Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Il vescovo Muser in carcere: “La luce del Natale risplende dove la sofferenza è più grande”

Pubblicato

-

La luce del Natale è anticipazione di eternità. Una luce che è annuncio di salvezza, che risplende soprattutto là dove la sofferenza e il dolore sono più grandi”.

Lo ha detto questa mattina il vescovo Ivo Muser durante il momento di preghiera celebrato nella casa circondariale di via Dante a Bolzano.

“Nessuno deve perdere la propria dignità”

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il vescovo ha invitato gli ospiti della casa circondariale di via Dante a guardare al futuro. “La storia passata, anche se lo volessimo – ha sottolineato mons. Muser – non può essere riscritta. Ma la storia che guarda al futuro è ancora tutta da scrivere, anche con la vostra personale responsabilità.

Nessuno di noi minimizza ciò che avete fatto. Anche con questa funzione prenatalizia nessuno vuol dirvi: va bene così, è tutto in ordine. Dovete assumervi la responsabilità per le scelte sbagliate della vostra vita. Ma nonostante tutto nessuno di voi deve perdere la propria dignità, il proprio valore, la propria umanità. Papa Francesco direbbe: nessuno si merita di essere e di sentirsi scartato”.

Una cosa è ciò che meritiamo per il male compiuto – ha detto mons. Muser – altra cosa, invece, è il respiro della speranza, che non può esser soffocato da niente e da nessuno. La speranza non può essere tolta a nessuno, perché è la forza per andare avanti, è la tensione verso il futuro per trasformare la vita, è una spinta verso il domani”. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

“Anche nei momenti di grande dolore riempiamo i nostri polmoni con il respiro della speranza”

Il vescovo ha invitato i carcerati a non lasciar spazio né allo sconforto, né alla disperazione. “Ve lo dico con il cuore: non lasciamo prevalere la voglia di farla finita – ha aggiunto –. Anche nel buio più profondo, nei momenti in cui il dolore è più grande e la nostalgia più pungente, riempiamo i nostri polmoni con il respiro della speranza. Lasciamo che sia la speranza a respirare in noi”.

Nel ringraziare quanti operano e lavorano nella casa circondariale di via Dante il vescovo Muser ha chiesto loro di “essere sempre, anche nei momenti più complicati e tesi, testimoni di umanità, di vicinanza e di compassione”. Un ringraziamento particolare è andato a Bruno Bertoldi, che da 50 anni, con la San Vincenzo e l’Associazione volontari carcere, segue e assiste i detenuti nel carcere di Bolzano. 

Il presepe costruito dai detenuti

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Lo scorso 1. dicembre, 1.a domenica d’Avvento, Papa Francesco si è recato a Greccio dove ha firmato la lettera “Admirabile signum”, un “regalo” a tutto il popolo di Dio, per ribadire il senso e il valore del presepe. Questa mattina i detenuti della casa circondariale di via Dante hanno costruito ai piedi dell’altare il presepe, sistemando ad una ad una le varie statuine, accompagnati da pensieri tratti dalla lettera del Papa e dal canto del coro Laurino, che ha animato l’intera celebrazione.

Il presepe è un fatto religioso – ha ricordato don Giorgio Gallina, assistente spirituale – che ci unisce tutti”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Sport11 ore fa

«Rudbeckia Amarillo Gold» brilla insieme all’FCS, testimonial della splendida pianta dell’Associazione Floricoltori altoatesini

Alto Adige13 ore fa

Tavolo di coordinamento per la prevenzione della violenza di genere

Alto Adige13 ore fa

Sono 23 gli uomini che hanno completato la loro formazione da vigile del fuoco professionista

Bolzano13 ore fa

In 31 pronti a diventare segretario comunale: consegnati a Palazzo Widmann i diplomi

Alto Adige14 ore fa

I Carabinieri di Silandro e dei NAS di Trento chiudono un supermercato a causa dei topi

Bressanone14 ore fa

Centro di mobilità di Bressanone, sabato 28 maggio il taglio del nastro e la consegna del premio “Stazione dell’anno”

Alto Adige15 ore fa

Borse di studio in medicina: 18 posti all’UMCH di Amburgo

Arte e Cultura15 ore fa

Martedì 24 maggio alla biblioteca provinciale “Friedrich Teßmann”, autori altoatesini propongono una serie di letture dedicate al conflitto in Ucraina

Alto Adige15 ore fa

Coronavirus: 9 casi positivi da PCR e 212 test antigenici positivi

Val Venosta17 ore fa

Alloggi Ipes in val Venosta, italiani penalizzati, Urzì: «criteri di assegnazione da rivedere»

Merano17 ore fa

Merano: serata informativa sui lavori in via Portici e via Leonardo Da Vinci

Alto Adige18 ore fa

Scritte filorusse, imbrattata l’insegna del Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia

Politica18 ore fa

Italia Viva Alto Adige Südtirol sul referendum provinciale del 29 maggio a favore del Sì

Ambiente Natura18 ore fa

Giornata mondiale delle api: se le api stanno bene, anche l’ambiente sta bene

Alto Adige18 ore fa

Sono 52 gli studenti che beneficeranno delle borse di studio della Regione per andare a scuola in Europa

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Alto Adige1 settimana fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano4 settimane fa

Ipertrofia Prostatica Benigna: a Bolzano i nuovi trattamenti non chirurgici

Archivi

Categorie

di tendenza