Connect with us

Politica

Fase 2: tutte le ipotesi su cui sta lavorando il governo Conte

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

C’è molta attesa per l’attivazione della “fase“2 dell’emergenza Covid 19.

Da una parte non ci sono certezze su quando possa iniziare, dall’altra è fortemente richiesta da una popolazione messa in ginocchio dalle attuali restrizioni.

L’altro ieri durante la video conferenza dei presidenti delle regioni c’è stata la richiesta per aprire tutte le attività il 27 aprile 2020. Conte però ha detto un secco no a a questa ipotesi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel merito ci troviamo in una situazione tipicamente italiana dove i componenti della task force chiamati a gestire la ripresa litigano tra loro; il suo presidente Colaoè isolato nella sua richiesta di apertura dei bar dove dal governo che l’ha nominato arriva un brusco stop.

Lavoriamo allora sulle ipotesi pensando però che le regioni potrebbero seguire un ordine sparso decidendo in piena autonomia non seguendo quindi le ordinanze del governo centrale.

Cosa peraltro avvenuta qui in Trentino che è stata la prima regione ad aprire alle attività lavorative all’aperto, agli artigiani e da lunedì alle cartolerie e ai negozi per bambini. Riportiamo anche che quasi tutte le regioni del nord Italia e la Campania non sono molto d’accordo sulla pianificazione del governo Conte.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

 I tribunali dovrebbero riprendere gradualmente la loro attività a partire dall’11 maggio.

Per alcuni settori ci potrebbe essere un via libera al 27 aprile e sarebbero quelli della moda e dei mobilifici, considerati dall’Inail a basso a rischio con una possibilità di semaforo verde al 20 aprile.

Con una settimana d’anticipo rispetto al programmato, potrebbe partire l’automotive e la metallurgia: due settori messi in ginocchio dal lock down.

I parchi potrebbero riaprire, ma senza la possibilità per i bambini di utilizzare i giochi. Ma il Ministero della Salute non concorda con queste ipotesi e quindi si apre un nuovo scontro con il governo Conte.

Ma all’estero come si comportano? Nessuno come in Italia. In Germania è possibile frequentare parchi pubblici o da soli oppure distanziati.

In Francia ci si può muovere con un’autocertificazione simile a quella italiana per percorrere massimo un chilometro dalla propria abitazione per la durata massima di un’ora. Su questa base è possibile l’attività sportiva e l’uscita del nucleo famigliare.

In Spagna “reclusione” uguale a quella italiana per i bambini, mentre in Olanda ai più piccoli è permesso di giocare insieme anche se non sono fratelli o sorelle. In Svezia nessun cambiamento: solo raccomandazioni accettabili su base volontaria. Chiuse scuole superiori e università, ma non elementari e asili. I parchi sono aperti come sempre ed i giochi restano a disposizione dei più piccoli.

Sotto l’ipotesi su cui il governo sta lavorando in queste ore che però le regioni non sono obbligate a seguire.

NEWSLETTER

Bolzano2 giorni fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige3 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Alto Adige4 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Alto Adige4 settimane fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Val Pusteria4 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Merano4 settimane fa

Il congresso d’aggiornamento dell’unione dei farmacisti tedeschi “Pharmacon”: una tradizione sessantennale a Merano

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Sport4 settimane fa

Jason Seed, un nuovo innesto per la difesa biancorossa

Val Pusteria2 settimane fa

Precipita nella scarpata con l’auto per 100 metri e muore

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Bolzano1 settimana fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Società4 settimane fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Archivi

Categorie

più letti