Connect with us

Bolzano

Gattini randagi sequestrati dalla Polfer di Bolzano: fermato un italiano alla stazione

Pubblicato

-

Prosegue l’attività di controllo e vigilanza da parte della Polizia Ferroviaria nella stazione di Bolzano.

Nella serata dello scorso 9 maggio, nel corso dei servizi serali di vigilanza gli agenti della Polfer, con l’ausilio del Servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria e con la collaborazione dell’Associazione Ufficio Garante dei Diritti degli Animali di Bolzano, ha fermato un passeggero che portava con sé alcuni gatti forse randagi all’interno di trasportini nascosti dentro a borse di nylon, ulteriormente coperte in modo tale da non far trapelare la presenza degli animali.

Questi animali sono risultati provenire dalla provincia di Napoli e privi di qualsiasi certificazione sanitaria e chip identificativi, ad eccezione di un esemplare adulto.

Pubblicità
Pubblicità

Il trasportatore, residente in Campania, era partito nel primissimo pomeriggio dalla stazione di Napoli a bordo di un treno Alta Velocità, arrivando nel capoluogo alle 21.00, dove era atteso da un’altra persona che l’avrebbe accompagnato dalla effettiva destinataria degli animali, quest’ultima residente nella zona del meranese.

Gli animali, in evidente stato di sofferenza, diversi dei quali ancora cuccioli, sono stati affidati al personale del Servizio Veterinario.

Oltre alle verifiche igienico-sanitarie sugli animali sono ancora in corso accertamenti per eventuali ulteriori irregolarità circa il trasporto e le sue finalità.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza