Connect with us

Società

Italiani ammalati di sesso virtuale? Per Pornhub 115 milioni di contatti giornalieri

Pubblicato

-

Gli italiani sono sempre più ammalati di sesso virtuale e il sito Pornhub chiude il 2019 con cifre da record: 42 miliardi di visite per 115 milioni di contatti giornalieri.

Il porno è una delle colonne del web, peccato che con questi numeri abbia influenze negative sui rapporti di coppia, sulle relazioni sociali in genere e condiziona non poco l’educazione sessuale giovanile.

E non si tratta solo di un fenomeno maschile, ma il 30% delle visualizzazioni è ascrivibile ad un pubblico femminile e sempre dalla piattaforma di Pornohub si può apprendere che le ricerche nella homepage sono aumentate di 8,7 miliardi e la parola più ricercata è stata “amateur”, cioè i video casalinghi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Un altro dato choc è quello che indica in 7 milioni i nuovi video hard caricati.

Un carico assurdo, considerando che una persona per vederli tutti dovrebbe restare davanti allo schermo fino al 2188: un’assurdità.

Ma Pornhub riserva un’altra sorpresa; viene utilizzato alla stregua di Facebook o Instagram con 70 milioni di messaggi scambiati tra gli utenti, supera gli 11,5 milioni di commenti pubblicati sui video ed ogni minuto verrebbero attivate 343 richieste d’amicizia. Si vuole un modo meno tracciabile rispetto alle attività del computer per collegarsi ai siti porno?

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Può essere sufficiente la play station o l’Xbox, rispettivamente utilizzate dal 51% e dal 35% dei videogamers.

A livello di classifiche internazionali, l’Italia è al settimo posto e scala una posizione rispetto al 2018. Al primo posto gli Stati Uniti, seguiti dal Giappone.

La ricerca più digitata dagli italiani è stata quella di “milf” (film a luci rosse girati da donne dai 30 ai 50 anni) che in un certo qual modo conferma l’intramontabile tendenza degli italiani ad essere “ mammoni”.

L’utente tipo ha un’età media di 36 anni, però il 61% del traffico è generato da 18 a 35 anni e gli over 65 sono pari all’11 %.

La giornata più gettonata è la domenica e l’orario preferito è quello compreso tra le 22 e le 24.

Quali sono gli eventi che influenzano negativamente gli accessi a Pornhub? Il Festival di Sanremo per il 5% e gli eventi sportivi a livello mondiale per il 40%.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

più letti