Connect with us

Alto Adige

Incentivi economia montana, finanziate l’82% di tutte le richieste

Pubblicato

-

La Provincia di Bolzano ha investito molto negli ultimi decenni per mantenere vitale l’ambito rurale montano e per alleggerire la gestione di queste aree rurali favorendo la permanenza degli agricoltori in questi luoghi. L’incentivazione dell’economia montana è incentrata in gran parte sul supporto finanziario di progetti riferiti alla viabilità rurale.

La rete dei sentieri rurali ad oggi consta di circa 4.000 chilometri, tanto che quasi tutti i masi contadini sono dotati di collegamento. Inoltre, viene incentivata la realizzazione delle condutture dell’acqua potabile ed a scopi antincendio. Di riduzione degli arretrati per quanto attiene le richieste di incentivazione nell’economia montana e del nuovo modello di finanziamento del settore hanno parlato ieri mattina (18 novembre), nel corso della conferenza stampa a Palazzo Widmann a Bolzano, il presidente della Provincia A,rno Kompatscher, e l’assessore provinciale, Arnold Schuler,facendo un quadro aggiornato della situazione.

L’infrastrutturazione dei masi di montagna è stata uno strumento di rilievo in Alto Adige per contrastare l’abbandono della montagna e creare, invece, una situazione che oggi molte regioni dell’arco alpino ci invidiano”, ha posto in evidenza il presidente, Arno Kompatscher.

Pubblicità
Pubblicità

Per la Giunta provinciale l’intenzione è di continuare nei prossimi anni su questa strada, adeguandola alle nuove esigenze attraverso la modernizzazione del sistema e ponendo attenzione alla sostenibilità . “La gestione delle aree montane riveste un ruolo molto rilevante, non solo per la produzione agricola, ma per la cura del paesaggio, che a sua volta è la base per il turismo e non da ultimo per il mantenimento della biodiversità”, ha sottolineato l’assessore Arnold Schuler.

Parlando delle richieste di incentivazione per l’economia montana nel suo complesso, per la rete viaria rurale, la rete idrica potabile, il miglioramento delle malghe e la realizzazione di sentieri forestali, finora sono stati messi a disposizione circa 353 milioni di euro. “Si tratta di un importante investimento per garantire l’allacciamento stradale e l’approvvigionamento idrico potabile”, ha detto Schuler facendo presente che nell’arco di 8 anni in media ogni anno sono state elaborate richieste per circa 40 milioni di euro ed effettivamente concluse  e finanziate domande per circa 30 milioni di euro, ovvero l’82% di tutte le domande presentate per il sostegno dell’economia montana.

Nuovo modello di finanziamento per l’incentivazione

Pubblicità
Pubblicità

Per il futuro in Giunta provinciale si intende concentrare gli sforzi nel mantenimento della rete viaria rurale e di quella idrica potabile e su primi risanamenti. “Per essere in grado di garantire anche in futuro il finanziamento di queste infrastrutture, introdurremo un nuovo modello d’incentivazione”, ha spiegato il presidente Kompatscher.

L’intenzione è quella, per l’ambito della viabilità rurale, di far definire in futuro le priorità da parte dei Comuni e di di far gestire il finanziamento, che si attesterà fino al 80%, tramite l‘Ufficio finanza locale. I presupposti giuridici in questo senso saranno definiti in Consiglio provinciale. Il Consiglio provinciale ha già varato alcune misure di legge con un nuovo indirizzo nel settore della fornitura idrica pubblica. “In futuro, sostanzialmente dovrebbero essere sostenuti e finanziati solamente i progetti riferiti alle forniture pubbliche di acqua potabile che, previo accertamento, senza il finanziamento pubblico non potrebbero essere costruite o risanate. Sarà istituito un apposito fondo, alimentato con i contributi dei concessionari delle forniture pubbliche di acqua potabile. È previsto un sostegno iniziale con fondi provinciali. Da questo fondo i progetti potranno essere incentivati, in base a determinati requisiti, con un finanziamento fino all’80% tramite l‘Ufficio gestione sostenibile delle risorse idriche. “Con l’istituzione del fondo creiamo una certa solidarietà fra Comuni“, ha detto il presidente della Provincia spiegando come l’obiettivo sia quello della copertura dei costi per il servizio idrico. “Con questa modifica la tariffa idrica aumenterà solo dai 3 ai 4 euro all’anno a testa”, ha spiegato Kompatscher che ha fatto presente che “In Alto Adige è a disposizione acqua di livello qualitativo pari all’acqua minerale a tariffe così basse, che non si trovano quasi in nessun’altra parte d’Europa”. 

I dati in dettaglio

Per quanto attiene il settore della viabilità rurale, all’inizio della legislatura nel 2013 erano in attesa di finanziamento 402 domande; a queste, nel periodo 2014-2021 se ne sono aggiunte 722. “Di questi complessivi 1.124 progetti presentati da Comuni, Consorzi e altri, per un valore di circa 244 milioni di euro, ne sono stati finanziati 988, ovvero l’84% per un valore di circa 205 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità

In riferimento ai progetti per realizzazione e rifacimento di condutture acqua potabile e antincendio, nel 2013 attendevano un finanziamento 67 domande; oltre a queste, tra il 2014 e il 2021 ne sono state presentate altre 214. In totale si parla, pertanto di 281 progetti per un valore di 102 milioni di euro. Fino ad oggi sono state finanziate elaborato 249 domande, pari all’86%, per un valore di circa 87 milioni di euro. A fine 2021 ne restano ancora da trattare 32, per un importo di 14,3 milioni di euro.

NEWSLETTER

Politica4 settimane fa

Formazione professionale, via libera al piano per il 2022

Politica4 settimane fa

Cure Monoclonali, solo tre terapie in Alto Adige. Urzí: “Sottovalutate le opportunità”

Bolzano4 settimane fa

Pensionato le da un passaggio e lei lo rapina: 29enne bolzanina denunciata a Bolzano

Alto Adige5 giorni fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Anche l’HC Pustertal con l’Azienda sanitaria: la squadra sottoposta alla terza dose

Ambiente Natura4 settimane fa

Escursioni invernali nel rispetto della fauna selvatica

Sport4 settimane fa

FC Südtirol: dopo il focolaio Covid tre giocatori negativi e un nuovo positivo

Alto Adige4 settimane fa

Dati Covid 21 dicembre: 96 casi positivi da PCR e 259 test antigenici positivi. 3 decessi

Sport3 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Economia e Finanza4 settimane fa

Tatuaggi e trucco permanente, rivoluzione da gennaio. Bonaldi: “No agli abusivi anche in Alto Adige”

Alto Adige3 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica2 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Bolzano3 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Società3 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Sport4 settimane fa

Il Val Pusteria espugna il Palaonda in rimonta: Foxes battuti 3 a 2

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza