Connect with us

Bolzano

Restrizioni Pasqua: bolzanini chiusi in casa non vedono gli avvisi dei cantieri. Piovono multe e rimozioni

Pubblicato

-

Ancora multe e ancora auto rimosse a chi, rispettando le prescrizioni dovute al covid, resta a casa. “Questa volta è ancora più grave del solito – segnala il capogruppo in consiglio comunale di Fratelli d’Italia, Marco Galateo – . Diverse auto parcheggiate regolarmente in via Talvera sono state rimosse martedì 6 aprile, ma gli avvisi di liberare la strada sono stati affissi a cavallo tra Pasqua e lunedì santo (4 e 5 aprile). Impossibile leggerli se, come prevedevano i consigli rinforzati delle autorità, si rimaneva a casa propria”.

Ingiusta quindi la sanzione di sosta vietata e il costo della rimozione dell’auto? “Solo qualche mese fa Fratelli d’Italia insieme ai residenti del centro avevano manifestato l‘errore del Comune che aveva tolto tutti i posteggi a linea bianca, per chi abita in centro, senza dare soluzioni alternative quali, ad esempio, la possibilità di parcheggiare su linee blu gratis per il periodo dei cantieri.

E’ stata anche depositata una mozione in Comune per chiedere sempre e su tutta la città di consentire il parcheggio gratuito sulle soste blu a chi possiede il bollino della zona di competenza. Per ritardi del sevizio di traduzione del Comune però non è ancora stata messa all’ordine del giorno, come tante altre mozioni depositate da novembre in poi“.

Pubblicità
Pubblicità

Si sono rivolti proprio a Marco Galateo, diversi residenti della zona in cui, ricordiamo, già nel 2020 durante il lockdown rigido erano state elevate multe proprio nelle stesse circostanze. La ditta di lavori di pavimentazione ha chiesto al Comune l’occupazione di suolo pubblico per aprire il cantiere. Sono stati affissi gli avvisi su strada a ridosso di un fine settimana in cui però era consigliato, se non obbligatorio, restare a casa.

Il proprietario del veicolo quindi non poteva sapere del sopraggiunto avviso e si è ritrovato multa e, in questi casi, la rimozione dell’auto. L’anno scorso, dopo aver reso pubblico il clamoroso errore da parte del Comune, alcune multe erano state annullate. Così Galateo:

Ho chiamato subito sindaco e comandante della municipale che hanno potuto solo confermare l’iter avvenuto, ma non è giusto. Il Comune ha sbagliato ad autorizzare ancora una volta un lavoro di pavimentazione stradale senza dare sufficiente preavviso ai residenti e, visto il ridotto numero di auto parcheggiate regolarmente, avrebbe almeno potuto chiamare i proprietari di quei veicoli. Così sembra proprio che il Comune voglia battere cassa nei confronti di chi, magari si trova a casa in cassa integrazione. Tra sanzione e rimozione auto il costo è di circa 150 euro“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza