Connect with us

Politica

Mobilità a Bolzano, Giovani democratici: “Serve più sicurezza. Fermata di Ponte Adige da rivedere”

Pubblicato

-

Vista la necessità di porre un freno al traffico privato e di offrire una valida alternativa di trasporto alla cittadinanza, riteniamo che sia fondamentale uno sforzo sempre maggiore da parte della Pubblica Amministrazione per garantire un servizio pubblico comodo, efficiente e sicuro“.

Lo affermano i Giovani democratici bolzanini, che riprendono la questione della mobilità nel capoluogo ripartendo proprio dal mezzo pubblico per eccellenza in città. Il bus.

La fermata dell’autobus di Ponte Adige, molto utilizzata anche da giovani e studenti, non rispetta però a nostro avviso gli standard minimi che è lecito aspettarsi, visto anche quanto essa rappresenti uno snodo del trasporto intermodale di cui tanto si era parlato nei mesi scorsi nell’ambito della campagna referendaria – proseguono i giovani del Pd – .

Pubblicità
Pubblicità

Ebbene, terminato il referendum e svanito il progetto di realizzare una linea tramviaria di accesso alla città, sono rimaste non poche criticità che andrebbero comunque affrontate e risolte. Tra queste vogliamo far presente l’assenza di un attraversamento pedonale segnalato, che garantisca la sicurezza di coloro che attualmente sono costretti ad attraversare la strada (talvolta di fretta) sperando di essere visti da eventuali automobilisti in arrivo“.

Un secondo problema, per i giovani democratici, consiste nell’inadeguata illuminazione durante le ore serali, che non permette una visibilità accettabile sia per i pedoni che per le autovetture. Inoltre non sarebbero presenti né un luogo in cui sedersi per aspettare il proprio autobus, né una regolare pensilina per ripararsi dalle intemperie o dal sole.

Un altro problema segnalato risiede nelle carenze della segnaletica verticale, piuttosto carente, e nella totale assenza di quella orizzontale, che aiuterebbe ad identificare la fermata sulla carreggiata.

Ultimo ma non ultimo – sottolineano – anche la leggibilità dei cartelli degli orari è migliorabile, visto che quello relativo agli orari della SAD, allo stato attuale si trova poco sopra il livello del suolo.

Riconosciamo in generale lo sforzo di Provincia e Comune per migliorare il trasporto pubblico (è di qualche giorno fa la proposta di realizzare nuove linee di metrobus), ma chiediamo di non trascurare nulla. Neanche quei punti che possono sembrare dei dettagli e che danno invece la misura della dignità e della considerazione che si vuole dare al trasporto pubblico e alla sua utenza“.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza