Connect with us

Bressanone

Bacini montani: gestione dei corsi d’acqua nella media Val d’Isarco

Pubblicato

-

La gestione dei corsi d’acqua nella media Val d’Isarco è stata al centro di un incontro nell’ambito del progetto “CittàPaeseFiume” organizzato a Varna dall’Agenzia per la Protezione civile ed al quale hanno preso parte circa 40 esperti.

Si è trattato un’occasione importante per fare un bilancio degli interventi effettuati dai Bacini montani nel corso del 2019 in quest’area del territorio provinciale e per illustrare i progetti per il 2020.

Briglia di contenimento e zona ricreativa a Varna

Pubblicità
Pubblicità

A Varna è stato realizzato un intervento sul rio Scaleres, classificato come torrente ad alto rischio.

Dopo le prime opere di protezione, realizzate fra 2013 e 2016, l’Ufficio Bacini montani Nord è intervenuto per garantire una maggiore protezione della località della Valle Isarco.

Anche questo progetto è stato finanziato con fondi FESR 2014-20 che hanno concorso anche alla realizzazione di una briglia di contenimento capace di trattenere fino a 40.000 mc di materiale.

Quattro lotti per proteggere Bressanone dalle piene

Sono state realizzate misure per la mitigazione del rischio piene sul tratto brissinese dell’Isarco compreso tra il ponte “Auenhausbrücke” e il ponte pedonale “Bombenbrüggele”.

L’intervento aveva anche l’obiettivo di migliorare il contesto fluviale attraverso la riqualificazione ecologica dell’alveo dell’Isarco grazie alla posa di massi sparsi, massi ciclopici e creazione di piccole anse nel letto del fiume.

Per aumentare la sicurezza gli argini su entrambi i lati dell’Isarco sono stati parzialmente demoliti e ricostruiti.

Nel prossimo aprile verrà realizzato il nuovo ponte pedonale “Bombenbrüggele”. 

Il terzo lotto di lavori in direzione Sud prevede la realizzazione di ampi lavori di messa in sicurezza e di risanamento delle rive dell’Isarco.

Il quarto lotto prevede, tra l’altro, l’ampliamento della riva orografica sinistra del fiume.

Quattro misure per l’ecologia dell’area fluviale

Nell’ambito di quattro misure nel settore dell’ecologia un tratto di 750 metri tra Albes e San Pietro Mezzomonte verrà ristrutturato con un contributo di 350.000 euro ha sottolineato il direttore dell’Ufficio sistemazione bacini montani Nord, Alexander Prastraller.

Ulteriori misure riguardano opere a favore della fauna ittica ad Aica, la rinaturalizzazione dell’area Feldergraben nei pressi di Novacella ed altri interventi strutturali lungo l’Isarco nella zona industriale a Sud di Bressanone.

Bressanone

Furgone in fiamme in un parcheggio sotterraneo a Bressanone

Pubblicato

-

Intervento di diverse squadre dei vigili del fuoco questa mattina poco prima delle 7 a Bressanone, dove un furgone ha preso fuoco all’interno di un garage sotterraneo.

L’allarme è scattato dal primo piano interrato. I vigili sono riusciti in breve tempo a localizzare e spegnere l’incendio.

Con i ventilatori in dotazione, le squadre hanno poi liberato l’area dal denso fumo nero sviluppatosi a seguito delle fiamme. Sul posto anche le forze dell’ordine.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bressanone

Finisce con l’auto contro un muretto a Bressanone: morta madre di quattro figli

Pubblicato

-

Incidente mortale questa notte a Bressanone: a perdere la vita la 49enne Sybille Sparber, mamma di quattro figli.

La donna stava percorrrendo via Cesare Battisti, quando si è schiantata con la sua auto contro un muretto.

Sul posto la Croce Bianca che l’ha trasportata al vicino ospedale, dove è deceduta poco dopo, e i carabinieri.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bressanone

L’ultimo dell’anno a Bressanone tra spazzacamini e festa danzante in piazza

Pubblicato

-

L’ultimo giorno dell’anno saranno i più piccoli a gioire per primi: il 31 di dicembre infatti, a partire dalle ore 10:00 gli “spazzacamini” gireranno per il Mercatino di Natale, augurando buona fortuna per il 2020 e regalando dolcetti.

La storia dello spazzacamino risale al Medioevo.

Strettamente collegata a questa è la convinzione che gli spazzacamini portano fortuna.

Pubblicità
Pubblicità

Chi allora aveva un camino in casa, si doveva occupare anche della sua pulizia.

Per questo motivo gli incendi erano frequenti e si diffondevano rapidamente in tutta la città.

All’epoca non esistevano ancora vigili del fuoco organizzati.

Apparve subito chiaro che il tema della pulizia dei camini doveva essere affrontato da esperti.

Documenti storici dimostrano che l’Italia è stato il primo paese in cui la professione dello spazzacamino è diventata ufficialmente attiva.

Gli spazzacamini sono diventati un portafortuna perché riportarono la fortuna nelle case pulendo i camini e i comignoli, impedendo la formazione di incendi“, spiegano gli spazzacamini.

Anche quest’anno per la sera di San Silvestro piazza del Duomo si trasforma dalle ore 21.00 in un dancefloor a cielo aperto grazie alle esibizioni live della band LADS e dei DJ Shany e DJ DoubleDee.

L’ingresso in piazza Duomo è libero, e saranno presenti 3 punti di ristoro con bevande e snack.

Dalle ore 2.00 gli ospiti della festa potranno spostarsi Club Max dove si potrà festeggiare l’arrivo del nuovo anno fino alle 5 del mattino.

Una navetta gratuita collega il Sonnentor/ Porta del Sole al Club Max dalle ore 01.00 alle 03.00.

 

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza