Connect with us

Alto Adige

Riapertura estiva dei rifugi: sicurezza anche in quota

Pubblicato

-

In vista dell’imminente riapertura estiva dei rifugi a metà giugno, l’assessore provinciale all’edilizia pubblica e patrimonio Massimo Bessone assieme al presidente della Provincia Arno Kompatscher, nei giorni scorsi, ha riunito ad un tavolo virtuale i rappresentanti della Commissione paritetica per i rifugi, delle associazioni alpinistiche AVS Alpenverein Südtirol, Georg Simeoni, e CAI Club Alpino Italiano, Carlo Alberto Zanella, e Claudio Sartori. Al centro del confronto i protocolli igienico-sanitari per prevenire il contagio da Covid-19 e gli interventi di manutenzione sulle strutture dei rifugi.

Prevenzione Covid-19, garantire sicurezza in quota

A metà giugno prenderà il via la nuova stagione estiva per i 54 rifugi altoatesini, 26 della Provincia, 12 dell’AVS e 16 del CAI. Nel corso dell’incontro tutti hanno convenuto sull’assoluta importanza che vi sia chiarezza in merito alle regole da rispettare in materia di sicurezza igienico-sanitaria di prevenzione del Covid-19.

Pubblicità
Pubblicità

È necessario garantire la sicurezza anche in quota”, ha affermato il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, intervenendo su questo aspetto. Facendo riferimento all’ultima ordinanza provinciale ha ricordato che valgono le stesse regole della ristorazione; dal 1° giugno non sarà più necessario agli avventori il Corona Pass o certificato verde per accedere agli spazi interni dei rifugi; se in possesso di Corona Pass per l’accesso basterà la mascherina chirurgica, invece della mascherina FFP2.

Il Corona Pass resterà obbligatorio per i pernottamenti nei rifugi che spesso avvengono in stanzoni in comune, con la presenza di varie persone di differenti nuclei familiari. “In tal modo nel 2021 sarà possibile ai gestori dei rifugi accogliere più persone rispetto alla passata stagione”, ha fatto presente Kompatscher. Chi giunge ai rifugi per pernottare senza Corona Pass avrà, in via eccezionale, la possibilità di eseguire un test nasale. Come hanno sottolineato i rappresentanti di ASV e CAI, per la posizione dei rifugi e la loro difficile raggiungibilità, eseguire test regolari per le persone non ancora vaccinate comporterebbe un enorme impiego di tempo, con difficoltà logistiche. “Comunque, vanno assolutamente evitati gli assembramenti verificatisi in passato”, ha rimarcato il presidente della Provincia.

Progetti di sostenibilità

Nel corso dell’incontro online si è parlato anche di manutenzione delle strutture dei rifugi. I rifugi provinciali vengono mano a mano sistemati o ricostruiti ex novo secondo precise priorità. Anche i rifugi di AVS e CAI necessitano, in alcuni casi, di interventi di sistemazione.

I rifugi sono il biglietto da visita dell’Alto Adige e svolgono un ruolo strategico per la sicurezza in montagna – così l’assessore Bessone –  Assieme ai miei funzionari e tecnici con il supporto dei gestori e delle associazioni alpinistiche ci impegnamo per venire incontro alle particolari e complesse necessità delle strutture in quota che richiedono un impegno notevole, non solo finanziario, ma anche umano per le condizioni estreme in cui si opera“.

Parlando di nuovi interventi si è discusso anche di progetti di sostenibilità per la produzione di energia. In particolare, si sta valutando la possibilità di testare su 4/5 rifugi sistemi di produzione energetica avvalendosi dell’idrogeno, eliminando gli aggregati diesel secondo la tutela ambientale. In tal senso, come ha fatto presente il presidente Kompatscher nel corso del colloquio, si potrebbe sottoporre un progetto pilota all’Unione europea per un cofinanziamento.

Interventi manutentivi su rifugi AVS e CAI

Su richiesta della Provincia, AVS e CAI hanno predisposto una lista degli interventi di manutenzione e sistemazione prioritari sulle strutture di loro proprietà. “Valuterò attentamente le richieste con i miei funzionari e tecnici per far fronte alle urgenze e ammodernare in modo sostenibile le strutture continuando a garantire sicurezza ai gestori e agli amanti della montagna“, così l’assessore all’edilizia pubblica e patrimonio Massimo Bessone. Come hanno riferito Georg Simeoni, Carlo Alberto Zanella e Claudio Sartori, si tratta di un programma di investimento riferito ai prossimi 10 anni. Per l’AVS vi sarebbe la priorità di sistemare e sottoporre a risanamento energetico i rifugi Sesvenna e Tre Scarperi, mentre il CAI ha indicato tra gli interventi sostanziali prioritari quelli ai rifugi Plose e Plan de Corones. “In base alla situazione del bilancio provinciale nel post pandemia si valuterà il da farsi”, ha affermato il presidente della Provincia Arno Kompatscher.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda
    La filiera dell’abbigliamento e la qualità manifatturiera in Italia, trascina con sé una spirale virtuosa di ricadute ed immagini positive per l’intera economia del nostro Paese. La trasformazione delle filiera Negli ultimi anni il settore... The post Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda appeared first on Benessere Economico.
  • Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie
    Il problema dell’emergenza climatica, sta coinvolgendo il mondo intero non solo incidendo sull’intera economia, con effetti gravi sui bilanci mondiali ma anche in termini di qualità della vita, salute e sicurezza alimentare. Un passo verso... The post Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie appeared first on […]
  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza