Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Isolamento linee elettriche per proteggere l’avifauna

Pubblicato

-

L’avifauna dell’Alto Adige è varia e dovrebbe rimanere tale. Tuttavia, in Alto Adige esistono anche numerosi pericoli di origine antropica che minacciano i volatili.

Tra questi vi sono i tralicci dell’elettricità: soprattutto i tralicci di media tensione (da 10 kV a 60 kV) rappresentano un pericolo notevole per l’avifauna locale a causa delle ridotte distanze tra il traliccio e i fili della linea o altri componenti sotto tensione. Particolarmente minacciato è il gufo reale, un rapace notturno protetto dalla Direttiva europea sulla conservazione degli uccelli selvatici.

Grazie a misure mirate, la protezione dei volatili in Alto Adige viene ora gradualmente ampliata. Una di queste misure è l‘identificazione e la mappatura delle linee elettriche e dei tralicci potenzialmente pericolosi. Questo perché quando gli uccelli si avvicinano o prendono il volo dai tralicci possono innescare un cortocircuito o addirittura un guasto a terra e rimanere uccisi.

Inoltre, anche gli esemplari che si posano sulla linea elettrica possono morire sul colpo non appena entrano in contatto con materiali sotto tensione. Dal 2014, il Dipartimento natura, paesaggio e sviluppo del territorio continua a svolgere indagini e ricerche al fine di garantire una migliore protezione dell’avifauna locale.

Ora, in collaborazione con l’operatore di rete Edyna, sono stati “disinnescati” i primi tralicci elettrici: nella zona di San Maurizio a Bolzano tutte le parti portatrici di corrente della linea elettrica LMT 16 KV ERIKA sono state isolate con un materiale speciale. I costi ammontano a 48.000 euro, provenienti dai fondi ambientali della centrale elettrica di Cardano.

Sono necessarie altre misure simili, che vogliamo attuare insieme a Edyna“, spiega Giulia Ligazzolo dell’Ufficio natura. “Sarebbe inoltre importante aggiungese la sicurezza dei volatili potesse essere presa in considerazione già nella fase di progettazione e costruzione dei tralicci”. Anche l’assessora provinciale alla natura e al paesaggio è soddisfatta, in quantoavere cura degli habitat giova a tutto l’Alto Adige e alla sua alta qualità della vita”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano3 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone3 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Politica15 ore fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige2 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige4 settimane fa

A gennaio arriva “Joe il film”: è il primo roadmovie al 100% altoatesino

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Bolzano4 settimane fa

Addetto alle pulizie trova una borsa con 500 euro in contanti e la riconsegna alla proprietaria

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano2 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza