Connect with us

Politica

Primari, nuovo regolamento esclude quelli italiani dalla commissione che li seleziona. Urzì: “Silenzio Lega”

Pubblicato

-


“Sui primari ospedalieri, la giunta provinciale mette un’altra pietra sopra la possibilità di garantire una scelta equa, per competenze, e senza sbilanciamenti a svantaggio di quelli di lingua italiana, dei primari in provincia di Bolzano.

Ora si hanno i termini della delibera dalla giunta provinciale approvata il 24 agosto scorso all’unanimità (senza alcun distinguo da parte della Lega nella persona dell’assessore Bessone, presente alla riunione) che stabilisce le modalità di reclutamento in incarichi di primariato.

Si stabilisce che avranno un potere di indirizzo pesante, determinate, i primari di lingua tedesca locali mentre vi saranno esclusi quelli di lingua italiana locali. 

Pubblicità
Pubblicità

La legge nazionale (nota come decreto Balduzzi) proprio per evitare scelte politiche locali prevede una incompatibilità per i primari locali nel partecipare alla commissione esaminatrice per i primari della stessa regione dove viene bandito il concorso. Si devono sorteggiare i selezionatori da un apposito albo nazionale”.

La segnalazione è del consigliere provinciale di Fratelli d’Italia, Alessandro Urzì, che sottolinea come “la commissione in Alto Adige deve invece essere composta rispettando la proporzionale, e già qui gli italiani sono in minoranza. I componenti della Commissione appartenenti al gruppo linguistico italiano sono però sorteggiati dall’elenco nazionale di cui all’articolo 15, comma 7-bis, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502.

I componenti appartenenti al gruppo linguistico tedesco o ladino sono sorteggiati dall’elenco-sezione speciale prevista nella normativa. E sono locali o addirittura austriaci o tedeschi della Germania”.

E ancora: “I primari locali di lingua italiana con questa delibera della giunta provinciale su cui la Lega ha taciuto sono quindi definitivamente esclusi dalla possibilità di scegliere i primari ed ovviamente prevarranno le logiche già conosciute.

Il nuovo regolamento per la nomina dei primari appena approvato dalla Giunta Provinciale arriva peraltro dopo che il giudice Scaramuzzino di Bolzano ha rinviato alla Corte Costituzionale la precedente vecchia legge provinciale che non aveva recepito il decreto Balduzzi.

Insomma ciò su cui deve decidere la Corte costituzionale viene aggirato dalla giunta provinciale con una delibera che però prefigura di peggio: non solo una discriminazione evidente, la elusione della incompatibilità dei primari locali nella scelta dei colleghi di lavoro (con evidenti rischi di condizionamento) ma anche la riduzione dei primari di lingua italiana dell’Alto Adige a testimoni imponenti delle scelte sulle loro teste e il rischio di ricorsi su tutti i concorsi di primariato“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie
    Il problema dell’emergenza climatica, sta coinvolgendo il mondo intero non solo incidendo sull’intera economia, con effetti gravi sui bilanci mondiali ma anche in termini di qualità della vita, salute e sicurezza alimentare. Un passo verso... The post Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie appeared first on […]
  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza