Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

La legittima difesa è legge: ecco cosa prevede

Pubblicato

-

Le Legittima Difesa è legge.

Dopo un mese di attesa, il presidente Mattarella non ha potuto fare altro che licenziarla.

Lo aveva promesso la Lega agli elettori, per mettere ordine in una situazione drammatica nella quale fino a adesso, ad avere la peggio erano quasi sempre cittadini aggrediti a casa propria e non i delinquenti.

Ovviamente la Polizia ha l’esclusiva della difesa del cittadino che per non compiere un reato si deve muovere in una situazione di pericolo oggettivo.

Vediamo allora cosa cambia con la nuova legge.

Con la modifica dell’articolo 52 del Codice Penale viene riconosciuto in “stato di legittima difesa” chi nel proprio domicilio o in luoghi equiparati usa un’arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo a difendere la propria o l’altrui incolumità, i beni propri o altrui, quando non vi è desistenza e c’è pericolo d’aggressione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Non importa se l’intruso sia o meno armato: è sufficiente la minaccia rivolta alla persona. Mentre con la modifica dell’articolo 55 del Codice Penale “non è più punibile chi trovandosi in condizione di minorata difesa o in stato di grave turbamento, derivante dalla situazione di pericolo in atto, commette il fatto per la salvaguardia della propria o altrui incolumità”.

Per “minorata difesa” s’intende quando un cittadino attaccato in situazioni di tempo, luogo o persona, anche in riferimento all’età. che ne ostacolino la difesa.

Chi si è legittimamente difeso non ha alcuna responsabilità civile e se assolto in sede penale, non ha alcun obbligo risarcitorio. In caso di “eccesso colposo” al danneggiato è riconosciuta un’indennità calcolata dal giudice.

Inoltre, se il procedimento aperto su chi si è difeso in casa si conclude col proscioglimento, archiviazione o con un non luogo a procedere, le spese legali sono a carico dello Stato tramite il gratuito patrocinio. In caso di riapertura del procedimento lo Stato può chiedere l’anticipo delle spese che non saranno restituite in caso di condanna definitiva.

Un altro aspetto della nuova legge è quello dell’inasprimento delle pene per rapina furto e scippo. Per quanto riguarda i furti in Italia, nel 2018 sono stati 1.189.499; le rapine 28.390 e 319 gli omicidi.

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica3 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza