Connect with us

Bolzano

Il 28 novembre riapre il Mercatino di Natale a Bolzano, inaugurazione alle 17

Pubblicato

-

130 esibizioni e performance, zero bottiglie in plastica in piazza Walther e un gioco a premi che unisce Mercatino e musei della città. Tutto è pronto per l’edizione numero 29 del Mercatino di Natale di Bolzano.

40 i giorni di apertura (dal 28 novembre al 6 gennaio 2020) durante i quali ospiti e cittadini potranno immergersi nella magia dell’Avvento grazie a un’ottantina di espositori in piazza Walther, sessanta al Parco di Natale e un ricco programma di contorno a portata di clic.

Grazie alla nuova guida online (www.visitbolzanobozen.it) con geolocalizzazione i visitatori potranno in pochi secondi scoprire tutti gli eventi del giorno.

Le location

Piazza Walther, il cuore del Mercatino: il tripudio di luci e decorazioni quest’anno si arricchisce di nuovi elementi che fanno da cornice alle vere protagoniste, le casette con il meglio della tradizione artigianale e gastronomica.

Parco di Natale: torna il villaggio natalizio nel parco della Stazione con prodotti artigianali e uno stand gastronomico. Non può mancare anche quest’anno la grande pista da pattinaggio per la gioia di piccoli e grandie il ritorno della grande Stella che nell’edizione 2017/2018 aveva conquistato i visitatori.

La Corte delle Stelle, nel cortile del Palazzo Mercatile, ospita quest’anno l’artigianato artistico degli Artigiani Atesini, mentre il cortile interno del Filmclub Capitol si trasforma nella Corte delle Campane, un angolo relax con un piccolo stand gastronomico e, il sabato mattina, il mercato con i prodotti Slow Food.

Wine Lounge: in piazza Walther da non perdere lo stand che propone una selezione di vini tipici di Bolzano. Oltre a vini autoctoni come il Santa Maddalena ed il Lagrein potranno essere gustati anche gli spumanti e distillati tipici dell’Alto Adige. (aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19, nel weekend con orario 10-22)

Piazza del Grano:decorazioni, nuove casette e un presepe. Tra le novità dell’edizione 2019 c’è Piazza del Grano che, quest’anno, per la prima volta entra a far parte delle location del Mercatino.

Bosco Bolzano: fino al 31 dicembre piazza Municipio si trasforma in un magico bosco con stand gastronomici di qualità. Luogo ideale per cittadini e ospiti.Mercatino solidale: l’assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Bolzano organizza in via della Mostrala 17esimaedizione del Mercatino Solidale. Vi partecipano numerose associazioni cittadine che sono attive nel settore sociale e nella preziosa realtà del volontariato

Mercatino solidale: l’assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Bolzano organizza in via della Mostrala 17esimaedizione del Mercatino Solidale. Vi partecipano numerose associazioni cittadine che sono attive nel settore sociale e nella preziosa realtà del volontariato.

Una festa per i piccoli

Sono tantissime le iniziative pensate per i piccoli visitatori. Tra lenovità 2019 la mostra “C’era una volta… giochi e giocattoli d’altri tempi” che, a partire dal 7 dicembre a palazzo Mercantile, esporrà pezzi unici e giocattoli rari-anche da provare, nei weekend–oltre ad un angolo riservato ai piccoli che nell’ambito della mostra proporràattività e laboratori.

Da non perdere il grande ritorno al Mercatino, grazie alla collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio, del Teatro dei burattini (5-7.12.2019). I più piccoli non potranno resistere a un giro sulla giostra, sul trenino elettrico o in carrozza, per vivere tutta la magia del Natale come piace a loro.

Vivere la cultura in città

La visita al Mercatino di Natale di Bolzano può trasformarsi in un’entusiasmante esperienza alla scoperta dei musei della città. L’Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano e i musei di Bolzano invitano tutti, in particolare le famiglie, a partecipare a un nuovo gioco a premi: basterà scoprire quante tazze del Mercatino (le matite nel percorso espositivo del Monumento alla Vittoria) sono nascoste nei musei che aderiscono all’iniziativa e compilare l’apposita cartolina per vincere uno dei tanti premi in palio, tra i quali un buono per un soggiorno in uno dei 25 Familienhotels Südtirol.

Chi visiterà uno dei dieci musei locali riceverà inoltre l’esclusivo Bolzano Bozen Museum Passport. Il 29 novembre da non perdere la Lunga Notte dei Musei. In questa occasione, le casette del Mercatino rimangono aperte fino alle 21.Al Museion vi aspetta fino al 5.1.2020 il progetto di Natale “Philipp Messner-Dissolved Landscapes”.

Per il quinto anno, poi, il Mercatino di Natale ospita l’evento Natale di Libri, la passerella di scrittori di famache presentano i loro ultimi best-seller: attesi nomi prestigiosi come Dacia Maraini, Massimo Cacciari, Ferruccio de Bortoli.

Non mancano gli autori locali. Il 26 novembre il Sonntagsblatt organizza alle 20 alla casa della Cultura la presentazione del libro di Margot Käßmann “Schöne Aussichten auf die besten Jahre”, il 12 dicembre sul palco di piazza Walther tocca a “Sopravvivere in Alto Adige/Überleben in Südtirol” di Luisa Righi e Stefan Wallisch. Il 30 novembrein piazza Walther Stefano Cavada presenteràil suo libro “La mia cucina altoatesina” con un live cooking.

Un mercato di Natale green

Le casette del Mercatino di Natale di Bolzano brillano sotto una stella verde, quella della certificazione “Green Event”. I Mercatini originali dell’Alto Adige sono sinonimo di utilizzo di prodotti regionali e a basso impatto ambientale, di gestione efficace dei rifiuti, di risparmio energetico e di mobilità sostenibile. L’invito agli ospiti è di raggiungere il Mercatino in treno.

Le brochure del Mercatino di Natale di Bolzano sono stampate quest’anno su carta 100% riciclata e gli stand gastronomici di piazza Walther venderanno solo acqua in vetro con il marchio “Mercatino di Bolzano”.

Aspettando l’Anno Nuovo

Passato il Natale e scartati i regali la festa a Bolzano continua. Le casette di legno del Mercatino continuano a rallegrare la piazza mentre altri eventi si aggiungono al calendario.

Il 28, 29 e 31 dicembre, al Palasport, “Le Cirque World’s Top Performers” riunisce i migliori interpreti del Cirque du Soleil e del Cirque Nouveau (circo contemporaneo) in uno spettacolo che già si preannuncia sold-out.

Il 31 dicembre il centro storico sarà invece teatro della tradizionale “BOclassic”, corsa amatoriale di San Silvestro aperta a tutti per salutare l’anno vecchio ed entrare pieni di energia in quello nuovo.

In chiusura, il 4 gennaio al Palaonda, il “Passion Gala” offre a tutti gli appassionati di pattinaggio artistico su ghiaccio l’occasione di applaudire i grandi campioni in uno spettacolo che unisce sport, musica e danza.

 

Orari d’Apertura del Mercatino di Natale di Bolzano dal 29 novembre 2019 al 6 gennaio 2020: 

lunedì -domenica: ore 10 -19

Orari straordinari:

28 novembre: ore 17-19

29 novembre: ore 10-21

24 dicembre: ore 10-1425.12:

chiuso 31 dicembre: ore 10-18

1 gennaio 2020: ore 12-19

 

 

Bolzano

All’Upad attività per bambini anche a Natale

Pubblicato

-

Anche quest’anno durante le festività natalizie, con la chiusura delle scuole, all’Upad torna il progetto Arianna, una serie di attività che coinvolgeranno i bambini tra i 6 e i 10 anni.

Si tratta di un’iniziativa che permette ai piccoli partecipanti di essere seguiti con particolare attenzione grazie alla presenza di gruppi ridotti e ad un’offerta che alterna momenti di svago ad attività formative.

Durante le giornate i bambini si cimentano in laboratori creativi che comprendono pittura, cucina e altre attività manuali.

Spazio viene dedicato anche allo svolgimento dei compiti e alle uscite didattiche.

Arianna Inverno, questo il nome dell’edizione natalizia, si svolgerà nelle giornate del 23, 24, 27, 30 e 31 dicembre e 2 e 3 gennaio con orario 7.45 – 17.00.

Le iscrizioni sono già aperte ed è possibile contattare la segreteria della Fondazione Upad al numero 0471/921023 o tramite
e-mail a info@upad.it.

Continua a leggere

Bolzano

Areale di Bolzano, presto online l’avviso per il Market test

Pubblicato

-

La società ARBO – Areale Bolzano Spa pubblicherà nelle prossime ore sul proprio sito web l’avviso di indizione di un Market test e Roadshow per la riqualificazione urbanistica di un’ampia area di Bolzano a nord-est del centro storico fra l’attuale stazione ferroviaria e il quartiere dei Piani.

L’avviso sarà pubblicato anche sui siti dei due soci di ARBO, ossia la Provincia e il Comune di Bolzano fino al prossimo 17 gennaio 2020.

Entro quella data i soggetti economici in possesso dei requisiti necessari avranno tempo per presentare una manifestazione di interesse a realizzare le opere previste dal Programma unitario di valorizzazione territoriale (PUVaT) sull’area che si estende su complessivi 48 ettari di superficie.

Il giorno del Market test è fissato per il prossimo 24 gennaio, quando la Provincia – promotrice dell’iniziativa – svolgerà una presentazione pubblica del progetto.

Via ai lavori entro il 2022

Le tempistiche prevedono la pubblicazione della gara entro la primavera del 2020, cui seguirà entro la prima metà del 2021 l’aggiudicazione della gara. La privatizzazione della società e il via ai lavori si stima possano avvenire entro la prima metà del 2022, con una durata stimata dell’intervento prevista in una decina di anni.

La realizzazione del PUVaT trasformerà completamente non solo la città di Bolzano ma anche la sua mobilità, grazie allo spostamento dei binari della ferrovia a ridosso del Virgolo e la realizzazione di un centro intermodale con la nuova stazione delle autocorriere interrata nella zona dell’attuale stazione ferroviaria.

Sull’areale sorgeranno fino a 1.800 nuove abitazioni

Il progetto prevede una volumetria di 1,2 milioni di metri cubi di edifici da realizzarsi in parte su aree che si renderanno disponibili una volta liberato il sedime ferroviario da binari non più utilizzati, per una spesa presunta sui 1,4 miliardi di euro.

Le volumetrie saranno destinare all’edilizia abitativa (fra il 26 e il 45% della cubatura totale) fino a un massimo di 1.800 abitazioni. Le restanti volumetrie saranno destinate ad attività di servizi pubblici, industria, commercio e settore terziario e amministrativo ma anche a servizi per la mobilità, atelier d’arte e strutture turistiche.

Continua a leggere

Bolzano

Costruzioni e impianti green, gli artigiani di CNA Veneto visitano Noi Techpark e termovalorizzatore di Bolzano

Pubblicato

-

CNA Trentino Alto Adige e CNA Veneto infittiscono la collaborazione sui temi dell’edilizia e dell’impiantistica, con una particolare connotazione green, nel contesto della piattaforma CNA Nordest.

Nei giorni scorsi, è stata ospite a Bolzano una delegazione di CNA Veneto, con imprenditori dei settori Costruzioni e Impiantistica.

A guidare la delegazione c’era Roberto Strumendo, portavoce del comparto edilizia di CNA Veneto.

Accompagnati da Marco Scrinzi e Gianni Sarti, responsabili in CNA Trentino Alto Adige  rispettivamente dei settori Costruzioni il primo e Installazione Impianti e Risanamenti energetici il secondo,  gli artigiani veneti hanno visitato il termovalorizzatore di Bolzano quale esempio non soltanto di efficiente smaltimento dei rifiuti, grazie all’impianto di teleriscaldamento che sfrutta l’alta temperatura raggiunta per portare calore in diversi quartieri della città, ma anche di architettura industriale ad elevata efficienza energetica, oltre che esteticamente pregevole.

Il direttore dell’impianto, Marco Palmitano, ha guidato la delegazione veneta in una escursione tra le viscere del “mostro tecnologico” che trasforma i nostri rifiuti in calore.

Nel pomeriggio, la delegazione si è spostata al NOI Techpark, dove la Innovation project manager Luisa Marangon ha mostrato i laboratori nei quali si testano i macchinari ed i materiali attinenti alla vita ed alla costruzione degli edifici, con focus sul ricambio d’aria, sugli elettrodi anti-umidità e sui pannelli fotovoltaici di nuova generazione.

La collaborazione tra CNA Trentino Alto Adige, CNA Veneto e CNA Friuli Venezia Giulia troverà un ulteriore momento di concretizzazione nel convegno congiunto “Risanamenti e ristrutturazioni: solo un business per le piccole e micro imprese o anche una nuova cultura dell’abitare e del fare impresa?”, in programma il 24 gennaio, alle ore 10, nella sala Sciliar, nel contesto della Fiera Klimahouse 2020.

L’evento sarà moderato da Licia Colò e, oltre alla relazione degli esperti, uno per ciascuna regione, vedrà la partecipazione del presidente nazionale di CNA, Daniele Vaccarino.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

  • Gioielli Mastro 7: la perfetta unione tra arte e bellezza
    I gioielli rappresentano da sempre il regalo più gradito sia dalle donne che dagli uomini. Mastro 7 è una oreficeria di Trento che dal 1970 realizza preziose opere d’arte perfette per rendere uniche e indimenticabili le occasioni importanti. Il nome di questa piccola azienda a conduzione famigliare si riferisce a Settimo Tamanini, in arte “Mastro […]
  • “Climate Change Calendar 2020”, Un calendario per capire e vedere un mondo che sta cambiando
    Venti afosi, glaciazioni improvvise e tempeste tropicali comunicano chiaramente che il nostro mondo si sta velocemente e irrimediabilmente trasformando. Questa fase di cambiamento, è stata meravigliosamente riassunta e interpretata in 12 scatti ispirati ed interamente dedicati ai cambiamenti climatici. Immagini originali e suggestive, una per ogni mese, nate per essere le protagoniste assolute del calendario: […]
  • Moda Green: dai jeans biodegradabili alle piume riciclate
    L’industria della moda negli ultimi anni si sta affacciando sempre di più al mondo dell’ecosostenibilità. Il settore dell’abbigliamento, secondo i recenti dati statistici, sfrutta il 20% delle risorse idriche mondiali ed è causa di elevate emissioni di anidride carbonica. Per contrastare il grande impatto ambientale, i grandi marchi di moda (e non solo) stanno adottando […]
  • Cantina Sociale di Trento, dove la tradizione si fonde con l’innovazione
    Il Trentino è una regione famosa in tutto il mondo per i suoi vini di altissima qualità. Il clima, la natura e le materie prime genuine donate dal territorio permettono di coltivare e produrre vini apprezzati anche dai palati più sopraffini. Il luogo simbolo di questa eccellente proposta enogastronomica trentina è la Cantina Sociale di […]
  • Visita dei cinque sensi alla Distilleria Marzadro: un’esperienza enogastronomica indimenticabile
    Il Trentino è una regione famosa per il suo turismo enogastronomico unico al mondo. Tra i prodotti tipici del territorio occupano un posto speciale nel cuore dei trentini e dei turisti, i distillati. A tal proposito, l’antica Distilleria Marzadro, presente in Trentino dal 1949, propone ai propri visitatori la visita dei “Cinque sensi”, un tour […]
  • Le proprietà benefiche dei fiori
    I fiori sono perfetti per adornare gli ambienti di casa, le loro essenze vengono spesso utilizzate nei prodotti di cosmetica e rappresentano un regalo molto apprezzato, soprattutto dalle donne. Forse però, non tutti sanno che i fiori presentano importanti proprietà benefiche per l’organismo. Qui di seguito, andremo ad elencare alcuni fiori in grado di apportare […]
  • Antica Birreria Pedavena: l’arte della birra artigianale
    Dal 1921 l’Antica Birreria Pedavena è il punto di ritrovo preferito degli amanti della birra in Trentino. Si tratta di un locale grande e accogliente situato nel centro di Trento, caratterizzato da un’ampia proposta di birre artigianali di alta qualità accompagnate da pietanze ricercate e deliziose. L’Antica Birreria Pedavena è un luogo perfetto per organizzare […]
  • Genuino, buono e profumato: il burro Dalla Torre
    Il burro è l’alimento base per preparare tante tipologie di ricette, dolci e salate. Ma è buono anche da gustare crudo, soprattutto se spalmato su una fetta biscottata con la marmellata. Il burro italiano è un prodotto che tutto il mondo ci invidia, per il suo gusto unico e naturalmente buono. Il Trentino è la […]

Categorie

di tendenza