Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Caso Alto Adige, Zaia: “Legge altoatesina un artifizio, ma non si può attendere”

Pubblicato

-

Roma impugna la legge provinciale dell’Alto Adige sulle riaperture e il governatore del Veneto Luca Zaia, che già aveva protestato contro Roma chiedendo più autonomia normativa per le regioni sulla gestione della fase 2, interviene sul caso.

Dice Zaia: “Il Trentino Alto Adige ha usato l’artifizio di una legge di una Regione autonoma, meno annullabile dal Governo. Questo apre un varco perché non è un’ordinanza che può essere impugnata davanti al Tar, ma una legge. Ieri in conferenza con i presidenti abbiamo assunto una posizione onesta e legittima verso il Governo, ma è indubbio che i tempi d’attesa si stanno dilatando.

Io chiedo che il Governo produca un provvedimento, che può essere un Dpcm, che autorizza le Regioni ad aprire sulla base di un piano che vogliono vedere. Lasciamo l’ultima parola al Governo, ma che si possa presentare un piano e si possa aprire“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per Zaia in questa fase sarebbe dunque indispensabile che le Regioni agissero in autonomia. “L’unica ordinanza in Italia firmata regioni-governo è del 23 febbraio – ha detto – poi il Governo ha avocato a sé ogni decisione con Dpcm, a partire dal 10 marzo. Che qualcuno arrivi a dire che le Regioni non devono avere Autonomia è fuori tema“.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza