Connect with us

Alto Adige

“L’Alto Adige si vaccina”: offerta vaccinale dal 10 al 12 dicembre

Pubblicato

-

Vaccinare quante più persone possibile il più rapidamente possibile: in questo modo la Provincia e l’Azienda sanitaria vogliono frenare il numero crescente di infezioni. A questo scopo l’11 ed il 12 dicembre si svolgerà in Alto Adige una campagna vaccinale a livello provinciale in 39 centri vaccinali, nelle farmacie partecipanti la campagna vaccinale si svolgerà il 10 dicembre.

All’insegna del motto “L’Alto Adige si vaccina” vengono create ulteriori offerte per la prima, la seconda e la terza dose vaccinale. “La vaccinazione aiuta”, ha affermato con convinzione il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, nel corso della conferenza stampa odierna di presentazione della campagna. Ecco perché in Alto Adige, come in tutta Europa e nel resto del Paese, si sta cercando di offrire ulteriori possibilità di vaccinazione. “Stiamo aumentando permanentemente la capacità dei centri vaccinali ed offriamo anche ulteriori opzioni per la vaccinazione rapida. Ora si tratta di creare opportunità in modo tempestivo e di offrirle alla popolazione. Grazie a questa nuova campagna a livello provinciale puntiamo ad ottenere un Natale il più vicino possibile alla normalitàha affermato Kompatscher.

Possibilità di vaccinarsi dalle ore 8,00 alle 20,00

Pubblicità
Pubblicità

Nello specifico, nel fine settimana dal 10 al 12 dicembre vi sarà un’offerta vaccinale aggiuntiva in un totale di 39 centri vaccinali gestiti dall’Azienda sanitaria altoatesina e dai Comuni. Circa 100.000 dosi di vaccino sono a disposizione di tutti i cittadini interessati. Sabato 11 e domenica 12 dicembre si svolgeranno le vaccinazioni nei centri vaccinali, mentre venerdì 10 dicembre prenderanno parte alla campagna circa 50 farmacie altoatesine. L’attività vaccinale nel corso dei tre giorni si svolgerà dalle ore 8,00 alle 20,00, utilizzando prevalentemente il vaccinoModerna”, che è scientificamente raccomandato per la sua efficacia come vaccino di richiamo. Sabato 11 e domenica 12 dicembre le vaccinazioni nel corso della mattinata (dalle 8,00 alle 14,00) sono possibili solo su prenotazione.

La popolazione è invitata a prenotare se possibile online, anche per ridurre i tempi di attesa. Le prenotazioni possono essere effettuate online tramite il portale di prenotazione Sanibook da questo sabato 4 dicembre a mezzanotte o telefonicamente allo 0471 100 999 (sabato 4 dicembre e domenica 5 dicembre dalle 10.00 alle 16.00 e nei giorni feriali dalle 8.00 alle 16.00 ). Nei pomeriggi dell’11 e 12 dicembre sarà offerto l’accesso libero alle vaccinazioni senza preavviso nei centri vaccinali a partire dalle ore 14,00.

“Ci auguriamo che la popolazione approfitti dell’offerta in gran numero e la utilizzi come un’opportunità per una rapida opzione di vaccinazione“, ha affermato il coordinatore del progetto, Patrick Franzoni. L’assessore alla salute, Thomas Widmann, ha sottolineato con alcuni dati il ​​potenziale di infettività presente in Alto Adige: circa 170.000 altoatesini sono stati vaccinati da oltre 5 mesi e quindi hanno una protezione vaccinale inferiore. Inoltre, 150.000 persone sono ancora completamente prive di copertura vaccinale. “Nessuno può nascondersi dal virus, prima o poi ognuno di noi entrerà in contatto con il Coronavirus, molto probabilmente nel corso di questo inverno. Ma possiamo decidere se vogliamo affrontare il virus con o senza la protezione vaccinale. La campagna dovrebbe consentire a tutti di essere vaccinati il ​​prima possibile, non solo tra alcuni mesi“, ha aggiunto Widmann.

Pubblicità
Pubblicità

L’azione si basa su una stretta collaborazione

La  realizzazione di una campagna così ampia, ha sottolineato l’assessore competente per la Protezione Civile, Arnold Schuler, è soprattutto una sfida organizzativa: bisogna calcolare il numero dei luoghi in cui effettuare la vaccinazione, il personale necessario e bisogna anche determinare chi deve assumere quale compito. È stato costituito nuovamente un gruppo direttivo in cui sono rappresentate tutte le organizzazioni per poter discutere in anticipo le decisioni e trasmettere le informazioni necessarie. Tuttavia, è indispensabile anche l’aiuto di molte persone per organizzare e coordinare le procedure di vaccinazione in loco. Anche questa volta, oltre al personale dell’Azienda sanitaria e dei Comuni saranno coinvolti anche i membri delle organizzazioni di volontariato, come la Croce Bianca e la Croce Rossa, nonché i Vigili del fuoco volontari. L’assessore Schuler ha espresso anticipatamente il proprio ringraziamento “per la buona collaborazione e per la disponibilità ad essere in servizio a beneficio della popolazione altoatesina nel fine settimana”. Anche i Comuni, senza eccezioni, sostengono la campagna, ha sottolineato il presidente del Consorzio dei Comuni, Andreas Schatzer. “Il nostro compito è convincere i cittadini della necessità della vaccinazione. Perché la vaccinazione è attualmente la via d’uscita più efficace dalla pandemia” ha concluso.

La campagna di vaccinazione prevede un’opzione di vaccinazione a bassa soglia che può essere utilizzata senza lunghi viaggi. Alla campagna partecipano con convinzione anche le farmacie altoatesine: “Siamo un punto di contatto importante in questa pandemia e vogliamo svolgere appieno questo ruolo“, ha aggiunto Matteo Paolo Bonvicini, presidente dell’Associazione Esercenti Farmacie Alto Adige Federfarma. Finora sono state convinte a partecipare circa 50 farmacie e nei prossimi giorni sarà disponibile nelle farmacie un elenco dettagliato dei punti vaccinali. Sarà inoltre possibile prenotare un appuntamento per la vaccinazione in farmacia.

L’attuale situazione e l’imminente classificazione come zona gialla ci hanno spinto ad avviare un’azione di questo tipo, ha concluso il direttore generale dell’Azienda sanitaria altoatesina, Florian Zerzer. “Un anno fa avevamo 33 pazienti in terapia intensiva, 273 pazienti nei normali reparti ospedalieri e 143 pazienti ricoverati in strutture private. Oggi i numeri sono molto migliori, il che dimostra che la vaccinazione sta funzionando! Siamo convinti che l’offerta vaccinale verrà accolta positivamente dalla popolazione e che l’impegno preparatorio, in pieno svolgimento dallo scorso fine settimana, darà i suoi frutti. Dopotutto, questa è un’opportunità per la popolazione di poter partecipare in modo semplice e tempestivo alla vaccinazione”, ha sottolineato Zerzer. Informazioni sulla campagna di vaccinazione e sulle offerte vaccinali già esistenti sono disponibili online sul seguente sito.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige6 ore fa

Castelrotto: perde il controllo della macchina e finisce nel giardino di una casa

Alto Adige9 ore fa

Alto Adige, l’analisi della Asl: “La vaccinazione protegge da un decorso grave della malattia”

Politica9 ore fa

Convegni a Bolzano, Urzì accusa: “Il Centro per la Pace dà spazio all’Islam più oscurantista”

Bolzano10 ore fa

Trovata con la droga, aggredisce il padre e la polizia. Giovane arrestata a Bolzano con più di un chilo di marijuana

Bolzano10 ore fa

Hashish, cocaina e più di 6mila euro in contanti: spacciatore nordafricano arrestato a Bolzano

Alto Adige13 ore fa

Dati Covid 24 gennaio: 59 positivi da PCR e 1.166 da test antigenici. Due decessi

Sport13 ore fa

FC Südtirol espugna il campo della Pergolettese: al Voltini di Crema finisce 2:0

Bolzano14 ore fa

Camino prende fuoco in via Merano: intervengono i pompieri

Alto Adige15 ore fa

Garavaglia in Alto Adige: turismo sostenibile, chance da sfruttare

Valle Isarco16 ore fa

In fiamme un appartamento a Barbiano: una persona intossicata

Bolzano1 giorno fa

Coronavirus: 2 decessi e 1.753 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Alto Adige3 giorni fa

Vaccinazioni anti-Covid: già oltre 200.000 persone con la dose booster

Bolzano3 giorni fa

Blitz interforze a Bolzano: denunce per spaccio e sostituzione di persona. Un rimpatrio e due Daspo

Sport3 giorni fa

FC Südtirol: domenica 23 gennaio la sfida del campionato riparte da Crema contro la Pergolettese

Politica3 giorni fa

Mobilità per le Olimpiadi 2026: sopralluoghi col viceministro Morelli

Alto Adige1 settimana fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica3 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Sport3 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Alto Adige3 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, arrivano i kit per gli autotest degli alunni durante le vacanze di Natale

Merano4 settimane fa

Esce di strada sulla provinciale fra Marlengo e Cermes: intervengono i vigili del fuoco

Merano3 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Valle Isarco2 settimane fa

Cade in una piscina d’albergo a Naz Sciaves: bimbo di due anni muore annegato

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza