Connect with us

Politica

Fischer e Prodi: “Da conflitto europeo a modello per l’Europa”

Pubblicato

-

Prima della conclusione della Giornata dell’Autonomia, affidata al discorso del presidente della Provincia Arno Kompatscher, hanno preso la parola i due ospiti d’onore della manifestazione in ricordo dei 75 anni dell’Accordo De Gasperi-Gruber: l’ex presidente della Repubblica d’Austria Heinz Fischer ed ex presidente del Consiglio dei Ministri Romano Prodi.

“È per me un grande onore e un piacere accogliere come ospite qui, stasera, il già Primo Ministro ed ex Presidente della Commissione Europea Romano Prodi. Con 14 norme di attuazione approvate durante i governi Prodi I e Prodi II, Romano Prodi non solo detiene il primato numerico in termini di norme di attuazione: quei 14 provvedimenti hanno avuto una sostanziale portata, toccando temi importanti come la scuola, l’ANAS, l’energia, la proporzionale, la rete ferroviaria e gli uffici postali. Presidente Prodi, grazie per averci onorato qui oggi con la sua presenzaha detto il presidente Kompatscher ieri nella sua introduzione accogliendo i due ospiti.

Prodi: “L’Alto Adige, ruolo modello di ponte fra mondo germanico e latino”

Pubblicità
Pubblicità

Nel suo intervento Prodi ha parlato dell’autonomia dell’Alto Adige come “un’esperienza lunga, complessa ma esemplare”. Prodi ha sottolineato: “Oggi non festeggiamo un’autonomia utile solo per Bolzano, bensì un metodo al quale molti anche fuori dall’Europa oggi si stanno richiamando. E se è stato possibile portarlo avanti è stato solo grazie all’Europa ha detto Prodi.

Austria e Italia hanno offerto un esempio di come si affrontano le controversie, e in questo quadro Bolzano si pone come un ponte fra i due pilastri costitutivi dell’Europa, che sono il mondo germanico e il mondo latinoha aggiunto. “Non si è trattato di un processo semplice – ha aggiunto ancora Prodi – e anzi alla fine della guerra nessuno pensava possibile un processo di questo tipo. Invece, il progetto è stato portato avanti, prima per l’accordo lungimirante due leader dei propri Paesi che avevano ciascuno sofferto della guerra, e poi grazie a due leader locali che avevano capito come dovevano tradurlo in pratica” ha aggiunto ancora Prodi. “Io sono arrivato nella fase della lunga fatica di adattare l’autonomia ai tempiha ricordato Prodi, facendo in questo contesto riferimento al lungo lavoro portato avanti con l’ex presidente della Provincia Luis Durnwalder.

Fischer: “L’autonomia è una soluzione pacifica e duratura che ha coronato un lungo impegno”

Per l’ex presidente della Repubblica d’Austria Fischerl’autonomia è una soluzione pacifica e duratura che ha coronato un impegno lungo e difficile”. Nel suo discorso Fischer ha ricordato il difficile percorso e i diversi conflitti fra Italia e Austria verso l’autonomia dell’Alto Adige. “Il tema Alto Adige per lungo tempo ha rappresentato una pietra d’inciampo e un punto di partenza per contrapposizioni e causò subitanei peggioramenti del clima. Solo con la cosiddetta “Quietanza liberatoria” del 20 maggio 1992 l’attuazione del Pacchetto per l’Alto Adige si poté considerare completataha ricordato Fischer.

L’allora presidente austriaco ha definito la firma dell’Accordo di Parigi firmato da De Gasperi e Gruber nel 1946 “l’inizio della lunga, difficile ma alla fine conclusasi positivamente trattativa per giungere a una soluzione pacifica di un problema così importante per tutte le parti coinvolte, ossia il tema Alto Adige”.

Fischer non ha mancato di ricordare il significato per l’autonomia di Silvius Magnago: “Ha dedicato la sua intera vita alla risoluzione del problema dell’Alto Adige, e gli dobbiamo essere grati non solo in Alto Adige, ma anche in Austria e in Italia“. Anche Luis Durnwalder, per Fischer, ha avuto un ruolo fondamentale in questo percorso, durante il periodo in cui – fra il 1989 e il 2004 – ha guidato l’Alto Adige: “In questo lasso di tempo ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo positivo dell’Alto Adige“.

Secondo Fischer alcuni problemi negli ultimi anni in Europa non solo non sono stati risolti, ma anzi la situazione è in alcuni casi peggiorata: “Per questo è ancora più importante l’esempio dell’Alto Adige come modello per la risoluzione di problemi grandi, difficili, che affondano le radici nel passato nonché caratterizzati da emozioni forti: ciò accade quando tutte le parti coinvolte procedono in modo paziente, pragmatico, leale e misurato ha aggiunto Fischer.

Fischer e Prodi: futuro comune in un’Europa unita

Entrambi gli ospiti d’onore hanno anche gettato insieme uno sguardo verso il futuro. Fischer ha sottolineato di seguire con simpatia il lavoro della Giunta provinciale guidata dal presidente Arno Kompatscher, manifestando la propria soddisfazione per “lo sviluppo dell’Alto Adige”. In questo senso, ha aggiunto Fischer, “vi faccio i miei migliori auguri per un futuro comune in un’Europa unita“.

Sul tema anche Prodi ha confermato l’ottimismo del collega austriaco: “Ho sempre creduto fortemente in quello che chiamo “inquinamento virtuoso” fra realtà diverse. E’ importantissimo che ci sia questa coscienza politica di essere complementari e di avere un ruolo in Europa, nonché dell’importanza politica di questa autonomia, che come è stato giustamente ricordato oggi non è mai un fatto statico ma cambia continuamente” ha concluso Prodi.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie
    Il problema dell’emergenza climatica, sta coinvolgendo il mondo intero non solo incidendo sull’intera economia, con effetti gravi sui bilanci mondiali ma anche in termini di qualità della vita, salute e sicurezza alimentare. Un passo verso... The post Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie appeared first on […]
  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza