Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Salute

Prima di tutto la sicurezza: la conferenza si è svolta all’Ospedale di Bolzano

Pubblicato

-

Dal 2019, il 17 settembre di ogni anno si svolge la Giornata mondiale per la sicurezza dei/delle pazienti proclamata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Per l’occasione, sabato scorso, il Centro per la Gestione del Rischio Clinico dell’Assessorato alla Salute, insieme all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, ha organizzato una conferenza sulla sicurezza dei farmaci che si è svolta all’Ospedale provinciale di Bolzano.

L’evento era rivolto a tutti i gruppi professionali che operano nel settore sanitario. Al centro della conferenza, durata l’intera giornata, c’era il seguente quesito: come si può rendere ancora più sicura la terapia farmacologica dei/delle pazienti? La risposta formulata da Carlo Leggieri, medico del reparto di Anestesia e Terapia Intensiva dell’Ospedale di Merano, e da Marlies Kofler, infermiera dello stesso reparto, è stata ad esempio che ciò è possibile grazie ad una comunicazione sempre più mirata.

In situazioni frenetiche di emergenza sarebbe possibile evitare errori se il nome e la quantità del farmaco da somministrare venissero pronunciati ad alta voce e ripetuti ad alta voce dal partner di supporto. In questo modo, le operatrici e gli operatori coinvolti potrebbero controllarsi a vicenda. Il pericolo di somministrare il farmaco sbagliato o la quantità sbagliata viene così notevolmente ridotto.

Ugo Moretti, Responsabile del Centro regionale di Farmacovigilanza della regione Veneto e della provincia autonoma di Bolzano nonché Professore associato presso l’Università degli Studi di Verona, è intervenuto sul tema del monitoraggio farmacologico.

Francesca Venturini, Direttrice UOC Farmacia Azienda Ospedale – Università di Padova, in collegamento da Padova ha condiviso con le persone presenti la sua esperienza di riconciliazione e verifica farmacologica.

Giuliano Piccoliori, Medico di Medicina Generale e Responsabile scientifico dell’Istituto di Medicina Generale e Public Health di Bolzano, nella sua presentazione ha sottolineato che il pericolo di sovra-medicazione, la cosiddetta poli-farmacia, è in aumento, soprattutto tra i/le pazienti anziani.

Le persone anziane spesso assumono più farmaci contemporaneamente. Ciò aumenta il rischio di effetti collaterali e interazioni indesiderate. È quindi indispensabile una revisione regolare dei farmaci assunti dai/dalle pazienti.

La discussione finale tra i/le partecipanti e i relatori/le relatrici è stata condotta dal Coordinatore dell’Unità Operativa Governo Clinico (UOGC) nonché responsabile del Centro per la gestione del rischio clinico, Horand Meier, che ha anche moderato l’evento.

I relatori/le relatrici e tutte le persone partecipanti concordavano che soprattutto la comunicazione tra medici, infermieri, farmacisti e pazienti, ma anche il supporto tecnico sotto forma di software per la prescrizione e di cartelle cliniche elettroniche, sono elementi essenziali per aumentare ulteriormente la sicurezza dei farmaci.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Politica8 ore fa

Il Comune di Bressanone si affida incondizionatamente a Heller, nonostante lo scandalo che lo ha coinvolto

Arte e Cultura10 ore fa

Nuova mostra permanente sulla storia regionale e contemporanea dell’Alto Adige: presentato il progetto di massima

Bolzano11 ore fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica11 ore fa

Basta sussidi a chi delinque, mozione di Galateo in Provincia

Bolzano14 ore fa

Legalità, delinquenza e bullismo: i carabinieri di Bolzano incontrano gli alunni delle medie

Alto Adige14 ore fa

Stagione invernale 2022/23: avviato il servizio di vigilanza e soccorso sulle piste da sci

Arte e Cultura14 ore fa

Strike 2022, vince l’influencer dei contadini Meike Hollnaicher

Sport15 ore fa

Foxes sconfitti a Salisburgo. I Red Bulls la spuntano per 3 a 1

Italia ed estero15 ore fa

Dopo le proteste, la polizia morale iraniana potrebbe essere abolita, ma non ci sono conferme

Sport15 ore fa

Il Frosinone raggiunge l’FCS all’ultimo secondo

Italia ed estero16 ore fa

Polemiche sull’uso del Pos a 60 euro, Meloni fa un passo indietro: “La soglia è indicativa può essere più bassa”

Alto Adige17 ore fa

Kompatscher annuncia la ricandidatura per le provinciali del 2023: “Proseguire sulla strada intrapresa”

Merano17 ore fa

Merano, auto sbanda e finisce in mezzo al frutteto: illeso il conducente

Bressanone1 giorno fa

Completato il risanamento degli accessi ai masi

Bressanone1 giorno fa

Bressanone: nuovi orari di autobus e treni a partire dall’11 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano7 giorni fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano2 giorni fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Alto Adige5 giorni fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Valle Isarco2 settimane fa

Il bis dell’Ibis a Vipiteno

Archivi

Categorie

di tendenza