Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Autonomia dell’Alto Adige: presentazione percorso espositivo a Bolzano

Pubblicato

-

Nove stazioni di colore rosso acceso hanno recentemente attirato l’attenzione dei passanti in piazza Silvius Magnago a Bolzano, insieme a un’installazione circolare altrettanto rossa nel vicino parco Alcide Berloffa: insieme formano il nuovo percorso espositivo multimediale sull’autonomia dell’Alto Adige, che sarà inaugurato ufficialmente durante la Giornata dell’autonomia il 5 settembre.

Già oggi (3 settembre) il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, la presidente del Consiglio provinciale, Rita Mattei, il sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, e i membri del gruppo di lavoro responsabile dell’installazione hanno presentato la mostra al pubblico tramite una conferenza stampa.

Il percorso spiega, in maniera sintetica e chiara, come è nata l’Autonomia altoatesina, su quali basi è costruita e in cosa consiste essenzialmente. Sono riportati gli obiettivi raggiunti, le competenze concesse, ma anche i suoi limiti e dà uno sguardo alla vita di Silvius Magnago. Informa inoltre sulle disposizioni di sostegno all’Autonomia come la rappresentanza proporzionale, il sistema scolastico autonomo e l’autonomia finanziaria. Le nove stazioni rendono disponibili contenuti in quattro lingue che invitano i visitatori a riflettere sulla comunità e l’identità, sia presente che futura.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Kompatscher: “l’Autonomia è uno strumento di tutela delle minoranze, di convivenza ed una responsabilità”

Kompatscher e Mattei hanno ricordato che la Provincia dell’Alto Adige ha così attuato una mozione trasversale approvata dal Consiglio provinciale altoatesino l’8 giugno 2018: l’obiettivo era quello di dare visibilità alla figura di Silvius Magnago il “padre dell’autonomia” ed al lavoro compiuto durante la sua vita- l’Autonomia. “Oggi questa Autonomia“, ha detto il presidente Komptascher, “non è solo lo strumento per proteggere l’identità delle minoranze linguistiche, ma anche uno strumento di convivenza pacifica”. Ci permette di plasmare noi stessi il nostro territorio: questo significa anche una grande responsabilità”.

La presidente Mattei ha ricordato che la mozione del 2018 è stata approvata dal Consiglio provinciale all’unanimità. “L’installazione permette uno sguardo sulla figura di Magnago, sullo sviluppo dell’autonomia e lo stato di auto-amministrazione speciale che disponiamo oggi”, ha detto Mattei, annunciando che il Consiglio utilizzerà la mostra nell’ambito delle visite scolastiche per sensibilizzare i giovani sull’autonomia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il sindaco di Bolzano, Caramaschi, ha reso omaggio non solo a Silvius Magnago ma anche ad Alcide Berloffa: “All’epoca i partiti italiani volevano soprattutto difendere l’identità italiana in Alto Adige. Berloffa ha preso la via ardua del negoziato politico, prediligendo una via pacifica”. In sua memoria, il Comune di Bolzano ha intitolato ad Alcide Berloffa il parco di fronte alla stazione ferroviaria. In questo parco si trova un’installazione in suo onore, che completa il percorso della mostra.

Esperti del gruppo di lavoro: “Riflessione su ogni parola”

Il Percorso dell’Autonomia è stato sviluppato sotto la direzione dell’Azienda Musei provinciali, un gruppo di lavoro composto dagli esperti: Andrea di Michele (storico, Libera Università di Bolzano), Verena Malfertheiner (storica dell’arte e mediatrice museale, Azienda Musei provinciali), Hans Karl Peterlini (storico, Università di Klagenfurt) Josef Rohrer (autore, giornalista e designer di mostre), nonché la storica, presidente della Fondazione Silvius Magnago ed ex consigliera provinciale, Martha Stocker, che ha lavorato al progetto su base volontaria.

Il progetto è stato sviluppato nell’arco di due anni, ha detto Stockervolevamo presentare il lavoro di Magnago e dei suoi compagni, riportando anche gli aspetti di criticità“. I membri del gruppo di lavoro hanno riflettuto su ogni parola, ha detto Peterlini, anche perché il pubblico della piazza sarà sicuramente variegato: dalle persone anziane che conoscono bene la storia ai giovani altoatesini e agli ospiti che si imbattono per la prima volta nell’argomento.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Malfertheiner ha sottolineato che è stata posta attenzione sulla ricerca di un materiale resistente alle intemperie e durevole. La mostra, come l’autonomia stessa, è in sviluppo: a breve sarà prevista l’illuminazione delle stele e successivamente anche un’installazione luminosa sugli edifici di Piazza Magnago.

Il sito Auonomiea.bz.it attualmente fornisce le prime informazioni sul percorso, ma in futuro sarà ampliato in una vera e propria piattaforma di dialogo sull’Autonomia. Infine, non solo il Consiglio provinciale ma anche l’Azienda Musei provinciali offrirà visite guidate in autunno e poi nuovamente dalla primavera 2022. Ulteriori informazioni sulle visite sono disponibili sul sito web.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero6 ore fa

Putin all’attacco dell’Occidente: “In vista di ulteriori sanzioni, sarà un suicidio energetico”

Alto Adige6 ore fa

Censimento su edifici e aree inutilizzate: approvate dalla Giunta le linee guida

Vita & Famiglia7 ore fa

Aborto, Pro Vita Famiglia: “Bugie e conflitti d’interessi”

Alto Adige7 ore fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il caso dell’altoatesina Evi Rauter

Alto Adige8 ore fa

Ordinamento del commercio: la Giunta approva il regolamento d’attuazione

Alto Adige8 ore fa

Approvate dalla Giunta le modifiche al regolamento sulla formazione specialistica in medicina generale

Ambiente Natura8 ore fa

Arboricoltura e silvicoltura: via libera a una cattedra convenzionata alla Libera Università di Bolzano

Arte e Cultura8 ore fa

Un nuovo deposito per i Beni culturali dell’Alto Adige: via libera della Giunta all’avviso pubblico per la realizzazione del progetto

Italia ed estero9 ore fa

Bimba di due anni cade in piscina e muore dopo due giorni di coma

Società9 ore fa

Alla scoperta dei bonus casinò, un mondo di giochi e convenienza

Alto Adige10 ore fa

Coronavirus: 15 casi positivi da PCR e 385 test antigenici positivi, due i decessi

Politica11 ore fa

Areale: Rfi riqualifica la zona con i fondi del Pnrr. Team K: “Il progetto potrebbe sbloccarsi”

Italia ed estero11 ore fa

Caffè a 2 euro, il cliente chiama i vigili: multa di 1000 euro per il gestore del bar

Vita & Famiglia12 ore fa

Giornata della Famiglia, Pro Vita Famiglia: “Più sostegni e va difesa da ideologie”

Musica13 ore fa

Gli Abbadream ci riportano indietro nel tempo per riascoltare live brani come Dancing Queen o Mamma Mia!

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Archivi

Categorie

di tendenza