Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

La Lega entra in consiglio e fa la Storia: il Carroccio primo partito a Bolzano

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità


“Dati incredibili dalla Provincia di Bolzano”

Così Matteo Salvini ha commentato il trionfo della Lega che si conferma primo partito a Bolzano.

“Nel 2013 la Lega, insieme a Forza Italia, prendeva solamente il 2,5% dei voti.
Oggi per ora siamo (da soli!) sopra il 15%.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I voti veri, i cittadini, gli Italiani, non ascoltano professoroni, giornaloni, criticoni e burocrati europei, ma chiedono alla Lega di andare avanti con forza.

Per me sarà un onore proseguire, con coraggio e determinazione, sulla strada del cambiamento”.

Dopo una serie di sorpassi la sfida all’ultimo voto per il secondo posto è stata vinta dal tedesco Paul Koellensperger del Team Koellensperger.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’ex grillino porta a casa il 15% che gli vale sei consiglieri e gli permette di precedere la Lega all’11,1.

Fa un vero miracolo però la Lega Nord a Bolzano dove diventa primo partito (27,8%): sono Massimo Bessone, Giuliano Vettorato, Rita Mattei e Carlo Vettori i quattro neoeletti moschettieri del Carroccio in consiglio provinciale.

N. Candidato 2018 +/- 2013
1 Bessone Massimo 4.398
2 Vettorato Giuliano 2.999
3 Mattei Rita 2.381
4 Vettori Carlo 2.381

Sfida vinta per il vice premier Matteo Salvini quella dell’ingresso trionfale in Alto Adige “facendo sloggiare le sinistre dagli stanzoni provinciali”.

Impresa in realtà solo in parte riuscita ma che può vantare un risultato di tutto rispetto, spinto dal fatto che la Svp ha subito in questa tornata elettorale un’umiliazione politica notevole, forse la più imbarazzante della sua lunga storia:

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

5 punti percentuali e 11mila voti persi che non solo non permetteranno alla Stella Alpina di governare in prevalente autonomia, ma che addirittura potrebbero portare il partito di raccolta sudtirolese ad alleanze anche con il centrodestra di lingua italiana.

Un segnale per Roma e per un centrosinistra che corre diviso e colleziona fallimenti.

Roberto Bizzo, causa un improvviso raptus di follia estivo scarica il Pd e decide di correre da solo con Noi per l’Alto Adige.

Al voto di domenica 21 ottobre il Partito Democratico evita la sconfitta totale e salva la faccia conservando almeno un consigliere: non parliamo dello storico Tommasini, il quale ora spera nello scambio delle cadreghe con Repetto per tornare a varcare la soglia del consiglio provinciale, ma il risultato non cambia: uomo in consiglio e dignità conservata.

Per l’ex presidente invece non c’è scampo: Bizzo sparisce dalla scena politica altoatesina. Almeno quella che conta.

Un triste epilogo che ricorda la sorte di Ugo Rossi in Trentino, reduce dalla recente rottura con il Pd e candidato con il Patt in solitaria: divorzio che gli è costato la massima poltrona a favore del centrodestra di Fugatti.

Crollo con disonore per il presidente uscente se si pensa che nel 2013 ottenne il 58% di preferenze.

Più in là c’è invece il presidente uscente ma subito riconfermato Arno Kompatscher, alla guida di una Svp più malconcia del solito che ha sì riavuto il mandato dagli elettori, ma che per governare ha bisogno di altri.

Nella precedente tornata, la Svp vinse con il 45,7% dei voti, eleggendo 17 consiglieri su 35 e governando poi con il Pd (due consiglieri).

Oggi gli alfieri a palazzo sono due in meno.

Oltrettutto, il sistema elettorale in provincia di Bolzano è un proporzionale puro che prevede la possibilità di stringere alleanze solamente dopo il voto.

Una volta rottamata l’alleanza Svp-Pd i nuovi scenari non sono dunque difficili da immaginare.

Non si esclude la candidatura di Sandro Repetto (consigliere Pd superstite) alla vice presidenza della giunta, ma resta il fatto che la Volkspartei, dovrà scegliere di allearsi con Paul Köllensperger o con il Carroccio se vuole continuare a governare l’Alto Adige.

4, casualmenteè il numero dei seggi che possono bastare alla Svp per decidere chi far salire sul proprio carro.

Alto Adige: i 35 neo consiglieri provinciali che resteranno in carica per i prossimi cinque anni.  

Suedtiroler Volkspartei (15): Arno Kompatscher, Philipp Achammer, Arnold Schuler, Waltraud Deeg, Daniel Alfreider, Franz Thomas Locher, Thomas Widmann, Josef Noggler, Maria Magdalena Hochgruber Kuenzer, Gerhard Lanz, Helmuth Renzler, Manfred Vallazza, Helmut Tauber, Jasmin Ladurner e Magdalena Amhof.

Team Köllensperger (6): Paul Köllensperger, Alex Ploner, Franz Ploner, Josef Unterholzner, Maria Elisabeth Rieder e Peter Faistnauer.

Lega (4): Massimo Bessone (gruppo linguistico italiano), Giuliano Vettorato (italiano), Rita Mattei (italiano) e Carlo Vettori (italiano).

Verdi (3): Brigitte Foppa, Riccardo Dello Sbarba (italiano) e Hanspeter Staffler.

Die Freiheitlichen (2): Ulli Mair ed Andreas Leiter Reber.

Suedtiroler Freiheit (2): Sven Knoll e Myrian Atz Tammerle.

Partito Democratico (1): Sandro Repetto (italiano).

M5S (1): Diego Nicolini (italiano).

L’Alto Adige nel Cuore (1): Alessandro Urzì (italiano).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Laives5 ore fa

Violento schianto auto-furgone sulla Strada del Brennero: gravi due persone

Alto Adige8 ore fa

Per essere ammessi all’esame di maturità è necessario aver svolto un periodo di alternanza scuola lavoro

Vita & Famiglia9 ore fa

Giornata aborto sicuro. Pro Vita Famiglia: «Di sicuro solo la morte di un bambino. Necessario aiutare donne e nascituri»

Bolzano11 ore fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Alto Adige11 ore fa

Abitare nella terza età, simposio a Bolzano

Eventi11 ore fa

«The In – The Out»: sabato a Salorno la sfilata che mette al centro le storie delle persone

Val Pusteria14 ore fa

Trattore in fiamme a San Lorenzo di Sebato: decisivo l’intervento dei vigili del fuoco

Bolzano15 ore fa

Bolzano, la aspetta sotto casa e tenta di violentarla: le urla mettono in fuga l’aggressore

Alto Adige15 ore fa

Nell’estate del 2022 quasi 7000 giovani, tra i 15 e i 19 anni, hanno svolto un tirocinio

Alto Adige15 ore fa

Coronavirus: un decesso,12 casi positivi da PCR e 567 test antigenici positivi

Politica15 ore fa

Proseguono gli accordi tra Stato e Provincia per attuare il trasferimento delle aree militari dismesse

Alto Adige16 ore fa

Lago di Resia, bimbo di 5 anni cade dalla bici: elitrasportato all’ospedale di Bolzano

Bolzano17 ore fa

Caso Neumair, parla l’ultimo testimone: “Laura faceva preferenze tra i figli, Benno di serie B”

Politica17 ore fa

Commissione speciale stipendi dei politici: il presidente Vettori si è dimesso

Politica1 giorno fa

Suedtirol sprezzante verso Fratelli d’Italia. Urzì (FdI): risponde ormai agli ordini di Kompatscher

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Incendi in Alto Adige, convalidato l’arresto del presunto piromane: il 21 enne ha fatto scena muta

Alto Adige4 settimane fa

Percorre la corsia telepass in contromano al casello di Bolzano sud, fermato dalla Polizia Stradale

Archivi

Categorie

di tendenza