Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Giornate speciali per i giovani nei Parchi dell’Alto Adige

Pubblicato

-

L’estate scorsa l’Ufficio Parchi ed il Parco nazionale dello Stelvio hanno istituito, in breve tempo, un’offerta dedicata a bambini ed adolescenti e hanno quindi fornito un prezioso contributo alle famiglie anche nel campo dell’assistenza estiva dei minori. Partendo da questo progetto l’Ufficio natura ha ulteriormente ampliato la collaborazione con il Parco Nazionale dello Stelvio ed i Servizi giovani dell’Alto Adige promuovendo un’analoga iniziativa per l’estate del 2021.

Il risultato di questa collaborazione è rappresentato dalle “Giornate speciali nei Parchi naturali e nel Parco nazionale dello Stelvio”, un’offerta avviata a fine giugno e rivolta agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado. A questo proposito l’assessora provinciale competente, Maria Hochgruber Kuenzer, sottolinea “Ho fortemente voluto questo progetto perché credo nell’importanza di mettere in rete i Servizi giovani che operano a livello provinciale con i Centri visita dei Parchi naturali e del Parco nazionale dello Stelvio. I giovani tra qualche anno saranno chiamati a gestire il territorio e il paesaggio della nostra Provincia. Riuscire a coinvolgerli attivamente fin da ora è fondamentale”.

Un’ampia gamma di offerte

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I sette Parchi naturali ed il Parco Nazionale dello Stelvio hanno messo a punto un programma di vari giorni. Il risultato è un mix che offre un’ampia gamma di offerte, e mette in primo piano l’esperienza nella natura. Nel Parco Naturale Gruppo di Tessa, ad esempio, è in programma il bagno nel bosco, nel Parco Naturale Puez Odle si visita la riserva di caccia di Zans e si pratica l’osservazione della fauna selvatica insieme ai forestali, nel Parco naturale Fanes-Sennes-Braies i giovani possono seguire le tracce degli animali selvatici e degli uccelli, e nel Parco naturale del Monte Corno si cuoce il pane e si fa una crema alle erbe selvatiche. Questi sono solo alcuni esempi delle tante idee che verranno realizzate quest’anno.

Secondo Leo Hilpold, direttore dell’Ufficio natura “L’attività di educazione alla natura è uno dei principali compiti delle aree protette provinciali. Se riusciamo a risvegliare nei giovani l’interesse nei confronti della natura poniamo le basi per un loro rapporto corretto nei confronti dell’ambiente. Queste iniziative contribuiscono ad avvicinare i giovani alla natura e per questa ragione siamo impegnati ad ampliare la nostra offerta in questo settore”.

Una collaborazione efficiente e flessibile

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Durante le giornate dedicate all’avventura i Parchi si occupano dei contenuti, i Servizi giovani si occupano della parte organizzativa compresa l’iscrizione, l’assicurazione e la supervisione. I giovani ricercatori sono accompagnati da responsabili delle aree protette, dalle guide escursionistiche o dai gestori dei Parchi. Le offerte dei singoli Parchi sono state inviate ai singoli Servizi giovani nello scorso mese di dicembre.

I Servizi giovani interessati hanno incluso le offerte nel loro programma estivo. La programmazione è stata quindi adattata in modo flessibile alle loro esigenze dai responsabili di concerto con i Servizi giovani. Vi sono quindi Parchi in cui si svolge un programma di varie giornate che può durare anche una settimana, mentre altri offrono programmi giornalieri che vengono replicati. Sono stati organizzati anche laboratori e visite che i Servizi giovani possono combinare con altre offerte.

Karlheinz Malojer, direttore della Arbeitsgemeischatf der Jugenddienste afferma “Dopo questo periodo difficile il contatto con la natura rappresenta un’esperienza estremamente positiva per i nostri giovani. Auspichiamo che la collaborazione con l’Ufficio natura e con il Parco Nazionale dello Stelvio prosegua anche in futuro. In questo momento è fondamentale proseguire con il nostro lavoro di rete”.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Archivi

Categorie

di tendenza