Connect with us

Alto Adige

INVALSI, resi noti i dati relativi alle scuole di lingua italiana

Pubblicato

-

Come ogni anno, l’INVALSI presenta i primi dati delle rilevazioni sugli apprendimenti in ItalianoMatematica e Inglese nella scuola primaria (classi II e V), nella scuola secondaria di primo grado (classe III) e per l’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado.

Si tratta di dati” spiega l’assessore Giuliano Vettorato “che sia le scuole che la Direzione istruzione e formazione utilizzeranno per individuare le aree di miglioramento e di intervento nel nostro sistema scolastico”.

Le prove INVALSI 2021, infatti, sono la prima rilevazione standardizzata degli apprendimenti dall’inizio della pandemia e possono rappresentare un utile strumento per comprendere se e in quale misura lunghi periodi di interruzione della didattica in presenza abbiano prodotto effetti rilevanti sui livelli di apprendimento raggiunti. “Dai dati divulgati oggi”, spiega il sovrintendente Vincenzo Gullotta, “emergono anche punte di eccellenza e di valore della nostra scuola, che vogliamo continuare a sostenere, come l’apprendimento dell’inglese, che sta dando ottimi frutti”.

Pubblicità
Pubblicità

La didattica in presenza nelle scuole di lingua italiana 

In Alto Adige nell’anno scolastico 2019/20 il 38% delle giornate di lezione si è svolto in didattica a distanza, mentre nell’anno scolastico 2020/21 le giornate di didattica a distanza nelle scuole superiori sono state il 36% e nelle scuole secondarie di primo grado il 22% del totale.

Anche quest’anno, sottolinea la nota della Sovrintendenza, le allieve e gli allievi della scuola di lingua italiana della Provincia di Bolzano hanno partecipato alle prove INVALSI con impegno e serietà, tanto che la scuola altoatesina, ancora una volta, si posiziona ai primi posti a livello nazionale in termini di partecipazione alle prove.

Scuola primaria: in inglese i migliori in Italia

Come già osservato negli anni passati, i risultati di comprensione della lettura (Italiano) della scuola primaria in lingua italiana della Provincia di Bolzano sono più bassi della media nazionale, sia in II primaria, sia in V primaria, anche se gli esiti che si osservano nella V primaria sono meno distanti dalla media nazionale di quanto non lo siano quelli della II primaria. In termini comparativi gli esiti di Italiano della scuola primaria di Bolzano del 2019 e del 2021 non differiscono tra di loro in misura significativa, potendosi quindi affermare che il sistema della scuola primaria altoatesino è stato in grado di non peggiorare i propri esiti medi complessivi, pur rimanendo livelli di risultato non pienamente soddisfacenti.

Anche per la Matematica si riscontrano esiti di natura simile a quelli osservati per l’Italiano, come nel 2019, anche nel 2021 gli esiti di Inglese della scuola primaria in lingua italiana dell’Alto Adige, sia per la comprensione della lettura sia dell’ascolto, sono ottimi, sostanzialmente i migliori di tutta Italia.

Secondaria di I grado

Come si riscontra in tutte le regioni e i territori italiani gli esiti di Italiano e di Matematica della III secondaria di primo grado del 2021 sono più bassi rispetto a quelli del 2019 o del 2018. I risultati delle scuole secondarie di primo grado di Bolzano sono anch’essi in calo, ma quelli di Italiano in misura maggiore, tanto da portare la media complessiva della provincia significativamente al di sotto della media nazionale. Si confermano ancora una volta eccellenti risultati d’Inglese, con una quota pari a circa l’80%, tra le più alte d’Italia, di allievi che raggiungono almeno il previsto target dell’A2 del QCER.

Secondaria di II grado

Gli ottimi risultati di Inglese della scuola secondaria di primo grado si confermano anche al termine della scuola secondaria di secondo grado. Circa il 64% degli studenti raggiunge il B2 nella prova di lettura d’Inglese e circa il 59% in quella di ascolto. Tali risultati sono tra i migliori d’Italia, per quanto in flessione di alcuni punti percentuali rispetto agli esiti del 2019.

Per quanto riguarda i risultati di Italiano e di Matematica al termine del secondo ciclo d’istruzione, gli allievi in difficoltà in Italiano passano dal 26% del 2019 al 42% del 2021, crescendo quindi di 16 punti percentuali, contro un incremento di 9 punti percentuali a livello nazionale. Più contenuto in termini relativi l’aggravamento degli esiti di Matematica: gli allievi in difficoltà passano dal 37% del 2019 al 44% del 2021, incremento inferiore a quello che si riscontra a livello nazionale.

Studenti “fragili”

Infine, nel 2021 è stato misurato anche il numero degli studenti che terminano la scuola secondaria di secondo grado in condizioni di forte fragilità, ossia con risultati molto bassi in tutte le discipline testate. Tale percentuale passa dallo 0,5% del 2019 al 3,3% del 2021. Per quanto l’incremento degli allievi molto fragili sia in linea con l’incremento nazionale, la percentuale di studenti che si trova in questa situazione di particolare difficoltà rimane comunque tra le più basse d’Italia.

Non sono incluse le scuole di lingua tedesca e ladina

I dati presentati oggi non hanno alcun rilievo per quanto riguarda le scuole in lingua tedesca e ladina“, sottolinea il responsabile del servizio di valutazione dell’istruzione e formazione tedesca, Martin Holzner. I risultati degli alunni delle scuole di lingua tedesca e ladina saranno presentati nel corso dell’anno dai Servizi di valutazione delle due Direzioni educative. Non appena avranno accesso ai dati INVALSI complessivi, le due Direzioni prepareranno e pubblicheranno il rapporto provinciale  sulle rilevazioni relative al livello di apprendimento 2021.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.
  • Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti
    A partire dal 28 settembre sarà possibile accedere al fondo pari a 23 milioni di euro per il nuovo bando a sostegno della valorizzazione economica dei brevetti. Brevetti + La dotazione messa a disposizione dal... The post Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti appeared […]
  • Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: tutti i dettagli
    Incoraggiare lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali italiane è diventato importato tanto da spingere il Gruppo Sisal e CVC Capital Partners a creare l’iniziativa GoBeyond 2021 dedicata alle startup. GoBeyond2021 e gli obiettivi L’obiettivo del... The post Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: […]
  • Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda
    La filiera dell’abbigliamento e la qualità manifatturiera in Italia, trascina con sé una spirale virtuosa di ricadute ed immagini positive per l’intera economia del nostro Paese. La trasformazione delle filiera Negli ultimi anni il settore... The post Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza