Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Rendere visibili le donne nell’arte: presentato a Bolzano il progetto Memory Artemisia

Pubblicato

-

Questa mattina nel corso di una  Videoconferenza stampa l’Assessora alla Cultura e alle Pari Opportunità del Comune di Bolzano Chiara Rabini ha presentato il progetto MEMORY ARTEMISIA, iniziativa nata nell’ambito della Rete WE_Women Empowerment, uno spazio di attività e di impegno a favore dell’accoglienza, dell’ascolto dei bisogni e delle aspettative di tante donne, nonché della promozione e della valorizzazione delle molteplici competenze femminili.

Tra i diversi partner di WE  anche l’associazione La Strada-Der Weg, per sostenere e promuovere l’arte al femminile. Artemisia è un gruppo formato da giovani creative che realizza progetti e manufatti artistici. Tra questi anche un particolare “Memory” bilingue, ideato da una giovane spagnola, Berta Ruiz-Alejos, durante la sua esperienza in città per l’anno di volontariato europeo trascorso nella realtà di Cooltour.

Si tratta di un gioco con 14 carte in doppia coppia che rappresentano 14 artiste particolarmente importanti sulla scena mondiale: ci sono le famose Frida Kahlo, Coco Chanel, Marina Abramovich, Artemisia Gentileschi, Meret Oppenheim e le forse meno conosciute Camille Claudel, scultrice e compagna del più famoso Auguste Rodin, la fotografa Vivian Maier, la poliedrica artista africana Ester Maha Langu, la pittrice rinascimentale Sofonisba Anguissola, l’artista e “occultista” neozelandese Rosaleen Noslen, la pittrice indiana Amrita Sher-Gil, l’affermata architetto Zaha Hadid, l’illustratrice giapponese Uemura Shoen e infine Hilma Af Klint, una pittrice svedese.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Le illustrazioni originali sono realizzate a matita, gessetti colorati ed acquerello ed elaborate poi in digitale. Il Memory di Artemisia contiene anche un pieghevole bilingue con una sintetica biografia di ogni artista: lo scopo è far conoscere attraverso il gioco le figure artistiche femminili all’interno della storia dell’arte che per molto tempo non sono state considerate alla pari dei colleghi maschi e che ancora oggi rimangono in parte sconosciute

Stefano Santoro, direttore dell’Ufficio Famiglia, Donna, Gioventù e Promozione sociale del Comune capoluogo ha ricordato che tra i diversi partner della Rete WE, figurano le associazioni Uisp, Centaurus, Officine Vispa, Club Arcimboldo e Kaleidoskopio ed anche l’associazione La Strada-Der Weg con Artemisia ed il progetto COOLtour per sostenere l’arte al femminile.

Obiettivo: puntare a divenire una vetrina culturale, un punto di informazione e di sensibilizzazione sulle tematiche di genere. Artemisia Memory è  un modo giocoso per compensare l’invisibilità delle donne nel mondo dell’arte, per colmare, anche parzialmente, il macroscopico divario tra le presenza di artisti maschi, noti e studiati nei libri di storia dell’arte, in confronto alle loro colleghe donne, altrettanto professionali e competenti, ma spesso dimenticate dalla “grande storia”: donne artiste e creative, soggetti della scena artistica, e non solo oggetti come muse o modelle dell’arte al maschile.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Tornando al Memory Artemisia, come ha spiegato la responsabile del progetto per La Strada Der Weg Valentina Stecchi, tutte le fasi legate alla realizzazione del prodotto dalla ricerca, alle illustrazioni, dalla veste grafica al packaging, sono state interamente curate dalle giovani artiste coinvolte nel progetto, con il sostegno dell’Ufficio Donna del Comune di Bolzano.

Il gioco è in distribuzione gratuita presso l’Ufficio Donna del Comune o presso Cooltour, previa prenotazione alle mail donna.frau@comune.bolzano.it oppure cooltour@lastrada-derweg.org.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano3 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza