Connect with us

Laives

Laives, celebrata alla caserma Guella la Giornata del Ricordo

Pubblicato

-

Laives ha celebrato la Giornata del Ricordo con una toccante cerimonia davanti alla caserma Guella.

Una sede non casuale, visto che proprio qui vennero ospitati molti profughi dalmati e istriani in fuga dalle loro case per sfuggire alle foibe.

Alla cerimonia erano presenti i sindaci di Laives, Christian Bianchi, di Bronzolo Giorgia Mongillo, e di Vadena Alessandro Beati, il commissario del Governo, Vito Cusumano, il vicepresidente della giunta provinciale, Giuliano Vettorato, e rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Molti della nostra generazione non hanno avuto modo di studiare sui libri di scuola questa triste pagina di storia – ha detto il sindaco Bianchisono orgoglio che nel 2004, dopo 60 anni di silenzio, lo Stato italiano abbia voluto colmare questo vuoto. Nelle guerre non ci sono morti di serie A e di serie B, qualsiasi sia la mano che li ha uccisi, devono avere tutti la stessa dignità e il giusto ricordo.

Le foibe sono state uno degli strumenti di morte più disumana, perchè molte delle 15mila persone uccise furono gettate vite e lasciate lì a morire. E per effetto delle pulizia etica 300 mila italiani hanno dovuto abbandonare le loro terre. Per loro il silenzio calato per 60 anni su questa tragedia è stato sicuramente uno dei dolori più grandi”.

Alla cerimonia davanti alla caserma Guella, allietata dalle note degli studenti della sezione musicale delle scuole medie Filzi, era presente anche l’ex maresciallo dei carabinieri Giuseppe Maines, il cui padre venne ucciso nelle foibe.

Pubblicità
Pubblicità

Laives

Laives: incontro con l’Anas per il passaggio di aree della vecchia SS12 al Comune

Pubblicato

-

Il passaggio di aree demaniali della vecchia statale 12 dallo Stato alla Provincia e quindi al Comune di Laives è stato al centro di un incontro tra il vicesindaco Giovanni Seppi e una delegazione di alti funzionari dell’Anas.

L’incontro – spiega il vicesindaco Seppi – è stato possibile grazie alla mediazione dell’onorevole Albrecht Plangger, che è riuscito a organizzare questa riunione per sbloccare il passaggio di particelle di proprietà del Demanio statale – ramo strade – alla Provincia e poi al Comune. Si tratta di una vicenda molto complessa, legata ad alcune particelle della vecchia strada statale che devono essere inserite nel patrimonio del Comune”.

All’incontro con il vicesindaco Seppi erano presenti l’avvocato Francesco Pisicchio, della Direzione Anas di Roma, e il geometra Michele Zappino del Compartimento di Milano.

Gli alti funzionari – che hanno dimostrato un grande spirito di collaborazione, oltre a una notevole competenza della nostra realtà, per esempio del sistema tavolare che non è presente nel resto d’Italia – hanno dato un notevole contributo per trovare delle soluzioni concrete per sbloccare la situazione, consigliando anche di inserire nell’accordo che dovrà essere stipulato con la Provincia ulteriori particelle della vecchia SS12 non più utilizzate, in modo che possano essere inserite nel patrimonio del Comune. Nel corso dell’incontro – ha concluso il vicesindaco Seppi – si è parlato anche della casa cantoniera di San Giacomo, per la quale saranno necessari ulteriori accertamenti”.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Laives

Sabato 23 febbraio alla Guella di Laives il terzo Raduno ex Carabinieri del VII° Reggimento

Pubblicato

-

Sabato 23 febbraio si terrà a Laives il III° Raduno Carabinieri di ogni ordine e grado che hanno prestato servizio a qualsiasi titolo al VII° Battaglione Carabinieri Trentino Alto Adige, diventato successivamente Reggimento.

Il motto è «Sempre ovunque Settimo» per una giornata in compagnia di storici militari dell’Arma che porteranno con orgoglio di appartenenza la loro testimonianza di una vita passata al servizio della sicurezza dei cittadini e della comunità in Trentino Alto Adige.

Anche in occasione di questo terzo raduno sono invitati a partecipare non solo i militari in congedo ma anche quelli in servizio.

Dalle 8.30 del mattino il ritrovo sarà nel piazzale antistante la caserma “Guella” a Laives, con il saluto alle autorità (militari e civili) e la consegna della pergamena del Raduno al Comandante del Reggimento Carabinieri ed al Sindaco del Comune di Laives Christian Bianchi in piazza d’Armi.

A seguire la deposizione della corona d’alloro presso la stele dei Caduti di Cima Vallona con la celebrazione della Messa nell’aula “Majorana”.

L’appuntamento del 2019, come in passato, è organizzato dai rappresentanti storici del 7° Battaglione Carabinieri del Trentino Alto Adige negli anni regolarmente iscritti alla A.N.C. (Associazione Nazionale Carabinieri).

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Laives

Nel sito del Comune di Laives una nuova sezione dedicata alla Protezione civile

Pubblicato

-

Il sito del Comune di Laives è stato arricchito con una nuova sezione dedicata alla Protezione civile e al piano di protezione civile comunale (PPCC).

In questa sezione si trovano tutte le informazioni sul piano di protezione civile comunale, sul ruolo del sindaco, sulle funzioni del Centro operativo comunale (COC).

Vengono inoltre illustrati la struttura del piano di protezione civile, i livelli di criticità del sistema di protezione civile in provincia di Bolzano, le strutture e le aree di emergenza.

La pagina contiene infine la spiegazione dei sistemi di informazione della popolazione in caso di emergenza, dai diversi suoni delle sirene di allarme all’elenco delle stazioni radio e tv che forniscono le indicazioni su come comportarsi.

La pagina può essere raggiunta sia dalla sezione “Servizi A-Z”, sia dal menu dedicato “Homepage>Servizi al cittadino>Attualità>Protezione civile e piano di protezione civile comunale (PPCC)”.

L’invito da parte del Comune è di consultare questa nuova sezione per sapere come comportarsi in caso di emergenza.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza