Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Benessere e Salute

Bolzano ospita convegno sul carcinoma del retto: nuove strategie terapeutiche al centro

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Ieri, presso il Polo universitario delle professioni sanitarie “Claudiana”, si è tenuto un importante convegno dedicato alle nuove strategie terapeutiche e al trattamento multidisciplinare del carcinoma del retto. L’evento, che ha avuto inizio alle 13:00, ha visto la partecipazione di specialisti locali e di esperti del prestigioso Policlinico universitario “Agostino Gemelli” e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Il convegno ha affrontato le sfide del carcinoma del retto localmente avanzato o metastatico, una delle forme tumorali più complesse da trattare. I nuovi approcci terapeutici, emersi da recenti ricerche, promettono di migliorare significativamente la qualità della vita dei pazienti e le loro possibilità di sopravvivenza. Queste innovazioni sono state al centro della discussione durante l’incontro.

Josef Widmann, Direttore Sanitario dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, ha aperto i lavori: “Da chirurgo, questo tema mi ha sempre coinvolto profondamente. Sono lieto che questo convegno segni l’inizio di una serie di appuntamenti organizzati in collaborazione con il Policlinico universitario ‘Gemelli’ e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. La multidisciplinarità e la condivisione delle conoscenze terapeutiche possono migliorare i risultati clinici per i nostri pazienti. Negli ultimi decenni, abbiamo assistito a significativi progressi nelle tecniche chirurgiche e terapeutiche per il trattamento del carcinoma del retto.”

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Martin Maffei, Primario del Servizio di Radioterapia dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige e responsabile scientifico dell’evento, ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra ricercatori, medici e istituzioni sanitarie per accelerare lo sviluppo di trattamenti avanzati. “Le principali novità nelle cure del carcinoma del retto localmente avanzato o metastatico si basano su quattro punti fondamentali: nuovi farmaci mirati, terapie immunologiche, tecniche chirurgiche innovative e approcci radioterapici avanzati.”

Gilbert Spizzo, medico specialista e co-responsabile scientifico dell’evento, ha evidenziato l’importanza del confronto multidisciplinare tra esperti. “Ringrazio i professionisti del Policlinico universitario ‘Gemelli’ e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma per il loro prezioso contributo. Questo evento rappresenta anche una piccola anteprima del corso di laurea in Medicina e Chirurgia che inizierà a settembre presso il Polo universitario delle professioni sanitarie ‘Claudiana’. Il futuro delle cure oncologiche sarà sempre più basato su un approccio multidisciplinare, combinando le conoscenze e l’esperienza degli operatori sanitari con i progressi tecnologici.”

Michael Mian, Primario facente funzione del Servizio Innovazione, Ricerca e Insegnamento (IRTS) dell’Azienda sanitaria, ha espresso soddisfazione per la collaborazione con l’Università Cattolica. “Questo incontro rappresenta un ottimo punto di partenza in vista dell’avvio del primo corso di Laurea in Medicina e Chirurgia a Bolzano.”

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Antonio Frena, Primario della Chirurgia all’Ospedale provinciale di Bolzano, ha discusso le sfide del trattamento chirurgico delle metastasi del carcinoma del retto. “La complessità anatomica e genetica di questo tumore richiede un approccio integrato. Il successo terapeutico dipende dalla multidisciplinarità delle cure oncologiche, chirurgiche e radioterapiche.”

Guido Schumacher, Primario di Chirurgia a Bressanone e Vipiteno, ha presentato il contributo “Preservazione dell’organo: sogno o realtà? L’esperienza di Bressanone”. “I trattamenti neoadiuvanti, inclusi chemio e radioterapia, hanno dimostrato progressi significativi nella riduzione dei tumori rettali, rendendo più efficace la chirurgia successiva. In alcuni casi, dopo una risposta completa al trattamento, si può considerare l’opzione di non procedere immediatamente con la chirurgia invasiva. Tuttavia, questo approccio non è privo di sfide e richiede una selezione attenta dei pazienti e un monitoraggio continuo.”

L’evento ha rappresentato un importante momento di confronto e aggiornamento per i professionisti del settore, ribadendo l’importanza di un approccio integrato e multidisciplinare nella lotta contro il carcinoma del retto.

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport3 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Archivi

Categorie

più letti