Connect with us

Alto Adige

“Ciak! Sicurezza”, la sicurezza sul lavoro in 18 video

Pubblicato

-

Le Scuole professionali provinciali in lingua italiana “Einaudi” di Bolzano, “Marconi” di Merano e “Mattei” di Bressanone entrano a pieno titolo nel progetto “Ciak! Sicurezza” di CNA-SHV e INAIL, con il quale sono in corso di realizzazione 18 video tutorial sulla sicurezza sicurezza sul lavoro, della durata di 3-5 minuti.

I video verranno resi disponibili online per datori di lavoro e lavoratori, ma anche per gli studenti delle scuole tecniche e professionali, diventando patrimonio formativo importante nell’ambito della sicurezza.

La deadline per la produzione dei video è la fine dell’anno.

Pubblicità
Pubblicità

Gli episodi relativi a saldatura e smerigliatura sono stati girati con gli studenti e i docenti della classe operatori meccanici della Scuola professionale “Mattei di Bressanone”; troncatrice radiale e tornio hanno visto sul set i ragazzi operatori meccanici e i professori della Scuola “Marconi” di Merano; infine le classe operatori meccanici e carrozzieri della scuola “Einaudi” di Bolzano sono state coinvolte per l’utilizzo del trapano portatile, dei DPI prevenzione udito e per la verniciatura della carrozzeria.

Renzo Roncat, direttore della Formazione professionale provinciale in lingua italiana, è molto soddisfatto per il coinvolgimento delle tre scuole nel progetto “Ciak! Sicurezza”: “L’interesse mostrato da docenti e studenti – afferma – è elevato, perché si tratta di un momento di riflessione sulla sicurezza e sulla prevenzione fuori dai tradizionali canoni della didattica. Stavolta i ragazzi vedono le procedure corrette e scorrette direttamente sul campo, anzi sul set dei video, capiscono le logiche alla base delle norme grazie alle dimostrazioni dal vivo e intuiscono e memorizzano le conseguenze in caso di mancato rispetto delle procedure standard”.

I corsi sulla sicurezza – prosegue Roncat – sono un obbligo per tutti e contribuiscono alla diffusione di conoscenza e consapevolezza dei rischi. La scuola è impegnata in prima linea, visto che prepara gli studenti affinché escano dal percorso scolastico dopo aver adempiuto anche l’obbligo formativo sulla sicurezza. Devo ammettere che un conto è ascoltare le norme e la descrizione di procedure di sicurezza e rischi a voce, durante una lezione, altra cosa è vedere un video ben fatto di 5 minuti. Mi auguro che questo metodo diventi uno standard sostitutivo, e non solo complementare, per la formazione di studenti e lavoratori, perché la modalità del video-tutorial è moderna, innovativa, già adesso molto utilizzata nel tempo libero e nel fai-da-te”.

Pubblicità
Pubblicità

Le Scuole professionali provinciali in lingua italiana hanno contribuito a realizzare sette video-procedure, ma secondo il dirigente Roncat è auspicabile ampliare la collaborazione: “Abbiamo altre classi e altri mestieri disponibili, liete di prestare attrezzature e attori a CNA-SHV e INAIL affinché vengano realizzati, magari con un ulteriore progetto, altri video, che noi stessi sfrutteremo in classe. Già adesso stiamo visionando i video realizzati nell’ambito di CNA Nordest sull’utilizzo di sostanze pericolose”.

Il sistema delle Scuole professionali provinciali conta su 1.700-1.800 studenti l’anno e oltre 270 docenti, oltre a svariati mestieri nel campo dell’artigianato, del commercio, dei servizi, dell’industria.

La cosa più bella – aggiunge Roncat – è l’entusiasmo con cui i ragazzi sono diventati attori, con buone perfomance, vivendo finalmente la sicurezza sul lavoro dall’interno e non tramite qualche ora di lezione. Tutto ciò fa crescere anche altre competenze dei ragazzi, come la capacità di esporre le loro attività. Tutto ciò li rende più facilmente occupabili”.

Pubblicità
Pubblicità

L’auspicio del direttore Roncat è che i video-tutorial diventino un sistema didattico a tutti gli effetti: “Ai docenti e agli studenti farebbe molto piacere realizzare video sulle procedure lavorative direttamente in azienda. Sarebbe il collegamento ideale tra scuola, formazione e imprese. Alle aziende disponibili, daremmo il certificato di azienda formatrice. Il tutto verrebbe veicolato su appositi siti e sui social. Contiamo di avere CNA-SHV come partner”.

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica2 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Economia e Finanza4 settimane fa

Tatuaggi e trucco permanente, rivoluzione da gennaio. Bonaldi: “No agli abusivi anche in Alto Adige”

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano4 settimane fa

Daniela Mengoni è la nuova vicaria del Questore di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Sport3 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige2 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Merano2 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Alto Adige4 settimane fa

Mascherine cinesi, la procura di Bolzano incarica i Nas per perquisizioni in Provincia e Asl

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza