Connect with us

Alto Adige

Furti “facili” con l’aiuto di un complice: 37enne bolzanino denunciato dai carabinieri

Pubblicato

-

I Carabinieri di Trodena, dopo una breve attività d’indagine condotta insieme al NORM di Egna, hanno identificato un uomo, un 37enne bolzanino domiciliato in provincia di Napoli, noto alle forze dell’ordine, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, che verso la metà dell’ottobre scorso, si è reso responsabile di un furto di un portafoglio contenente una cospicua somma di denaro custodito dietro al bancone di un distributore di carburanti della zona.

L’uomo non ha agito da solo, ma con un complice che, secondo quanto riportato dai militari dell’Arma, sta per essere identificato in maniera certa.

Il modus operandi è il classico dei furti cosiddetti “facili” , realizzati in coppia senza alcun uso di violenza, dove il complice distrae la vittima con una scusa qualsiasi (che può essere quella di fingere di pagare con una banconota di grosso taglio per poi invece trovare l’importo giusto e farsela restituire, oppure chiedere di aggiungere qualche prodotto al conto, in modo tale da allontanare la vittima dal complice, per poi cambiare idea e comunque mandando in confusione la persona presa di mira ed in modo da consentire al ladro di appropriarsi rapidamente di denaro ed oggetti di valore che vengono praticamente rubati da sotto il naso dell’ignara vittima).

Pubblicità
Pubblicità

In questi casi la gentilezza e cortesia dei ladri trae in inganno il derubato, che solo dopo si rende conto di essere stato raggirato.

Il 37enne ora dovrà però rispondere delle proprie responsabilità davanti alla Procura della Repubblica di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza