Connect with us

uncategorized

Concorsi, due posti per ispettore del lavoro e tecnico antincendio

Pubblicato

-

La Provincia di Bolzano ha pubblicato due bandi di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di due figure professionali: si tratta di un ispettore del lavoro (VII qualifica funzionale) e di un tecnico antincendio (VI qualifica funzionale). Nel primo caso si tratta di un posto con contratto a tempo pieno, ovvero di 38 ore settimanali, mentre nel secondo caso il contratto è part-time, per la precisione di 28 ore settimanali.

Entrambi i posti sono riservati al gruppo linguistico tedesco (anche il ladino per il tecnico antincendio), ma al concorso possono partecipare anche gli appartenenti al gruppo linguistico italiano in modo da poter entrare nelle graduatorie degli idonei. Modulistica e informazioni dettagliate a disposizione sul portale web della Provincia dedicato al personale nella sezione concorsi per il personale amministrativo.

Per quanto riguarda l’ispettore del lavoro, che sarà operativo presso la sede di Bolzano della Ripartizione lavoro, i partecipanti al bando devono essere in possesso della laurea almeno triennale in ingegneria e dell’attestato di bilinguismo C1 (ex patentino A). Le candidature devono essere presentate presso l’Ufficio assunzioni personale di via Renon 13, a Bolzano, entro le ore 12 di lunedì 7 ottobre 2019(martina.coviello@provincia.bz.it – 0471412153).

Pubblicità
Pubblicità

Per il tecnico antincendio dell’Agenzia per la protezione civile (sede di lavoro Bolzano), i requisiti per partecipare al concorso sono la maturità ottenuta presso gli istituti tecnici per geometri, industriale o agrario, oppure presso l’istituto professionale per l’industria e l’artigianato.

Ai candidati, inoltre, viene richiesto l’attestato di bilinguismo B2 (ex patentino B). Le domande devono essere presentate entro le ore 12 di venerdì 27 settembre 2019 presso l’Ufficio assunzioni personale di via Renon 13, a Bolzano (maddalena.pegolo@provincia.bz.it – 0471412106).

Politica

Prolungamento contratti d’opera, Nicolini: “Si alimenta un sistema che incentiva il precariato”

Pubblicato

-

Oggi in consiglio provinciale si è riunita la IV Commissione. Oggetto della discussione è stato il Disegno di legge n. 45/19, artt. da 20 a 28, modifiche di leggi provinciali.

I membri della Commissione, solo oggi, hanno ricevuto gli emendamenti proposti dalla maggioranza, senza così avere il tempo di prepararsi sui punti affrontati.

Nella stessa seduta è stato approvato l’emendamento per abrogare l’art. 28 che abrogava a sua volta le disposizioni relative il prolungamento dei contratti d’opera a medici e personale sanitario precari.

Pubblicità
Pubblicità

Il consigliere Nicolini ha più volte ribadito la sua opinione in merito: “La decisione di prolungare i contratti ai medici precari anziché stabilizzarli è insensata: non possiamo permettere che il nostro sistema incentivi il precariato.

Se il personale medico non parla entrambe le lingue non lo fa nemmeno se è assunto con contratto d’opera anziché con un contratto di lavoro dipendente. Se assunto, il personale potrà svolgere la sua attività in un ambito di sicurezza e, con una prospettiva per il futuro, sarà più facile che si impegni a imparare la seconda lingua”.

E’ surreale – conclude Nicolini – . Non c’è rispetto per le minoranze e non ci sono i presupposti per lavorare in maniera coerente e seria. Si costruiscono percorsi ad ostacoli: ci perdiamo tutti”.

Continua a leggere

uncategorized

Ricollocazione militari in congedo: siglata l’intesa tra SAD e Ministero della Difesa

Pubblicato

-

Si è tenuta a Bolzano il 16 gennaio, presso il circolo Unificato dell’Esercito di viale Druso, la firma della Convenzione tra il Ministero della Difesa e l’azienda “SAD Trasporto locale SpA”, per agevolare la ricollocazione dei militari congedati.
La convenzione nasce infatti con l’intento di favorire, nell’interesse del sistema imprenditoriale, l’incontro fra domanda e offerta occupazionale, sostenendo ogni possibile azione per agevolare il reperimento sul mercato del lavoro di risorse umane qualificate.
L’iniziativa che rientra tra le opportunità garantite dal progetto “sbocchi occupazionali” gestito dal Ministero della Difesa in tuttele regioni italiane, per il tramite degli Uffici competenti per territorio, si aggiunge alle numerose attività di sostegno alla ricollocazione professionale dei volontari congedati delle Forze Armate.
Tra le varie a sostegno del reinserimento lavorativo vi sono ad esempio: il servizio informazione, i colloqui individuali di orientamento, i servizi alle imprese (mettendo a disposizione i curricula professionali dei militari in cerca di occupazione) ed appunto anche favorendo l’incontro domanda-offerta di lavoro (“Matching”) attraverso il software “S.I.L.D.” (Sistema Informativo Lavoro Difesa, peraltro in continuo potenziamento e miglioramento applicativo.
La sigla dell’accordo ha infatti avuto seguito proprio al termine della procedura di accreditamento dell’Azienda SAD, all’interno della Banca Dati “SilDifesa”, ovvero il software con il quale vengono gestiti ed assistiti le migliaia di militari congedati iscritti al progetto sbocchi occupazionali del Ministero Difesa.
Durante la presentazione sono intervenuti il Dirigente Generale della SAD, Mariano Claudio Vettori che, unitamente ad altri referenti dell’azienda di trasporto locale, ha esposto i contenuti della specifica convenzione, a supporto della ricollocazione professionale dei militari congedati.
Come affermato dai responsabili dell’azienda, il militare presenta numerose affinità con i profili professionali ricercati dalle Società che si occupano di trasporti e possiede gran parte dei requisiti necessari: coraggio, disciplina, iniziativa, spirito di corpo, capacità di relazionarsi e gestione delle emergenze.
Nel corso del dibattito, moderato da un orientatore professionale del Ministro della Difesa, sono stati trattati inoltre i numerosi argomenti in cui si articola il “progetto sbocchi occupazionali” tra cui anche le riserve di posto previste nell’ambito dei bandi di concorso emessi dalla Pubblica Amministrazione oppure appunto da convenzioni con gli Enti pubblici e privati della Regione.
Un plauso è stato inoltre attribuito per i successi ottenuti, in termini di riqualificazione professionale, nell’ambito delle opportunità formative riservate, sul territorio altoatesino, al personale prossimo al congedo.

Continua a leggere

uncategorized

Domenica è tempo di FC Südtirol – Rimini

Pubblicato

-

Terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie C girone B nel fine settimana.

Nel 22esimo turno, l’FC Südtirol, attende la visita del Rimini domenica pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 15.00), allo stadio Druso di Bolzano, nel primo di due incontri casalinghi consecutivi ravvicinati.

Mercoledì prossimo, 22 gennaio, infatti, è in programma il recupero della prima giornata di ritorno con la Vis Pesaro (alle ore 16.00).

Pubblicità
Pubblicità

Nel primo incontro casalingo del nuovo anno, i biancorossi di Stefano Vecchi attendono la visita del Rimini, fanalino di coda con 15 punti. I romagnoli, che hanno fin qui operato una serie di movimenti sia in entrata che in uscita nel mercato di gennaio, sono reduci dal terzo successo stagionale, colto domenica scorsa in casa a spese della Feralpisalò (2-1).

L’FC Südtirol ha invece ripreso il campionato dopo la sosta con il prezioso pareggio per 1-1 sul campo della vice capolista Carpi e in classifica si trova in quarta posizione a quota 36, in condominio con il Padova, a cinque punti dalla Reggio Audace, a sei dalla vicecapolista Carpi e a dieci dal Vicenza, primo della classe.

All’andata, al Romeo Neri, finì con un gol per parte: padroni di casa in vantaggio al 4’ della ripresa con Gerardi e pareggio al 26’ del secondo tempo su rigore trasformato da Morosini.

IN CAMPO

Ancora indisponibili in casa biancorossa capitan Hannes Fink e Marco Crocchianti, entrambi vicino ormai al completo recupero. Nel Rimini turno di squalifica per il neo acquisto Lorenzo Remedi.

I NOSTRI AVVERSARI

Il Rimini di mister Giovanni Colella ha chiuso il girone d’andata all’ultimo posto della graduatoria con 12 punti, frutto di 2 vittorie e 6 pareggi, 11 le sconfitte, 15 reti all’attivo e 30 al passivo, di cui nessuna vittoria, 3 pareggi e 6 sconfitte in trasferta con 7 reti realizzate e 18 subite. Il giocatore più rappresentativo dell’undici di Giovanni Colella è Federico Gerardi, 32 anni, attaccante, autore di 4 reti (1 su rigore) in 18 gare giocate nel girone d’andata.

Il Rimini, domenica scorsa, nella 21esima giornata, seconda di ritorno, ha superato al Romeo Neri la Feralpisalò per 2-1: vantaggio firmato su rigore da Letizia al 18’, pareggio dei gardesani dal dischetto con Caracciolo al 38’ e gol partita firmato da Montanari al 13’ della ripresa.

Sul mercato di gennaio la società romagnola, attraverso il d.s. Ivano Pastore, ha fin qui ingaggiato l’attaccante, classe ’90 Ettore Mendicino, ex Monopoli, di scuola Lazio con un lungo trascorso in B e C e poi l’attaccante classe ’87 Antonio Letizia, prelevato dal Bisceglie.

Sono arrivati inoltre il centrocampista classe ’92 Francesco Agnello, che ha lasciato l’Albinoleffe, il difensore classe ’95 Lorenzo Paramatti, reduce dall’esperienza nella cadetteria rumena con la Poli Timisoara, il centrocampista classe ’91 Lorenzo Remedi dalla Giana Erminio, il difensore del ’90 Cesare Ambrosini dal Sondrio,

Sul fronte cessioni, l’attaccante Luca Zamparo, 25 anni, 4 reti nel girone d’andata in 17 gare giocate è tornato al Parma (per essere girato alla Reggio Audace) e l’esterno classe ’94 Valerio Nava è stato ceduto alla Vis Pesaro.

Con i centrocampisti Stephen Danso, Guido Variola, Kenneth Van Ransbeeck e Mattia Cozzari, con gli attaccanti Tomi Petrovic e Vincenzo Bellante, e con il portiere Francesco Scotti è avvenuta la rescissione consensuale del contratto.

GLI “EX”

In campo non ci sono ex. La maglia del Rimini l’ha vestita invece per otto stagioni il direttore sportivo dell’FCS, Paolo Bravo, più precisamente dal novembre 2001 al giugno 2009 (due stagioni in C2, altrettante in C1 e le ultime quattro in serie B: 146 presenze, 2 reti).

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Rimini e FC Südtirol si affrontano per la sesta volta in gare ufficiali: bilancio 1 vittoria romagnola (1-0 in Lega Pro II Divisione 2001/2002), 3 pareggi (2-2 in Lega Pro II Divisione 2001/2002; 0-0 nella Lega Pro 2018/19, 1-1 all’andata l’8 settembre scorso), 1 vittoria FCS nella gara di ritorno dello scorso campionato, il 23 febbraio 2019 al “Druso” : 1-0 grazie al gol di Romero al 62.

All’andata, al Romeo Neri finì con un gol per parte: padroni di casa in vantaggio al 4’ della ripresa con Gerardi e pareggio al 26’ del secondo tempo su rigore trasformato da Morosini.

L’ARBITRO

Eugenio Scarpa di Collegno (Gabriele Bertelli di Busto Arsizio e Mattia Segat di Pordenone)

IL PROGRAMMA

Serie C Girone C 22. Giornata (3. Girone ritorno)

18-19-20 gennaio 2020

18.01. 15:00  Cesena – Virtus Verona

18.01. 15:00  Imolese – Reggio Audace

18.01. 15:00  Sambenedettese – Vis Pesaro

18.01. 16:00  FeralpiSalò – Fermana

19.01. 15:00  Gubbio – ArzignanoChiampo

19.01. 15:00  Padova – Modena

19.01. 15:00  Südtirol – Rimini

19.01. 17:30  L.R. Vicenza – Carpi

19.01. 17:30  Ravenna – AJ Fano

20.01. 20:45  Piacenza – Triestina

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza