orale;

  • spray alla nicotina, da spruzzare all’occorrenza sotto la lingua in modo da garantire un rapido assorbimento del principio attivo.

Secondo studi recenti, ad oggi la sigaretta elettronica è lo strumento più efficace per smettere definitivamente di fumare – Oltre ai dispositivi sopra citati, ce n’è un altro che può essere utilizzato come supporto per smettere di fumare: si tratta della sigaretta elettronica.

E, secondo alcune recenti ricerche pubblicate dall’agenzia per la salute britannica Public Health England, la e-cig è lo strumento più efficace nella lotta contro il fumo.

I dati acquisiti dai ricercatori al termine di questi studi sono davvero notevoli: sembrerebbe che lo svapo sia fino al 95% più efficace rispetto a tutti i prodotti per la terapia nicotinica sostitutiva. Per questo motivo, il governo del Regno Unito sta portando avanti da qualche anno una campagna volta alla promozione delle sigarette elettroniche in modo da spingere sempre più fumatori ad abbandonare le bionde in favore di questi dispositivi.

Naturalmente, questa iniziativa non deve essere vista come un invito a svapare vita natural durante, ma come un incentivo a utilizzare le e-cig come strumento di transizione per superare il vizio del fumo.

In altre parole, l’obiettivo finale per i tabagisti deve essere solo uno: liberarsi una volta per tutte della dipendenza da nicotina.

In conclusione – In questo articolo abbiamo spiegato quanto può migliorare la salute nel momento in cui si smette definitivamente di fumare e quali sono i dispositivi più utilizzati dai tabagisti per riuscire a raggiungere questo importante traguardo.

Tra tutti gli strumenti disponibili, la scienza sembra iniziare a guardare con particolare favore alle sigarette elettroniche.

Naturalmente, per utilizzare con successo le sigarette elettroniche come supporto contro il fumo ed evitare di correre inutili rischi per la salute è opportuno fare uso esclusivo di liquidi per lo svapo certificati e prodotti secondo precisi standard qualitativi. Per questo motivo è consigliabile rivolgersi solo a rivenditori affidabili come Terpy, azienda nota per l’alta qualità dei suoi prodotti.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Benessere e Salute6 secondi fa

Ondate di calore estivo: consigli per gli anziani, ma non solo

Salute6 minuti fa

Uno psicologo di base gratuito e di facile accesso

Alto Adige16 minuti fa

Oggi a Palazzo Widmann la prima riunione del progetto di ricerca avviato da Eurac Research

Alto Adige23 minuti fa

Arge Alp: Schuler alla campagna di piantumazione degli alberi

Valle Isarco58 minuti fa

Ritrovato il corpo senza vita dell’escursionista disperso a Racines: precipitato a Malga Calice a 1.500 m slm

Alto Adige2 ore fa

Coronavirus: 25 casi positivi da PCR e 391 test antigenici positivi

Arte e Cultura4 ore fa

Dai quadri una concreta solidarietà: con il Lions Club Bolzano Laurin e Artpilot21 la mostra collettiva a sfondo benefico

Arte e Cultura5 ore fa

La Maschera di Bolzano: dal 2 al 14 luglio nelle piazze della città arriva «Northell»

Merano6 ore fa

Femminicidio di Merano, uccise la moglie a coltellate: contestata l’aggravante della crudeltà

Arte e Cultura6 ore fa

Il teatro in Tirolo e Wilhelm Senoner: due nuove mostre a Castel Tirolo

Arte e Cultura6 ore fa

Visite guidate e laboratori nella mostra sulla mobilità sulla neve

Alto Adige8 ore fa

Per Schuler confronto sul tema del lupo nell’ambiente alpino

Alto Adige8 ore fa

Assistenza sanitaria transfrontaliera Val Müstair, Tubre in Val Monastero

Sport8 ore fa

Luca Frigo, nuova conferma per il reparto offensivo dell’HCB Alto Adige Alperia

Alto Adige22 ore fa

Il presidente Kompatscher incontra i vertici dell’Associazione chef

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sul lavoro, travolto dal suo trattore: è morto Remo Rossi a 64 anni

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano3 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: al fianco dell’Antitrust nei procedimenti su Fastweb, Tim, Vodafone e Wind per presunte fatturazioni post recesso

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bressanone4 settimane fa

A22, camion prende fuoco sulla corsia sud dopo l’uscita di Varna – IL VIDEO

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige2 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Alto Adige3 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Archivi

Categorie

di tendenza