Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Kompatscher denuncia, Casapound risponde:”Code di paglia, complici e colpevoli”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

In risposta alla provocazione di Casapound Alto Adige lanciata tramite i propri manifesti elettorali, il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher aveva risposto ieri con un video, postato sulla propria pagina Facebook, dove annunciava un esposto contro l’estrema destra altoatesina.

Ma la risposta di CasaPound Bolzano alla giunta provinciale in merito della polemica sui manifesti affissi dal movimento in tutto l’Alto Adige con la scritta “Ripulire l’Alto Adige – Suedtirol Reinigen“, non si è fatta attendere:

Avete la coda di paglia, complici e colpevoli di questa situazione“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

“Invece di fare improbabili paragoni storici – interviene in nota il coordinatore regionale di Cpi Andrea Bonazza – il signor Kompatscher dovrebbe raccontare del perché lui e la sua giunta sono finiti sui nostri manifesti con un comunicato che, già da venerdì, spiegava agli altoatesini il senso di una campagna così dura“.

“Tralasciando che il comunicato non è mai stato ripreso dagli organi di stampa nonostante la parcondicio elettorale – continua Bonazza – la nostra spiegazione non lascia dubbi sul messaggio lanciato alla popolazione:

‘ripulire l’Alto Adige perché siamo stufi di una politica che sfrutta il business dell’immigrazione, mettendo a rischio la sicurezza delle nostre città’, e basta seguire per un paio di giorni la cronaca locale per capire che la situazione nella compianta isola felice è sempre più pericolosa, soprattutto grazie alle risorse della stella alpina e del centrosinistra“.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

“Avremo voluto vedere lo stesso sdegno per i manifesti raffiguranti la scopa della Klotz che spazzava il tricolore italiano – continua la nota – oppure ogni volta che i sostenitori dell’apartheid locale separano i nostri figli fin dell’asilo, o depotenziano la storia della comunità italiana“.

“Forse ha la coda di paglia il Signor Kompatscher – conclude Bonazza – forse si sta rendendo conto che la SVP pagherà cara l’alleanza con il centrosinistra e le politiche sull’accoglienza.

In questa tornata elettorale, la Volkspartei, oltre a perdere migliaia di voti, dovrà preoccuparsi anche di trovare in consiglio provinciale chi non accetterà i suoi diktat e sarà pronto a smascherare ogni sotterfugio, perché CasaPound continuerà a dare battaglia dando una bella ripulita in quelle aule”.

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti