Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bressanone

Bressanone, alla Provincia l’ex caserma Reatto

Pubblicato

-

Nuovo step per il Protocollo d’intesa firmato nel 2007 fra la Provincia di Bolzano e il Ministero della Difesa, che prevede il trasferimento alla Provincia di aree militari non più utilizzate dallo Stato, in cambio dell’esecuzione di lavori su alloggi e strutture militari di proprietà demaniale da parte dell’amministrazione pubblica.

Ieri (9 maggio) il presidente della Provincia ha simbolicamente ricevuto le chiavi dell’area ex Reatto di Bressanone dalla ministra alla Difesa.

Era presente anche il direttore regionale del Trentino Alto Adige dell’Agenzia del Demanio Sebastiano Caizza. La Provincia diventa così proprietaria di 26 appartamenti. Gli alloggi saranno subito messi a disposizione dell’Ipes, che potrà così rispondere a una parte della consistente domanda abitativa del capoluogo della Valle Isarco.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alloggi per i cittadini di Bressanone

La cerimonia si è svolta all’interno della caserma Menini de Caroli di Vipiteno, dove la Provincia di Bolzano ha realizzato 36 appartamenti di varie metrature tra 92 mq e 115 mq su due palazzine circondate da ampie zone verdi e dotati anche di posto auto e cantina per le famiglie dei militari del 5° Reggimento Alpini di stanza poco lontano dal valico del Brennero.

L’intervento della Provincia ha visto anche la sistemazione della palestra della caserma.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

“Ex alloggi militari da mettere immediatamente a disposizione dell’Ipes, in una città dove la richiesta di soluzioni abitative è da sempre molto elevata: questa è la risposta che l’accordo firmato oggi ci consente di dare alle famiglie bisognose di Bressanone in attesa di una casa dove vivere.

L’accordo che firmiamo oggi rappresenta perciò un patto vantaggioso non solo per noi come Provincia ma anche per tutti i cittadini” ha sottolineato il presidente della Provincia. Soddisfatta dell’accordo anche la ministra: “Quello attuato in Alto Adige è un esempio da studiare in tutto il Paese.

Da 12 anni a questa parte la collaborazione della Difesa con gli enti locali e la Provincia di Bolzano ha portato alla riqualificazione delle strutture militari e alla razionalizzazione delle stesse, in parte ora nella disponibilità della Provincia. Il modello altoatesino della collaborazione che siamo riusciti ad attuare dimostra l’efficiacia della collaborazione al di là dell’appartenenza politica”.

Le autorità presenti

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alla cerimonia hanno preso parte anche il commissario del Governo Vito Cusumano, l’assessore provinciale all’Edilizia, il capo di Stato maggiore dell’Esercito generale di corpo d’armata Salvatore Farina e i sindaci di Vipiteno e di Bressanone.

La firma dell’atto di cessione alla Provincia dell’area militare ex Reatto di Bressanone e l’inaugurazione delle due palazzine e della palestra fanno parte del Protocollo d’intesa per un valore complessivo di 430 milioni di euro che ha già visto la consegna dallo Stato alla Provincia delle ex caserme Mercanti di Appiano, Schenoni di Bressanone e Verdone di Varna in cambio dell’esecuzione di lavori sulle aree in uso al Ministero della Difesa.

NEWSLETTER

Alto Adige2 giorni fa

Tragico incidente in moto sulla Mendola, tentano il sorpasso ma perdono il controllo del mezzo: muore giovane coppia di fidanzati

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Arte e Cultura2 giorni fa

Ferragosto tra escursioni al Renon, musei e gastronomia: «Lasciatevi sorprendere da Bolzano»

Bolzano2 giorni fa

Bolzano: arrestato per spaccio di stupefacenti un commerciante straniero

Sport2 giorni fa

FC Südtirol: storico debutto sul campo del Brescia

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Alto Adige4 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Alto Adige2 giorni fa

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Brennero arresta un cittadino marocchino irregolare

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Ambiente Natura2 giorni fa

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Val Pusteria3 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Laives2 giorni fa

Lo sportello SEAB a Laives cambia sede

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Archivi

Categorie

di tendenza