Connect with us

Società

Revenge porn: il fenomeno del ricatto porno su internet discusso alla LUB

Pubblicato

-

E’ un fenomeno diffuso sui social network e sui media ma poco dibattuto, quello del cosiddetto “revenge porn” o vendetta del porno.

Parliamo della pubblicazione in internet di immagini di nudo o intime senza il consenso dell’interessato, messa in atto per abusare, molestare o vendicarsi di una persona.

Se ne parlerà in un convegno alla Libera Università di Bolzano il 13, 14 e 15 giugno per un progetto realizzato in collaborazione con la Polizia postale di Bolzano e Trento  e che vede la presenza di ben undici diversi gruppi di ricerca incaricati di esaminare i diversi aspetti della porno vendetta, di cui finora mancano ricerche e statistiche.

Pubblicità
Pubblicità

Il 2 aprile la Camera dei Deputati ha approvato, nell’ambito del d.d.l. recante “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere”, l’emendamento che introdurrebbe il revenge porn nel corpo del codice penale (art. 612-ter ), trattandosi di una fattispecie molto legata alla violenza contro le donne e alla violenza di genere.

Per questo tra gli obiettivi dell’approfondimento anche l’analisi del fenomeno da un punto di vista giuridico e per capire se sia necessaria una nuova regolamentazione.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza