Connect with us

Politica

Tram e commissione mobilità, M5S: “Buonomini e la francese Ratp? Altra prospettiva”

Pubblicato

-

Ieri sera (19 giugno) si è riunita al Comune di Bolzano la Commissione mobilità. All’incontro era presente l’ingegnere Andrea Buonomini, Amministratore Delegato Ratp Dev Italia, che aveva presentato il progetto per il tram a doppia linea e che gettava le basi per una mobilità cittadina green.

Così il consigliere provinciale M5S Nicolini e i consiglieri comunali Giacomoni, Fortini, Gaianigo e Bresadola:
Il tram ci pone di fronte ad un importante cambiamento di paradigma nel concepire la mobilità cittadina, un paradigma che assume due punti focali ben precisi. Sono questi due punti quelli che generano a nostro avviso il maggior numero di dubbi e domande fra i cittadini.

Il primo punto riguarda proprio il rapporto che intercorre tra la città e la sua mobilità, l’insieme cioè di strade, percorsi e mezzi organizzati in un sistema.

I mezzi su ruota si adattano alla città, il tram invece, correndo su binari fissi, presuppone che un’eventuale evoluzione della città si adatti al percorso del tram. Questo crea preoccupazione fra i cittadini, laddove ci si immagini invece un potenziamento della frequenza di passaggio di autobus elettrici“.

Buonomini spiega però ai consiglieri che il servizio che riesce a svolgere un tram non è comparabile a quello che svolgerebbero più autobus per vari motivi, primo fra tutti il tram con un solo locomotore ed un solo conducente abbatte i costi di manodopera e servizio che presuppongono più autobus.

Poi, ogni autobus è dotato di una batteria che giunge a fine vita nel giro di 5-10 anni, quindi più mezzi, più batterie.

Ogni autobus riesce inoltre ad ospitare un minore numero di utenti a fronte di un maggior volume occupato su strada rispetto ad una sola carrozza di un tram. Ed infine ogni autobus è soggetto al traffico cittadino e alle intemperie, mentre un tram può continuare indisturbato il suo servizio in qualsiasi condizione di traffico e meteorologica.

“Che il tram o lo si fa bene o non lo si deve proprio fare è un imperativo. Le soluzioni trovate di recente sono un’accozzaglia di compromessi per accontentare capre e cavoli, che comporteranno per i cittadini una grossa spesa senza che questa si possa concretizzare in un miglioramento delle condizioni della mobilità cittadina. Si attui un progetto valido, pensato approfonditamente oppure non se ne faccia nulla: questo deve essere chiaro“, continuano i penta stellati.

Il secondo punto focale della questione riguarda per Nicolini il rapporto fra la mobilità all’interno della città, che riguarda quindi i residenti e tutti coloro che si muovono all’interno della città, e il collegamento tra gli altri comuni e la città che interessa i pendolari.

Fino ad oggi ci siamo sempre tutti focalizzati sul “problema pendolari” cercando soluzioni in tale direzione – dice – , ma Buonomini ci fa presente che non è sensato partire dall’esterno per arrivare all’interno: fino a che la mobilità all’interno della città non funzionerà in maniera veloce efficiente e pienamente soddisfacente per tutti i cittadini che vi si spostano, siano essi residenti o provenienti da altri comuni, non sarà nemmeno possibile risolvere il collegamento tra la città e i suoi dintorni perché questo è subordinato al buon funzionamento della mobilità interna“.

In parole povere i consiglieri spiegano “Buonomini capovolge la prospettiva. Se il cittadino, residente o meno, non è in grado di raggiungere in maniera fluida e veloce il luogo di lavoro all’interno della città, non possiamo chiedere al pendolare di parcheggiare la sua auto ai confini e procedere con l’autobus fino a destinazione.

Dobbiamo partire dalla città, perché quando ci si potrà muovere efficacemente al suo interno in qualsiasi condizione, come avviene ad esempio nelle città dei Paesi del nord, allora anche per il pendolare sarà facile e conveniente lasciare l’auto nei parcheggi preposti e proseguire con il tram senza ritardi e senza dover cercare un parcheggio sotto al luogo di lavoro. Allora tutti i cittadini, residenti e non, trarranno vantaggio dallo scegliere il mezzo pubblico“.

NEWSLETTER

Archivi

  • Il Regno Unito tutela le aziende assicurate: le polizze pagano danni per interruzione attività
    Dopo numerose controversie legali, nel Regno Unito saranno circa 370 mila le aziende che, avendo stipulato un’assicurazione potrebbero ricevere rimborso per l’interruzione di attività. In tutta Europa, i provvedimenti emanati per il contenimento della pandemia... The post Il Regno Unito tutela le aziende assicurate: le polizze pagano danni per interruzione attività appeared first on Benessere […]
  • “Nuove imprese a tasso zero”: agevolazioni e contributi a donne e giovani
    Il Ministero dello Sviluppo Economico sosterrà giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese, attraverso finanziamenti agevolati a tasso zero. Recentemente è stata pubblicata la circolare dello stesso Ministero che definisce i termini e le... The post “Nuove imprese a tasso zero”: agevolazioni e contributi a donne e giovani appeared first on Benessere Economico.
  • Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale
    La recente situazione pandemica sta avendo un impatto travolgente sui mercati e sull’economia generale, mettendo in discussione il ruolo stesso dell’azienda che dovrà necessariamente evolversi per assecondare nuove variabili. L’attuale situazione economica: In questo contesto,... The post Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale appeared first on Benessere Economico.
  • WORKATION – Lavoro vista mare o monti
    Il nuovo trend che interessa anche gli operatori del ricettivo Mare, montagne, lago, acqua, natura. Chi non sogna di lavorare stando in vacanza? Pensate ad una riunione vista Dolomiti, ad una pausa pranzo in un... The post WORKATION – Lavoro vista mare o monti appeared first on Benessere Economico.
  • I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro
    Che i soldi non facciano la felicità è probabilmente vero, ma è altrettanto inconfutabile che siano un potente rilassante. Nel nostro mondo dominato dalla cultura capitalistica, il denaro è diventato una pietra angolare della struttura... The post I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro appeared first on Benessere […]
  • Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo
    Le registrazioni nei corridoi, i box per le somministrazioni nelle sale riunioni: il protocollo firmato al Ministero del Lavoro da Confidustria e organizzazioni sindacali declina le possibilità del vaccino sui luoghi di lavoro. Il documento... The post Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona
    Anche per quest’anno è stato confermato il bonus cultura di 500 euro per tutti i neo 18enni nati nel 2002, ed erogato dallo Stato per l’acquisto di musica, corsi online, libri ed altre attività culturali.... The post Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica”
    Il Fondo Monetario Internazionale propone la sua ricetta per aiutare i Paesi da uscire dalla crisi economica, suggerendo una tassa di solidarietà per finanziare le spese e i sostegni necessari a combattere la crisi. All’interno... The post FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica” appeared first on Benessere Economico.
  • Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi
    Il nostro ordinamento consente di sfruttare il periodo universitario attraverso il riscatto di laurea che prevede di riscattare i contributi dei corsi a fini pensionistici. Nonostante questa possibilità esista da molti anni con costi particolarmente... The post Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi appeared first on Benessere Economico.
  • Trasformarsi in mense aziendali: una possibilità per ristoranti e bar di lavorare
    Nonostante le zone rosse e arancioni, per bar e ristoranti si apre una piccola speranza con la possibilità di svolgere servizio di mensa per le zone limitrofe. Come noto la conferma della divisione del Paese... The post Trasformarsi in mense aziendali: una possibilità per ristoranti e bar di lavorare appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza