Connect with us

Alto Adige

Coronavirus: altri tre turisti tedeschi contagiati dopo una vacanza in Alto Adige

Pubblicato

-

Aumenta il numero dei turisti tedeschi ai quali è stato diagnosticato il Coronavirus dopo una vacanza in Alto Adige. Si tratta questa volta di tre persone di Friburgo tra cui un padre 63enne con la figlia di 12 e un 54enne.

L’uomo mostra sintomi lievi, mentre la bambina avrebbe manifestato anche uno stato febbrile con mal di testa e vertigini.

I primi si trovavano in vacanza a Selva di val Gardena, il secondo a Obereggen. A comunicarlo è il sito del ministero del Baden-Württemberg. Ora si troverebbero in isolamento.

Pubblicità
Pubblicità

I tedeschi i quali, a patto che non fossero stati contagiati in precedenza, è stata rilevata la positività al contagio dopo un soggiorno in provincia di Bolzano sarebbero dunque al momento più di dieci.

Il primo caso di turista germanico contagiato in seguito a un soggiorno altoatesino lo avevamo segnalato solo cinque giorni fa (“Torna in Germania con il Coronavirus: è stato in vacanza in Alto Adige“). Erano poi arrivati i tre casi di Ulma con due adulti e un ragazzo di 12 anni.

Sotto, la dichiarazione così come viene riportata sul sito del ministero del Land tedesco Baden-Württemberg: (https://sozialministerium.baden-wuerttemberg.de/de/service/presse/pressemitteilung/pid/sieben-weitere-bestaetigte-infektionen-mit-covid-19/).

I casi provenienti dall’area di Friburgo riguardano un uomo (nato nel 1966) che in precedenza era stato in Alto Adige e un altro uomo (nato nel 1957) anch’egli tornato dall’Alto Adige con sintomi lievi. La figlia (nata nel 2008) si è anche ammalata di febbre, vertigini e mal di testa come riferisce per il padre e, come gli altri due casi, è in isolamento domestico.

I casi di Ulm coinvolgono tre membri di un totale di quattro famiglie che avevano soggiornato insieme in Alto Adige durante le feste di carnevale. Sono due maschi adulti (48 e 53 anni) e un ragazzo di 12 anni. Tutte e quattro le famiglie sono attualmente in isolamento domestico“.

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza