Connect with us

Alto Adige

Bilancio positivo della Protezione civile dopo il maltempo

Pubblicato

-

Grazie ad un’ottima collaborazione e ad una programmazione previdente siamo stati in grado di far fronte a queste giornate di eccezionale maltempo che si sono susseguite dal 13 al 19 novembre” ha dichiarato il presidente del Centro operativo provinciale ed assessore alla Protezione civileArnold Schuler ed ha aggiunto “ancora una volta si è evidenziata l’importanza di impegnarsi nella realizzazione di adeguate misure di prevenzione”.

Schuler ha quindi espresso il proprio ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito a questa proficua collaborazione dal Commissariato del Governo ai Comuni, il Servizio meteo ed il Servizio di allarme valanghe, il Servizio idrologico ed il Centro funzionale provinciale, il Servizio strade, la Ripartizione foreste ed il Corpo provinciale delle Guardie forestali, i Bacini montani, la Centrale provinciale di Emergenza, la Centrale di viabilità, l’Ufficio geologia ed il distributore di corrente elettrica Edyna, presente all’incontro con il suo direttore generale, Luis Amort.

Pubblicità
Pubblicità

Tutti i componenti della Protezione civile hanno operato al meglio in condizioni molto difficili.

Un plauso particolare è stato espresso nei confronti di tutti i volontari che hanno preso parte agli interventi ed a coloro che si sono occupati di tutti gli aspetti organizzativi della macchina della Protezione civile.

Un plauso al Servizio strade

Anche l’assessore Daniel Alfreider, competente per il Servizio strade, ha sottolineato l’ottima collaborazione ed ha espresso il proprio ringraziamento.

In particolare ha sottolineato il grande impegno profuso venerdì 15 novembre, quando circa 70 strade erano chiuse a causa del maltempo ed il giorno successivo, grazie all’impegno degli operatori del Servizio strade, sono state quasi tutte riaperte al transito.

E’ importante – ha aggiunto Alfreider – continuare ad investire nella manutenzione delle nostre strade”.

Tra i settori più problematici ha quindi menzionato la strada della Val Venosta, la Val Badia e la Valle Aurina. In val Pusteria, a causa della frana che ha interrotto la ferrovia, permane una situazione di difficoltà per i pendolari e gli studenti, e proprio per questo il Servizio strade è particolarmente impegnato nel rapido ripristino della circolazione su rotaia.

Una provincia che crede nel volontariato e nella solidarietà

Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher ha quindi espresso “grande orgoglio e soddisfazione per la grande efficienza dimostrata anche in questa occasione dalla Protezione civile altoatesina, le cui colonne portanti sono rappresentate dalla prevenzione e dalla capacità di entrare in azione con efficacia”.

Un merito particolare è stato quindi espresso a favore delle opere di protezione realizzate in questi anni che, in occasione del recente maltempo, hanno consentito di tutelare adeguatamente l’incolumità della popolazione.

Il presidente ha quindi espresso il proprio ringraziamento anche ad Edyna ed a tutte le organizzazioni di volontariato che hanno contribuito al successo degli interventi “l’Alto Adige è una provincia che crede nel volontariato e nella solidarietà” ha concluso.

Dati ed informazioni dettagliate

Alleghiamo il bilancio dettagliato degli interventi della Protezione civile altoatesina in occasione del maltempo che ha colpito la provincia tra il 13 ed il 19 novembre: Dati ed informazioni dettagliate in merito agli eventi atmosferici del periodo 13 – 19 novembre

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]

Categorie

di tendenza