Connect with us

Alto Adige

Furti “facili” con l’aiuto di un complice: 37enne bolzanino denunciato dai carabinieri

Pubblicato

-

I Carabinieri di Trodena, dopo una breve attività d’indagine condotta insieme al NORM di Egna, hanno identificato un uomo, un 37enne bolzanino domiciliato in provincia di Napoli, noto alle forze dell’ordine, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, che verso la metà dell’ottobre scorso, si è reso responsabile di un furto di un portafoglio contenente una cospicua somma di denaro custodito dietro al bancone di un distributore di carburanti della zona.

L’uomo non ha agito da solo, ma con un complice che, secondo quanto riportato dai militari dell’Arma, sta per essere identificato in maniera certa.

Il modus operandi è il classico dei furti cosiddetti “facili” , realizzati in coppia senza alcun uso di violenza, dove il complice distrae la vittima con una scusa qualsiasi (che può essere quella di fingere di pagare con una banconota di grosso taglio per poi invece trovare l’importo giusto e farsela restituire, oppure chiedere di aggiungere qualche prodotto al conto, in modo tale da allontanare la vittima dal complice, per poi cambiare idea e comunque mandando in confusione la persona presa di mira ed in modo da consentire al ladro di appropriarsi rapidamente di denaro ed oggetti di valore che vengono praticamente rubati da sotto il naso dell’ignara vittima).

Pubblicità
Pubblicità

In questi casi la gentilezza e cortesia dei ladri trae in inganno il derubato, che solo dopo si rende conto di essere stato raggirato.

Il 37enne ora dovrà però rispondere delle proprie responsabilità davanti alla Procura della Repubblica di Bolzano.

Alto Adige

Maltempo in Alto Adige, TIM: “Problemi con le linee, a breve il ripristino dei collegamenti”

Pubblicato

-

TIM rende noto che dal giorno mercoledì 13 novembre in tarda mattinata, l’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la Val Pusteria e le zone limitrofe ha determinato una mancanza dell’energia elettrica che alimenta gli apparati trasmissivi della propria rete mobile, incidendo anche in maniera più marginale sugli armadi stradali della rete fissa.

TIM ha già sollecitato l’intervento di riparazione ai gestori elettrici competenti, a valle del quale sarà possibile ripristinare i collegamenti mobili e fissi coinvolti.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Oltradige e Bassa Atesina

Furto in casa in via Bolzano a Lana, almeno altre 7 denunce ai carabinieri nella notte

Pubblicato

-

Caldaro, Termeno, Laives e ora anche Lana. Si allunga notevolmente la lista dei Comuni della Bassa Atesina e del Burgraviato presi di mira dai “ladri d’autunno“.

Hanno colpito nella notte più di una volta introducendosi o provando ad introdursi all’interno di diversi appartamenti in via Bolzano e nella zona dell’Eurospar.

Proprio in questa via i ladri si sono arrampicati fino al secondo piano di una palazzina e sono entrati in una delle abitazioni rompendo il vetro della porta finestra del terrazzo.

Pubblicità
Pubblicità

Al momento nessuno era in casa. I malviventi hanno cercato di portare via contanti, ori e oggetti di valore. Sul posto i carabinieri per raccogliere la denuncia di rito.

Altre sette tra denunce e segnalazioni sarebbero arrivate nel corso della nottata ai militari dell’Arma. Si dice che il fenomeno dei furti in appartamento proprio nelle zone della Bassa Atesina e del Burgraviato aumenti notevolmente e abbia il suo picco nel periodo che segue la fine della vendemmia.

Continua a leggere

Val Pusteria

Spaccio e ricettazione a Brunico: denunciati un 19enne e un 21enne del posto

Pubblicato

-

I carabinieri di Brunico, nella notte del 12 novembre hanno controllato un 21enne del posto e noto alle forze dell’ordine, a bordo della sua auto, il quale, alla vista dei carabinieri, è subito parso visibilmente agitato ed immotivatamente nervoso.

Visti i precedenti specifici e la conoscenza diretta del soggetto, i militari hanno deciso di approfondire il controllo perquisendo la sua auto.

In breve tempo hanno trovato, nascosti in un piccolo vano, un sacchetto di nylon contenente circa 15 grammi di marijuana e quindi hanno deciso di procedere con una perquisizione del domicilio del giovane.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della stessa hanno trovato un altro sacchetto contenete circa 45 grammi di hashish ed altri 30 grammi circa di marijuana. Oltre a due bilancini di precisione e due “grinder” per la macinatura e la mescola della droga con il tabacco.

Il 21enne è stato quindi denunciato per il possesso di droga ai fini di spaccio e lo stupefacente è stato sequestrato.

Sulla scia dei controlli effettuati, la scorsa notte, sempre i Carabinieri di Brunico hanno fermato un 19enne del luogo, noto alle forze dell’ordine, il quale alla vista dei militari ha provato ad allontanarsi per eludere un eventuale controllo.

Il giovane, messo alle strette, ha consegnato un involucro contenente marijuana che è risultato avere un peso complessivo di circa 40 grammi, subito sequestrato. I militari però hanno proceduto ugualmente con la perquisizione dell’abitazione del giovane ed hanno così rinvenuto un telefono cellulare Samsung S9 che lo stesso 19enne non sapeva né accendere né manovrare, risultando palese non fosse il proprietario.

Dalle rapide verifiche dei codici identificativi del cellulare, è risultato infatti essere oggetto di furto nel fine giugno di quest’anno a Bressanone.

Sia il telefono che la sostanza stupefacente sono stati sequestrati e mentre il telefono verrà restituito al legittimo proprietario, la droga verrà trasmessa al Laboratorio Analisi Sostanze stupefacenti di Laives per il relativo controllo qualitativo.

Anche il per il 21enne è scattata una denuncia alla Procura di Bolzano per possesso di droga ai fini di spaccio, nonché una denuncia per ricettazione di merce rubata.

 

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza