Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Pastorale per bambini e giovani: Michele Dalla Serra nuovo referente

Pubblicato

-

L’Ufficio diocesano per il matrimonio e la famiglia ha un nuovo responsabile nel settore della pastorale per bambini e giovani: si tratta di Michele Dalla Serra, che grazie al lungo impegno nell’Azione Cattolica e nella Pastorale Giovanile porta una grande esperienza nel lavoro giovanile a livello ecclesiale. Dalla Serra sarà responsabile della pastorale per e con bambini e giovani di tutti e tre i gruppi linguistici.

Il settorePastorale per bambini e giovani è sempre stato guidato da uno specifico sacerdote: ora per la prima volta, anche alla luce del calo del numero dei religiosi, nella diocesi di Bolzano-Bressanone questo ambito viene affidato a un teologo laico per tutti i tre gruppi linguistici.

La messa in rete e il coordinamento dei servizi pastorali per i bambini e i giovani sono due priorità. “In diocesi abbiamo molte persone e organizzazioni impegnate nel settore della pastorale per i bambini e i giovani. Rendere visibile questa diversità e contribuire a un buon lavoro di rete è uno dei compiti centrali del responsabile“, spiega Johanna Brunner, direttrice del competente Ufficio diocesano.

Il nuovo referente Michele Dalla Serra ha 29 anni, ha studiato scienze della comunicazione e sta completando i corsi di teologia all’Istituto di scienze religiose di Bolzano. È di madrelingua italiana e porta con sé un’esperienza nel lavoro giovanile non solo a livello ecclesiale, grazie ai suoi impegni come vicepresidente dei giovani dell’Azione Cattolica e come presidente di “Deina Alto Adige Südtirol” che cura il progetto del “Treno della Memoria – Promemoria Auschwitz”.

Con Dalla Serra per la prima volta un altoatesino di madrelingua italiana diventa responsabile della pastorale per bambini e giovani dei tre i gruppi linguistici. “Sono molto felice di questo ulteriore passo verso l’incontro e la cooperazione tra i gruppi linguistici. Compierlo nell‘ambito dei bambini e dei giovani non è solo molto sensato, ma anche un imperativo del momento”, conclude Johanna Brunner.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano3 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone3 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Politica16 ore fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige2 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige4 settimane fa

A gennaio arriva “Joe il film”: è il primo roadmovie al 100% altoatesino

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Bolzano4 settimane fa

Addetto alle pulizie trova una borsa con 500 euro in contanti e la riconsegna alla proprietaria

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano2 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza