Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Giorno del Ricordo, anche a Bolzano la cerimonia ufficiale

Pubblicato

-

Ieri (11 febbraio) sulla lapide dedicata agli esuli istriani, dalmati e fiumani sul Lungo Talvera San Quirino all’altezza di via Fiume. in occasione del Giorno del Ricordo 2021, il Sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi ha promosso una Cerimonia alla presenza delle massime autorità locali tra le quali i++.

Una Cerimonia, ha ricordato il primo cittadino :”Per non dimenticare il dramma degli esuli istriani, giuliani e dalmati nel periodo 1943-1947 ed il contributo offerto allo sviluppo della città di Bolzano. E’ importante -ha sottolineato Caramaschi – conoscere e comprendere il dramma vissuto da tante persone. Una Giornata che ricorda tante sofferenze: il dramma di chi ha dovuto abbandonare la propria terra, la propria casa, i propri affetti, i propri cari. Esuli istriani, dalmati e fiumani che hanno dovuto ricostruire le proprie esistenze in una città sconosciuta, ma che li ha accolti e alla quale loro hanno garantito un leale impegno e contributo per costruire lo sviluppo negli anni successivi. Tragedie umane, drammi senza fine che non si possono e non si devono dimenticare”.

“Oggi – ha aggiunto Caramaschi – si ricorda anche la tragedia delle foibe, dove uno Stato alle idee ha contrapposto un’ideologia e poi una dittatura. E quando ad una dittatura che già di per sé è negazione delle libertà democratiche, si sovrappone l’odio e la pulizia etnica per rendere omogeneo il tutto, nella mentalità, nella lingua nel pensiero nelle istituzione significa negare il  rispetto e la dignità dell’uomo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questa Giornata rimane nel cuore di tutti e sono certo che la prossima celebrazione del Giorno del Ricordo si potrà svolgerà in una diversa collocazione della lapide per dare maggiore dignità al ricordo, alla nostalgia, alla sofferenza e alla tragedia di un pezzo di storia della nostra italianità che ha caratterizzato gli anni dal 43 al 45 e poi del secondo dopoguerra. Mi sento particolarmente vicino a chi oggi  ricorda i propri avi, la propria terrà d’origine, le proprie radici“.

Dopo il SIndaco è intervenuto Giovanni Benussi presidente dell’associazione “Venezia Giulia e Dalmazia” che ha ricordato in un partecipato e commosso intervento, l’attività svolta dall’associazione stessa in oltre mezzo secolo di storia e soprattutto ha evidenziato l’importanza di questa giornata. Benussi ha letto in particolare alcuni passaggi di scritti e riflessioni dedicate al dramma degli italiani d’Istria e Dalmazia da parte di storici e grandi giornalisti come Indro Montanelli.

(mp)

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Archivi

Categorie

di tendenza