Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Val Venosta

Silandro, all’unica materna italiana della Venosta tariffe raddoppiate per i non residenti

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Alla materna di Silandro le tariffe sono raddoppiate per i non residenti nel comune, ma è l’unica scuola dell’infanzia della val Venosta . A questo proposito il consigliere di l’Alto Adige nel cuore Alessandro Urzì ha presentato un’interrogazione urgente alla giunta provinciale.

Se non si abita a Silandro e si vuole iscrivere il proprio figlio alla scuola dell’infanzia italiana ci si deve infatti sobbarcare una penale di quasi 300 euro l’anno.

L’alternativa? Iscriverlo ad una scuola materna tedesca.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A Silandro – spiega Urzì – c’è l’unica scuola dell’infanzia in lingua italiana della val Venosta. Ma i bambini le cui famiglie non risiedono nel comune stesso, devono pagare una retta mensile di 72 euro contro i 42 dei residenti. Stesso discorso anche per la sezione estiva dove i non residenti pagano 60 euro ogni due settimane contro i 30 di chi abita a Silandro. Maggiorate per i non residenti anche le tariffe ridotte per l’iscrizione di ulteriori figli oltre al primo e per il mese di giugno”.

Per poter far frequentare la scuola materna nella propria madrelingua – prosegue – ogni famiglia deve spendere fino a trecento euro di più l’anno per ogni figlio, oltre a sopportare i disagi del trasferimento quotidiano dei bambini fino a Silandro. Una situazione paradossale, praticamente una tassa occulta, che ovviamente avrà indotto molte famiglie italiane a ripiegare sulla più economica iscrizione alla materna tedesca.

“Per questo – conclude Urzì – abbiamo chiesto alla Giunta provinciale di intervenire perché i non residenti paghino come chi abita a Silandro“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano4 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero4 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives4 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Bolzano1 settimana fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Bolzano4 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Alto Adige4 settimane fa

Violento nubifragio sull’Altipiano dello Sciliar, numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco – IL VIDEO

Scienza e Cultura4 settimane fa

Nuove condizioni climatiche, una sfida per l’agricoltura montana: Centro Laimburg testa le varietà di silomais

Arte e Cultura4 settimane fa

Entra nel vivo la seconda settimana del Festival Identity in motion a Laives

Archivi

Categorie

di tendenza