Connect with us

Bolzano

Raccolta firme CasaPound contro nuovo centro di accoglienza – Sini: “Accogliere i padri separati”

Pubblicato

-

I militanti altoatesini di Casapound tornano a far sentire la propria voce contro l’apertura del nuovo centro di accoglienza per migranti a Bolzano.

“No al nuovo centro clandestini e immigrati fuori quota” si legge sugli striscioni affissi la scorsa notte in via Comini a Bolzano.

Nei prossimi giorni – dichiara in una nota il consigliere comunale Andrea Bonazzafinita questa campagna elettorale, avvieremo una raccolta firme coinvolgendo la cittadinanza per trasformare il nuovo centro emergenza caldo/freddo di via Comini in una struttura per ospitare padri separati. Oggi in Municipio abbiamo già consegnato una mozione a riguardo”.

PubblicitàPubblicità

Scelta criminale questa di aprire il centro emergenza caldo/freddo a poche centinaia di metri dal quartiere Don Bosco – continua il consigliere di circoscrizione Cpi Michael Sini – oltretutto sarà aperto tutto l’anno e fungerà da calamita per ulteriori nuovi immigrati irregolari, e in concomitanza con l’inizio del cantiere Benko, ci ritroveremo nella zona tutti i balordi di parco della stazione“.

Il nuovo Centro, che terrà fino a 110 persone, aprirà a novembre in via L. Von Comini, a 150m da via Resia.

Il costo per i contribuenti è di quasi 3milioni di euro, più 600mila euro di ristrutturazione e costerà 750€ al mese per ogni immigrato ospitato.

Oltre tre milioni di euro buttati nella spazzatura – aggiungono i due esponenti della tartaruga frecciata – insieme alla maggioranza dei cittadini, auspichiamo che questi soldi vengano usati invece per tutti quei padri separati in emergenza abitativa“.

Il primo appuntamento per la raccolta firme popolare contro il centro di accoglienza è fissato per venerdì 26 ottobre dalle ore 17 alle ore 21 in via Sassari.

Pubblicità
Pubblicità

Bolzano

Autobus, rivisti gli orari di alcune linee

Pubblicato

-

Dal 17 dicembre gli orari di alcune linee di autobus urbani ed extraurbani subiranno alcune modifiche per garantire il rispetto delle coincidenze e per tenere conto delle esigenze dei passeggeri del servizio di trasporto pubblico.

Per questioni legate alla tempistica, queste modifiche non sono presenti sulla versione cartacea degli orari che sarà distribuita nei prossimi giorni“, informa il servizio provinciale.

Linea 201 Bolzano – Merano

PubblicitàPubblicità

Tutte le partenze da Bolzano, capolinea e fermata presso la funivia del Renon, vengono anticipate di 5 minuti, anche le altre fermate fino all’ospedale di Bolzano quindi saranno anticipate di alcuni minuti. Le partenze dall’ospedale in direzione Merano rimangono invariate.

Linea urbana 9 Funivia del Colle – Stazione – Ponte Adige

L’autobus con partenza alla Stazione di Bolzano alle ore 6.46 partirà già alle 6.43 per garantire la coincidenza con il treno presso la stazione di Ponte Adige.

Linea 170 Bolzano – Castelrotto – Ortisei/Bressanone

Lunedì e mercoledì (giorni scolastici) previsti due autobus aggiuntivi con partenza ad Ortisei alle ore 16.30 e 17.30.

Linea 214 Foiana – Lana – Sinigo zona artigianale

L’autobus con partenza a Foiana alle ore 7.26 partirà già alle ore 7.21 e verrà prolungato fino a Merano.

Linea 216 Vilpiano – Nalles – Tesimo – Lana

L’autobus con partenza a Vilpiano alle ore 6.57 anche nei giorni scolastici non transiterà per Foiana.

Linea 319 Racines – Vipiteno

La partenza dell’autobus a Larch alle ore 13.55 verrà anticipata alle ore 13.52 per consentire la coincidenza alla fermata di Stanghe.

Pubblicità Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Carne e pesce avariati per anziani, bimbi e disabili a Bolzano: sequestrata azienda del Veronese

Pubblicato

-

Forniva carne e pesce avariati ad alcune mense di case di riposo, asili nido ed una struttura per persone disabili: a finire nei guai un’azienda del Veronese, posta ora sotto sequestro su richiesta della procura della repubblica di Bolzano.

Si tratta della Olivo snc, con sede a Colognola ai Colli, in provincia di Verona, specializzata nella fornitura all’ingrosso di carne e pesce.

Sei gli indagati: tre per associazione per delinquere per frode in commercio e altre tre per concorso nello stesso reato con l’esclusione dell’associazione.

PubblicitàPubblicità

In particolare, le etichette di alimenti prossimi alla scadenza sarebbero state modificate con nuove date limite e sarebbero stati forniti prodotti surgelati invece di quelli freschi e prodotti esteri invece, diversamente a quanto segnalato, di provenienza nazionale.

L’azienda veneta, forniva gli alimenti sulla base di un appalto per 1.400 pasti giornalieri per 375.000 euro l’anno.

L’inchiesta è partita da una segnalazione dell’Azienda servizi sociali di Bolzano, che aveva assegnato l’appalto, secondo cui ci sarebbero state discrepanze fra quanto previsto dal contratto ed i prodotti consegnati alle mense.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Bolzano

Nel Comune di Bolzano arriva Forza Nuova

Pubblicato

-

Forza Nuova è al suo esordio politico a Bolzano.

La nuova rappresentante del partito di estrema destra fondato da Roberto Fiore e Massimo Morsello è Caterina Foti, che dopo la frattura con Casapound oggi cambia il volto della composizione partitica nel capoluogo (Foti è consigliera di circoscrizione eletta a Europa-Novacella con la tartaruga frecciata).

Venerdì 21 Dicembre in conferenza stampa Caterina Foti chiarirà i motivi della sua decisione alla presenza del Segretario Nazionale Roberto Fiore e del Coordinatore Regionale Michele Olivotto.

PubblicitàPubblicità

La conferenza si terrà presso il Bar Giamar di Via Torino a Bolzano alle 16:30.

«Famiglia, patria e fede in Dio», questi i valori di Forza Nuova rivendicati dalla consigliera di circoscrizione.

Sotto, il manifesto della conferenza

.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it