Connect with us

Società

Euregio Summer Camp, al via l’edizione 2019

Pubblicato

-

Dal 10 al 17 agosto 60 bambini tra gli 11 e i 14 anni provenienti da Tirolo, Alto Adige e Trentino scopriranno insieme la diversità dell’Euregio all’insegna del motto “La natura incontra la cultura”.

Torna per la settima volta, a Dobbiaco, l’Euregio Summer Camp che consente ai giovani dei tre territori l’opportunità di vivere una settimana estiva ricca di incontri e scambi, esperienze ludiche e nuove amicizie.

Tutto ciò, con la possibilità di approfondire la conoscenza dell’altra lingua. Sede del Summer Camp sarà ancora una volta l’Ostello della Gioventù di Dobbiaco con il Centro culturale dell’Euregio, con l’imponente scenario naturale circostante che si è sempre dimostrato particolarmente adatto per le attività all’aria aperta.

Pubblicità
Pubblicità

I bambini saranno seguiti dall’equipe giovanile del Forum Prevenzione coordinata da Florian Pallua.

L’Euregio Summer Camp ha lo scopo di contribuire a rimuovere il più grande ostacolo nell’Euregio, quello delle lingue. I bambini che hanno già avuto le prime esperienze scolastiche con il tedesco e l’italiano saranno introdotti all’uso della seconda lingua in modo ludico.

Con il sostegno degli insegnanti nelle rispettive lingue madri, le barriere linguistiche saranno rimosse con una vasta gamma di giochi creativi e attività comuni.

Le attività pomeridiane sono sempre preparate bilingue al mattino. In questo modo i bambini imparano la seconda lingua in modo ludico e possono mettere immediatamente in pratica ciò che hanno imparato. Durante la settimana sono previsti approfondimenti sulla storia e la cultura comune dell’Euregio.

Società

Festival della gioventù dell’Euregio, iscrizioni sino al 1° marzo

Pubblicato

-

E’ dedicata all’innovazione la nona edizione del Festival della gioventù dell’Euregio, che si svolgerà dal 1° al 4 aprile tra Kufstein, Chiusa e San Michele all’Adige. Circa 75 ragazzi tra i 16 e i 19 anni provenienti da Tirolo, Alto Adige e Trentino, trascorreranno 4 giorni di lavoro, in piccoli gruppi, su temi interessanti per il futuro con approcci innovativi nel business, nella formazione e nel marketing.

L’evento, che prevede anche una serie di visite guidate presso aziende del territorio, sarà nuovamente organizzato dal GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino in collaborazione con le autorità scolastiche dei tre territori. La partecipazione è gratuita, e le iscrizioni sono aperte e possono essere effettuate fino al 1° marzo collegandosi al portale web dell’Euregio nella sezione dedicata al Festival della gioventù dell’Euregio.

“I giovani di oggi sono chiamati a costruire l’Euregio del futuro – commenta il presidente altoatesino Arno Kompatscher – dalle loro idee possono arrivare stimoli importanti per rafforzare ulteriormente la collaborazione fra le tre regioni”. Il Festival della gioventù dell’Euregio è organizzato ogni anno, a partire dal 2012, in tre località in Tirolo, Alto Adige e Trentino. L’obiettivo è quello di dare nuovi impulsi nel campo della cooperazione transfrontaliera e di permettere ai giovani dell’Euregio di conoscersi, incontrarsi e confrontarsi.

Pubblicità
Pubblicità

Infowww.europaregion.info/festival

Continua a leggere

Società

Ethical days, al Cedocs Angelo Carrillo parla dell’etica del cibo  

Pubblicato

-

Mercoledì 29 gennaio 2020, dalle ore 18.30 presso Cedocs – centro di formazione di Bolzano in corso Italia 30 – Angelo Carrillo presenterà la serata documentario “Ethical days”, dal titolo del cortometraggio realizzato da Yuri Massaro (che sarà proiettato in apertura dell’evento).

La serata-documentario è organizzata dal Cedocs in collaborazione con il CAB – Centro Audiovisivi della Provincia e con l’Assessorato Cultura italiana.

Il documentario sarà lo spunto per cominciare a ragionare su un significativo cambiamento che sta interessando il modo di vivere di molte persone in un mondo dove il concetto di etica del cibo sta divenendo sempre più importante, anche grazie alla sensibilità diffusa per gli aspetti ecologici.

Pubblicità
Pubblicità

Può una ricetta cambiare il mondo?” è il motto del filmato Ethical Days. Angelo Carrillo è un grande esperto dei prodotti e della gastronomia altoatesina, editorialista del quotidiano Alto Adige ed ideatore dell’Itinerario “Slow Food dell’Alto Adige”.

Una presenza molto interessante che potrà guidare alla comprensione di un modo nuovo di cibarsi, ecologicamente equilibrato, economicamente interessante, positivo per la salute delle persone.

Il documentario racconta della visione di alcuni tra i più importanti chef di tutto il mondo che, riuniti in Alta Badia, hanno cercato di innescare nelle cucine di ogni cultura nuovi generi di ricette in linea con un pensiero etico, verde e biologico.

Norbert Niederkofler, tra i protagonisti dell’evento, è il promotore della food-conference alla quale ha invitato i migliori chef del mondo per confrontarsi sui temi dell’etica e della sostenibilità a tavola.

Dopo la proiezione del documentario ci sarà un dibattito tra il pubblico e Carrillo: si parlerà di cibo sano e del futuro di un’alimentazione ecosostenibile.

Continua a leggere

Società

Mercoledì il Dies Academicus allo Studio teologico di Bressanone

Pubblicato

-

Sarà il saluto del preside Alexander Notdurfter ad inaugurare, mercoledì prossimo, 29 gennaio, festa di s. Giuseppe Freinademetz, il Dies Academicus dello Studio teologico accademico di Bressanone.

Nel corso della mattinata sarà presentato anche l’Annuario 2020, dal titolo “Caro denaro – Turpe mammona”.

Il Dies Academicus prenderà il via alle 10 nell’Aula magna dello Studio teologico. Dopo il saluto del preside Notdurfter e del responsabile degli studenti, Tobias Simonini, la parola passerà al giornalista e teologo Martin Lercher, che rifletterà su un passo tratto dal “Faust” di Goethe (“Habe nun, Theologie studiert, mit heißem Bemühn”).

Pubblicità
Pubblicità

Dopo la presentazione delle tesi di baccalaureato da parte di Lena Bayer e Thomas Ebner, il vescovo Ivo Muser consegnerà i diplomi agli studenti che hanno concluso i loro studi. E sarà sempre mons. Muser a conferire a Verena Massl il Premio “Vescovo Karl Golser”.

La parola passerà quindi a Markus Moling, che presenterà l’Annuario teologico.

La mattinata – che sarà accompagnata dalle note del coro dello Studio teologico accademico di Bressanone – si concluderà nella chiesa del Seminario maggiore, dove il vescovo Muser presiederà la preghiera dell’Ora media.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza