Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Economia e Finanza

Passi avanti verso la Global Minimum tax: 9 gli Stati ancora da convincere

Pubblicato

-

Dopo il G7, con l’Ocse la Global Minimum tax, ovvero la tassa minima globale sugli utili delle multinazionali fa un passo avanti verso la sua definitiva operatività. La negoziazione avvenuta tra 130 su 139 Paesi ha dato il via libera all’accordo che fissa al 15% l’aliquota minima sui profitti delle grandi aziende globali, quelle con un fatturato di almeno 750 milioni di euro.

L’imposta promossa in primo luogo dall’amministrazione statunitense guidata da Joe Biden, una volta applicata potrebbe generare entrate statali aggiuntive pari a circa 150 miliardi di dollari annui .

L’obiettivo dell’accordo è quello di mettere un freno al problema delle imprese che hanno sede legale in Stati dal fisco particolarmente favorevole, pur operando e generando profitti in tutto il mondo.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Infatti, oltre all’aliquota minima, l’altro pilastro della nuova imposta è costituito dalla tassazione dei profitti in base al luogo nel quale vengono realizzati, attraverso un meccanismo di “riallocazione” ancora da definire.

Per questo, non è un caso che tra i nove Stati mancanti all’accordo figurino tutti i Paesi con una tassazione particolarmente favorevole che vedrebbero perdere la maggior parte delle entrate nel caso di entrata in vigore della Global Minimum Tax come, Ungheria, Irlanda, Estonia e Cipro. Un problema che tocca soprattutto l’Unione Europea, costretta a trovare una soluzione perché anche questi Paesi possano aderire all’accordo.

Secondo il principale promotore, Biden l’accordo rappresenta un passo importante verso un’economia più giusta. Riflessione condivisa anche dal Commissario degli Affari economici, Gentiloni che lo definisce un passo storico verso una tassazione più equa. Dopo il G20, si tornerà in sede Ocse per definire i dettagli tecnici, ma per la piena operatività dell’imposta sarà necessario aspettare almeno il 2023.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano3 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza