Connect with us

Sport

La Stelvio Marathon si fa in quattro: meno di venti giorni alla corsa sul leggendario passo

Pubblicato

-

La Stelvio Marathon del 15 giugno a Prato allo Stelvio in Alto Adige presenta ‘quattro competizioni in una’, con ben quattro tipologie di sfide all’interno di una terza edizione che promette spettacolo.

Ecco dunque il percorso Marathon tradizionale di 42.195 km e 2.500 metri di dislivello, la gara Classic di 26 km e 2.400 metri di dislivello, la Marcia Stelvio non competitiva sul medesimo tracciato della Classic, e la Short Distance di 14 km e 1.180 metri di dislivello per i meno allenati.

Le iscrizioni sono ancora aperte, alle cifre di 110 euro per le tre gare maggiori e 45 euro per la short distance entro il 7 giugno, e un pacco gara costituito da T-shirt finisher, pasta party, prodotti degli sponsor (mela Val Venosta, yogurt Mila, biscotti Loacker), attestato di partecipazione, trasporto per il rientro e servizi lungo il percorso, entrata libera alla piscina di Prato allo Stelvio, al centro visite Aquaprad e al Messner Mountain Museum Ortles, salita e discesa con la seggiovia Trafoi.

Pubblicità
Pubblicità

Il programma della manifestazione prevede il ritiro pettorali a partire da venerdì 14 giugno dalle ore 14 alle ore 19 alla zona sportiva di Prato allo Stelvio, con race briefing alle ore 19. Sabato 15 giugno il ritiro pettorali avverrà invece al centro visite Aquaprad in zona partenza, dalle ore 6 alle ore 7.

I primi a scattare saranno i concorrenti della Marcia Stelvio, alle ore 7.15 da Prato allo Stelvio, successivamente toccherà ai podisti Classic (ore 8), e agli sfidanti Marathon dieci minuti più tardi. Ultimi i runners della Short, alle ore 10 da Trafoi. Primi arrivi previsti alle ore 11, con flower ceremony alle ore 12, premiazioni alla zona sportiva alle ore 18.15 e ‘after race party’ nella cornice del 5° Beach Soccer Cup Vinschgau alle ore 19.

I primi classificati uomo e donna della graduatoria assoluta riceveranno 1000 euro ciascuno e a scendere 700, 500, 300, 200 e 100 euro, con ulteriori 100 euro in serbo per chi riuscirà a battere il record del percorso. La Stelvio Marathon è stata insignita anche del titolo di “Going Green Event“, con un percorso che si dipana lungo il Parco Nazionale dello Stelvio e rispetta le regole ambientali di conservazione del parco.

Aiutare il comitato altoatesino è possibile – anche perché il percorso è impegnativo e richiede numerosi volontari – ecco così che contattando il C.O. all’indirizzo info@stelviomarathon.it ci si potrà rendere utili ricevendo come ricompensa un pasto, una maglietta e una borraccia in vetro, oltre a tanto divertimento che non manca mai. Al sito web dell’evento sono presenti infine i contatti delle varie associazioni turistiche locali, ad offrire una consultazione per poter alloggiare in Val Venosta, Val Müstair e al Passo dello Stelvio.

Sport

Foxes contro Graz e Klagenfurt nel weekend. Vidmar in maglia biancorossa

Pubblicato

-

Con nove vittorie nelle ultime 10 partite, l’HCB Alto Adige Alperia è in questo momento la squadra più in forma della Erste Bank Eishockey Liga. I biancorossi, però, non hanno certo intenzione di fermarsi e hanno voglia di confermare il secondo posto in classifica, per aumentare il gap sulla “linea rossa” che delimita la zona playoff.

In questo senso le partite del weekend sono di importanza cruciale, perché a scontrarsi con Bernard e compagni saranno due dirette contendenti per la Top Five. 

Venerdì 22 novembre, alle ore 19:45, al Palaonda arriveranno i Graz99ers, settimi con 27 punti. Gli austriaci, dopo una buona partenza, erano entrati in un tunnel difficile, con 8 sconfitte su nove partite tra campionato e Champions League dal 6 al 25 ottobre.

Pubblicità
Pubblicità

Sono poi arrivate tre vittorie consecutive, che hanno ridato slancio alla truppa di coach Doug Mason. Nell’ultima uscita gli stiriani sono caduti pesantemente in casa contro il Salisburgo (1-5) e hanno così voglia di rialzare la testa e tornare tra i Top 5.

I 99ers hanno avuto la meglio nel primo precedente stagionale, investendo i biancorossi con un severo 6 a 2 al Merkur Eisstadion. In casa HCB c’è voglia di rivincita, facendo leva anche sul “fattore Palaonda”: tra le mura di casa i Foxes hanno vinto le ultime cinque partite (l’ultima sconfitta risale al 27 settembre, contro Vienna). 

Statistiche e special teams

Entrambe le compagini faticano in powerplay (inchiodato al 9,5% il Bolzano, a quota 13,1% invece il Graz). Buone percentuali invece per i due penalty killing, con i Foxes al terzo posto nella lega con l’85,5% e i 99ers al quinto con l’83,1%. 

Tra i biancorossi “l’uomo in più” in questo momento è Sebastien Sylvestre, top scorer con 19 punti (11 reti, il secondo in campionato), ma non lontano seguono Anthony Bardaro (15 punti, 7+8) e Colton Hargrove (14 punti, 2+12).

Nel Graz attenzione al trio formato da Ken Ograjensek (13 punti) Daniel Oberkofler e Joakim Hillding (12 punti entrambi). A difesa delle gabbie sarà invece sfida tra Leland Irving (91,1%) e Cristhopher Nihlstorp (89,2%). 

L’infermeria

Oltre al lungodegente Dan Catenacci, che potrebbe tornare a disposizione la prossima settimana, coach Clayton Beddoes dovrà fare i conti con altre due assenze pesanti in difesa: Brett Flemming, che ha rimediato la frattura di un dito bloccando quattro tiri in sequenza nel 5 contro 3 sul finale di gara a Znojmo, dovrà restare fuori per circa 5 settimane, mentre Ivan Tauferer, alle prese con un problema alla caviglia, ne avrà per almeno due settimane. 

Luka Vidmar vestirà la maglia dei Foxes

La società ha reagito all’infortunio di Brett Flemming, mettendo momentaneamente sotto contratto il difensore sloveno Luka Vidmar. 33enne di stecca destra, Vidmar è un giocatore di grande esperienza

La Ladies Night

Per il match di venerdì contro i Graz99ers, l’HCB Alto Adige Alperia ha organizzato la prima Ladies Night della stagione: tutte le donne potranno acquistare il biglietto a 1€ (apertura delle casse alle ore 17:45) e riceveranno all’ingresso un omaggio floreale da parte di Latemar Fiori. 

Domenica la trasferta a Klagenfurt – Match in diretta su Video33

Due giorni più tardi, domenica 24 novembre, alle ore 17:30 i Foxes saranno ospiti dell’EC KAC. I campioni in carica stanno vivendo un periodo di forma altalenante, senza trovare continuità nei risultati: nell’ultima uscita è arrivato un inaspettato K.O. interno contro l’Innsbruck, ma i carinziani potranno approfittare del turno di riposo nella giornata di venerdì e arriveranno così con le vele spiegate verso il loro unico match settimanale.

Nel primo precedente stagionale i Foxes avevano conquistato al Palaonda la prima vittoria del campionato, con un netto 3 a 0. 

La partita sarà trasmessa in diretta su Video33, nel corso della Hockey Night, a partire dalle ore 17:15. 

Venerdì 22 novembre, ore 19:45 (Palaonda, Bolzano) – Ladies Night
HCB Alto Adige Alperia vs Graz99ers

Domenica 24 novembre, ore 17:30 (Stadthalle, Klagenfurt) – Live su Video33
EC KAC vs HCB Alto Adige Alperia

La classifica

Team GP PTS
1. EC Red Bull Salzburg 17 37
2. HC Bolzano 17 33
3. EC KAC 18 30
4. Black Wings Linz 17 30
5. spusu Vienna Capitals 17 30
6. EC Panaceo VSV 17 27
7. Graz99ers 17 27
8. HC Orli Znojmo 18 24
9. Hydro Fehervar AV19 18 22
10. HC TWK Innsbruck 19 21
11. Dornbirn Bulldogs 17 7

Continua a leggere

Sport

A carezza lo snowboard ė top. La macchina organizzativa lavora a pieno regime.

Pubblicato

-

Ce la farà Nadya Ochner a ripetere l’impresa della passata edizione?

La Coppa del Mondo di snowboard FIS Parallel Giant Slalom del 19 dicembre a Carezza è pronta ad entusiasmare.

A capo del comitato organizzatore altoatesino c’è Andreas Obkircher, un tempo atleta ‘attivo’ nato sulle piste e ora impegnato (con successo) dietro la scrivania: “Nel ’94-‘95 c’è stato il boom dello snowboard, e con il tempo mi sono appassionato – afferma Obkircher – collaborando con il club e rimanendo nel direttivo. Poi è nata l’idea di fare una gara internazionale, le prime gare “base” FIS sono state le prime internazionali che abbiamo organizzato qui. Ormai parliamo di tredici anni fa: abbiamo proposto gare FIS per due volte, 2 Europa Cup, e poi siamo passati al gradino successivo: la Coppa del Mondo. L’idea è venuta a tutti, in quel periodo il presidente del Consorzio di Carezza, Georg Eisath, aveva investito molto nell’impianto, nell’interesse del consorzio di portare pubblico e gare di alto livello”.

Pubblicità
Pubblicità

E Georg Eisath è consapevole di come la Coppa del Mondo di snowboard abbia permesso a Carezza di farsi conoscere nel mondo, raccontando la pista che animerà gli snowboarder: “La pista che useremo per la Coppa del Mondo è la Pra di Tori – afferma – la prepariamo normalmente per i turisti, ma produrremo una neve particolare per averla pronta da utilizzare per la gara di Coppa del Mondo. Sarà molto secca, dai grani molto piccoli e molto compatta”, conclude Eisath, fondatore di “TechnoAlpin”.

Un avvenimento spartiacque anche dal punto di vista della comunicazione: “La Coppa del Mondo è un mezzo molto importante per il marketing e per farci conoscere in tutto il mondo”, conclude Eisath.

Realizzare una gara di Coppa del Mondo nel mese di dicembre non è facile, ma lo snowboard tra Carezza e Nova Levante è il top e oltre 150 volontari ogni anno si prodigano nel mettere a punto un grande evento, che è importante anche per i giovani, come afferma Obkircher: “Bisogna puntare su di loro, Daniele Bagozza già l’anno scorso ha portato ottimi risultati. La Ochner ha vinto”.

Tante novità dal punto di vista “green”: “Siamo al secondo anno di Green Event: green significa risparmiare il più possibile, evitando la plastica. La borsa degli atleti sarà interamente riciclabile: le stoviglie utilizzate alla tenda vip in ceramica e, in generale, i materiali riutilizzabili o biodegradabili. Tanti piccoli passi per portare la gara ad essere green event per la seconda volta”, conclude il presidente.

Continua a leggere

Sport

AC Virtus Bolzano: domenica derby con il Levico Terme

Pubblicato

-

La 15^ giornata del Campionato di Serie D vedrà in campo il derby tra Virtus Bolzano e Levico Terme, formazioni che si erano già incontrate all’inizio della stagione per la Coppa Italia.

La squadra trentina è attualmente in 15^ posizione in classifica con dodici punti, mentre i biancorossi sono a quota otto punti e occupano la 18^ piazza.

L’appuntamento è per domenica 24 novembre alle 14.30 all’Internorm Arena di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

Il punto del mister Alfredo Sebastiani: “L’umore della squadra è sempre buono, perché i ragazzi sono volenterosi e non mollano mai, cercano di dare il meglio e si stanno dividendo le responsabilità. Sappiamo che dobbiamo dare tutti di più, io come allenatore e loro come giocatori, senza darci colpe l’un l’altro. Stiamo cercando soluzioni per capire come venire fuori da questo momento che sta mettendo tutti a dura prova. Saper superare le difficoltà non può che fare bene, abbiamo fatto di tutto finora per non trovarci in situazioni difficili, però per una serie di motivi non ci siamo riusciti. Questo però non deve scalfire la determinazione, anzi deve alimentare la voglia di riscatto, che cresce di settimana in settimana parallelamente a quelle che potrebbero essere delle frustrazioni e che invece grazie a un gruppo sano si stanno trasformando in degli stimoli. Finora non abbiamo mai sottovalutato nessuno e non abbiamo preso sottogamba nessuno. Abbiamo affrontato gli impegni, allenamenti compresi, con la giusta testa e mentalità, quindi con la coscienza siamo a posto. I fatti dicono che ciò che facciamo non basta, quindi dobbiamo solo capire come fare ancora meglio senza cercare scuse e senza alibi”.

E sul team che la Virtus Bolzano affronterà domenica?

Il Levico finora ha fatto meglio di noi, dunque dovremo stare attenti e tirare fuori tutte le nostre risorse. Abbiamo già visto in Coppa Italia che era una squadra pericolosa, perché hanno elementi forti in tutti i reparti. Adesso sono più temibili, perché all’inizio non si conoscevano, ora hanno giocato insieme. Però penso anche che finora noi potevamo vincere tutte le partite come potevano perderle. In campo ci siamo, ma forse dobbiamo esserci con ancora più attenzione e convinzione nei nostri mezzi. I ragazzi, come già fanno in allenamento, devono dimostrare che non abbiamo bisogno di nulla e nessuno, con le nostre forze ce la facciamo. Questa è la nostra sfida”.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza